-
-
823 m
294 m
0
7,6
15
30,45 km

Visto 14 volte, scaricato 0 volte

vicino Zona Industriale, Marche (Italia)

Bellissimo percorso facente parte degli "Appennini Perduti" che purtroppo a causa del sisma sono diventati "fantasma". Giro molto suggestivo che attraversa paesi ormai quasi del tutto abbandonati. Si passa per Forcella dove abbiamo i primi 2 Km di discesa facili su carrereccia che ci portano a Vallefusella, qui incomincia la salita dura del giro per raggiungere Rocchetta, anche se la strada è un misto fra asfalto e brecciata, il dislivello è parecchio. A circa un km da Rocchetta si prende un'altra carrereccia la seconda discesa del giro, molto flow e divertente, alla fine la traccia si incasina perchè non sono riuscito a ritrovare il percorso precedente, comunque guadate subito il torrente passando sul ponte e proseguite dritti fino alla strada asfaltata. Qui si prosegue in salita fino ad arrivare a Sassospaccato un bellisimo canyon naturale, salendo passerete davanti ad una chiesa che si erge sulla vallata qui è possibile approvigionarsi d'acqua. Tornando indietro avete due possibilità cioè subito dopo la chiesa imboccare un sentiero che accorcia il giro di 1 km, attenzione sono solo 400 m ma è molto tecnico ed impervio, con passaggi trialistici, a me personalmente ha spaccato le gambe, quindi consiglio di tornare indietro fino all'inizio della salita e procedere sulla brecciata fino al paese di Tallacano. Da qui si scende fino al cimitero all'inizio del paese e si gira a destra da qui ancora un 1.5 km di salita in carrereccia per arrivare all'ultima discesa di circa tre km che corre lungo la condotta che va alla centrale idroelettrica dell'omonima frazione, l'ultimo pezzo è caratterizzato da un susseguirsi di tornantini stretti, occhio ai canali scavati dall'acqua piovana, prudenza perchè qui si arriva molto stanchi.
Consigli per gli acquisiti:
Attenzione il giro tocca borghi e case lesionate dal sisma, rimanere il meno possibile in prossimità delle predette zone. Noi siamo partiti dal cimitero di Paggese perchè dotati di biciclette assistite, per i non elettrificati si può parcheggiare in prossimità della diga sul fiume nello spiazzo davanti alla centrale idroelettrica. Da non perdere terzo tempo a base di birra e corposo aperitivo presso il ristorante pizzeria la Cantina di Nenè, è possibile parcheggiare nella piazza dietro il vecchio municipio chiuso dopo il terremoto.

Commenti

    You can or this trail