Tempo  8 ore 22 minuti

Coordinate 3750

Caricato 3 maggio 2021

Registrato maggio 2021

-
-
365 m
4 m
0
16
32
64,85 km

Visualizzato 1143 volte, scaricato 58 volte

vicino a Orbetello Scalo, Toscana (Italia)

Questo itinerario non si limita a percorrere soltanto il promontorio dell’Argentario, ma permetterà di attraversare ambienti diversi dal punto di vista naturalistico, come l’area umida della laguna e la spiaggia della Feniglia con la sua pineta.
Il giro è stato fatto in senso orario, facendo prima Porto Ercole e poi Santo Stefano, ma si potrebbe fare benissimo percorrere nel senso opposto. Quest'ultima opzione ha il vantaggio di stare nella parte della carreggiata che da sul mare, quindi potrebbe essere leggermente più godibile dal punto di vista panoramico.
Sono presenti in questa traccia tre brevi deviazioni che partono dall'anello principale, sono tutte molto belle e quindi vi consiglio assolutamente di fare. La prima subito dopo Porto Ercole sale su strada verso la Rocca Spagnola dove è possibile vedere dall ’alto un bel tratto di costa con l’Isolotto in primo piano. La seconda deviazione vi porterà nel punto più bello di tutto il tour, ovvero Capo d’Uomo, da dove godrete di una vista incredibile sulla Costa Tirrenica fino a vedere i rilievi della Corsica. Qui consiglio di lasciare le bici opportunamente legate poco dopo la deviazione (waypoint), poiché il sentiero è molto scosceso e salire e poi scendere con le bici è assai difficoltoso. L’ultima deviazione scende fino al mare roccioso e vi permetterà di raggiungere Cala Cacciarella, anche qui bisogna lasciare le bici legate all’ inizio del sentiero, poco dopo la panoramica (waypoint). Si scende di 100 metri di quota per poi camminare un altro tratto parallelamente al mare, tra la roccia e i profumi della vegetazione arbustiva mediterranea con i colori limpidi dell'acqua più sotto fino ad arrivare alla piccola Cala.
Portatevi tanta acqua e cibo, poiché da Porto Ercole a Porto Santo Stefano non c’è nulla (forse qualche ristorante nei pressi dei due paesi, se aperti). Da come potete vedere dal profilo altimetrico, l’inizio e la fine del percorso sono in pianura, poi incontrerete numerosi saliscendi, alcuni con pendenze elevate e brusche. Di ombra ce n’è poca, quindi eviterei di farlo nelle giornate troppo calde.
Per il resto, buona parte del tragitto è fatto su ciclabili protette e strade con traffico limitato, come la panoramica. L' unica parte dove bisogno fare un po' di attenzione al traffico di auto, è da Santo Stefano fino ad arrivare alla ciclabile che corre lungo il poco dopo il bivio per la Giannella, sono circa 5 km (waypoint). Dopodiché, questa bella ciclabile vi porterà direttamente alla stazione.
Per il resto si pedala per circa un 30% su sterrato e la restante parte su asfalto. Percorso adatto anche alle bici Gravel (sono pochi i punti insidiosi).
Altri itinerari nella pagina Facebook 'Fuga da Roma senza Auto'
https://www.facebook.com/groups/844154809662575
Waypoint

Cala Cacciarella

Waypoint

Capo d'Uomo

Waypoint

deviazione per Cala Cacciarella

Waypoint

Deviazione per Capo d'Uomo

Waypoint

fine tratto Ciclabile Porto Ercole

Waypoint

Fontanella

Waypoint

Inizio Ciclabile per stazione

Waypoint

inizio tratto ciclabile Porto Ercole

Waypoint

Laguna di Orbetello

Waypoint

Ponte

Waypoint

Porto Ercole

Waypoint

Porto Santo Stefano - Molo

Waypoint

Rocca Spagnola

Waypoint

Spiaggia la Feniglia

Waypoint

Varco numero 4 per Spiaggia e Pineta della Feniglia

Waypoint

Zona Umida tratto Ciclabile

Commenti

    Puoi o a questo percorso