Tempo  7 ore un minuto

Coordinate 5803

Uploaded 30 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
585 m
-5 m
0
9,0
18
36,17 km

Visto 1527 volte, scaricato 69 volte

vicino Terrarossa, Toscana (Italia)

Una giornata passata all'Argentario e ben spesa, tra l altro credo che non ho mai pedalato nel mese di Gennaio a maniche corte, nonostante fosse una giornata un pò nuvolosa! Inoltre devo fare i miei complimenti ai ragazzi che hanno creato questi percorsi da enduro, specialmente la discesa "Crepaccio"
Riepilogando: Partenza da Terrarossa dove c'e' un comodo parcheggio(A 50 mt bar e benzinaio),si prende la provinciale e dopo circa un km ci si immette nella ciclabile ancora in fase di costruzione, al km 2,2 si svolta a sx ove comincia una tranquilla salita in asfalto non troppo noiosa, al km 7 c'è il Convento dei Padri Passionisti, andando avanti al km 9 ,si vede il mare e l'isola del Giglio, al km 10 abbiamo fatto visita alla Croce Monumentale con una bella vista sulla Riserva Naturale della Feniglia,Orbetello e Giannella, tornati indietro , al km 12,5 nei pressi delle antenne, c'e il punto panoramico sull'isola del Giglio e parte dell Argentario e al km 13,7 finalmente siamo arrivati alla prima discesa denominata "Carabinieri" dopo circa 700 mt l'abbiamo lasciata svoltando a sx immettendoci alla discesa "Crepaccio" veramente bella e molto wild con vista mare da mozzare il fiato, il fondo è prevalentemente roccioso con 2/3 passaggi ostici e con qualche tratto esposto, ma anche il resto non regala nulla,quindi prestare molta attenzione!
Arrivati a valle si affronta una salita di 4 km al 13% di media,(Anche questa ci ha tolto il fiato😂😂😂) tranne un piccolo tratto a mezzacosta che ci farà perdere ulteriore quota, ma in compenso c'e un ottima vista sulle tre fortezze.
Cosi composta: Un single track a serpentina, poi asfalto e infine ancora un single track , arrivati alla sommità si và ad affrontare la discesa "Crocicchio" con vari salti artificiali e fondo roccioso ed essendo umida in quanto non esposta al sole la rende un pizzico difficoltosa.
Arrivati sulla strada ci siamo diretti alla discesa "Vipera" con bei tornantini e qualche passaggio tecnico, finita si prende la "Parassiti" (Immagino il perché del nome,ma fortunatamente è inverno e non ne abbiamo trovati)anche questa molto carina con qualche passaggio tecnico, arrivati a fondo discesa si risale per circa 80 mt di D+ e si và ad intraprendere l'ultima discesa "Miniere" un vero e proprio pistino molto veloce con salti artificiali e fondo battuto, finita...con circa un km siamo arriva alla macchina, per proseguire poi fino ad Orbetello tramite ciclabile per andare alla pasticceria Ferrini e mangiare una "Tetta della Monaca" consigliata dal biker "revo2.0"
Un piccolo riassunto, le discese in questione sono le seguenti
Carabinieri= Larga carrareccia su breve tratto
Crepaccio= La più lunga, piu tecnica e più bella(2016)
Crocicchio = Corta, tecnica
Vipera = Corta e tecnica (2016)
Parassiti =Corta e tecnica
Miniere= Pistino flow,molto veloce
Sterrato 45% circa
Acqua al convento dei Padri Passionisti(ma non ho verificato)cmq consiglio di portarne almeno un litro e mezzo,perche per tutta la durata del giro fontane non ci sono!
Scala CAI BC/OC

2 commenti

  • Foto di Paolinos'

    Paolinos' 23-ago-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Bella traccia , ma dopo la discesa tecnica del crepaccio,si trova un tratto di asfalto ,al bivio della traccia .non si puo' entrare x caduta massi e rete di sbarramento, ho seguito asfalto che rimette su traccia..dopo aver risalito ,a un certo punto la traccia porta ad un cancello .ma chiuso,,ho provato ad aggirarlo , ma non vi è altra pista.quindi ho preso sterrato che porta sotto i Passionisti .per poi immettermi in uno sterrato che riporta al centro del Polo club ,indi tornato all'area sosta Le Miniere...

  • Foto di SoS-Bike

    SoS-Bike 23-ott-2018

    I have followed this trail  View more

    Ho seguito questo fantastico percorso domenica 21 ottobre 2018, in una giornata splendida d'autunno. Il percorso è sicuramente impegnativo da un punto di vista fisico e tecnico, alcune salite sono toste, non tanto la prima che, seppur lunga e su asfalto si fa senza problemi, quanto quelle che vengono dopo per risalire verso Crocicchio che presentano strappi su pendenze serie. Confermo che c'è un tratto interrotto subito dopo il Crepaccio, aggirabile proseguendo su asfalto e affrontando una rampa.
    I trail sono molto belli, a cominciare da Crepaccio, molto roccioso e con passaggi anche abbastanza difficili, solo in un paio di punti non ci siamo fidati e siamo scesi a piedi... Fantastica la veduta da questo trail, si percorre in cresta avendo mare a destra e a sinistra.
    Gli altri trail sono quasi interamente nel bosco e ce ne sono per tutti i gusti, punti rocciosi, curve in appoggio, tornantini stretti, tratti flow, salti.
    Comunque, al di là di qualsiasi difficoltà, lo spettacolo di cui si gode arrivando sul punto più alto dell'Argentario ripaga pienamente.
    Non posso non menzionare la tappa in pasticceria ad Orbetello...

You can or this trail