Tempo in movimento  3 ore 40 minuti

Tempo  5 ore 4 minuti

Coordinate 3705

Caricato 10 marzo 2021

Registrato marzo 2021

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
522 m
135 m
0
7,0
14
28,15 km

Visualizzato 188 volte, scaricato 14 volte

vicino a Sa Perda Su Gattu, Sardegna (Italia)

Visto che con l'età si torna un po' bambini, ho pensato bene di comprarmi un nuovo giochino e nella fattispecie una nuova bici trail. Pertanto oggi ho voluto provarla in un percorso che non prevedesse, almeno sulla carta, eccessive difficoltà tecniche e di impegno fisico. Mi sono quindi ispirato ai percorsi di Luca Mandas e di serfer70, che ringrazio tanto, che sono sostanzialmente uguali e prevedono la partenza dalla SP 1 che viene presto abbandonata per il primo single, Is Antiogheddus, tanto per scaldarsi un poco. Terminato il primo sentiero si prosegue nella stessa direzione su un altro single, per lo più in salita, all'interno di un fitto bosco che sbocca poi nuovamente sulla SP 1 che va ancora seguita fino a un bivio, a destra, dove si prende la mulattiera che ascende verso Punta Sa Gruxitta. Onestamente questo è stato il tratto più impegnativo, in cui la grande pendenza e il cattivo stato del fondo stradale hanno richiesto più di un passaggio a piedi. Dopo circa 3 km di dura salita si prende il lungo e divertente single che immagino sia Acquapark ( o Trunconi Mannu ), visto che il suo tracciato segue più o meno fedelmente la vallata in cui scorre il Rio Gutturu Mannu. Sono oltre 3.5 km che ci conducono alle Fonti Fanebas, in genere non difficili, ma intervallati da numerosi passaggi tecnici per me ancora proibitivi e nei quali scendo prudentemente di sella. Dissetato e fatta provvista d'acqua a Fanebas riprendo la salita di Is Antiogus fino al bivio per Gambarussa e quindi il single finale Canale Ladu, che stavolta riesco a fare più o meno tutto in sella, anche se ci sono alcuni passaggi su roccia che occorre studiare con più attenzione. Il passaggio dalla bici da XC alla full richiede lo sviluppo di nuove abilità tecniche e ci vorrà il tempo necessario, ma certamente in discesa offre molta più sicurezza.
Waypoint

Partenza

Poichè salgo per la prima volta in sella a questa bici, mi sono voluto prendere qualche km di strada semplice, sulla SP 1, prima di affrontare le salite più impegnative e le successive discese.
Intersezione

Is Antiogheddus

Sentiero per me familiare. Affrontato con la bici da trail mi pare sia un poco più faticoso, ma sicuramente ci si arrampica meglio e le ruote mostrano una grande trazione.
Intersezione

Sentiero

Giunto alla fine di Antiogheddus, sono solito proseguire direttamente verso Is Antiogus, scopro invece che si può andare verso un ampio spiazzo, dove sono presenti i ruderi di un grande fabbricato, del quale ignoro la natura. Da qui inizia un bel sentiero nel bosco, appena tracciato, con un decorso in salita, in alcuni tratti anche notevole, e sbocco nuovamente sulla SP 1.
Waypoint

Sentiero

Sentiero breve, tutto all'interno di un fitto bosco, che affronto in salita, in alcuni tratti molto ripida. Deve essere molto emozionante in discesa.
Waypoint

Rientro sulla Strada provinciale 1

Intersezione

Bivio a destra

Dopo 1.2 km dal rientro sulla provinciale si incontra, a destra, il bivio per Monte Seddas Punta Sa Gruxitta. Si devono affrontare 3 km di ascesa su uno stradello a tratti sassoso e accidentato e comunque con una pendenza media superiore al 10%. E' il passaggio più faticoso della giornata e qualche tratto si fa a piedi ( almeno per me).
Fauna

Apicoltura

Il primo tratto dopo il bivio è in modesta discesa e conduce ad una vallata dove è presente questo insediamento di apicoltura
Valico

Valico

In realtà il valico è un poco più avanti, a quota 527 m circa
Intersezione

Bivio

a sinistra si prende il single per Arcu su Schisorgiu e a destra si prosegue per Punta Sa Gruxitta e per Fanebas
Intersezione

Bivio per Fanebas e Gambarussa

Inizio del single acquapark, piuttosto lungo ( circa 3.5 km per arrivare a Mitza Fanebas) scorrevole e divertente, ma con numerosi passaggi tecnici da affrontare con prudenza. Si discenda rapidamente nella vallata in cui scorre il Rio Gutturu Mannu che viene seguito dall'alto in un meraviglioso paesaggio. Si passa anche a lato delle belle cascate di Fanebas.
Fiume

Rio Gutturu Mannu

In questo tratto si tratta poco più di un torrentello e il suo guado non pone problemi
Fontana

Mitza Fanebas

Una località abituale, tappa obbligata nei percorsi vari in questo territorio, momento di pausa e di approvvigionamento d'acqua
Intersezione

Bivio per Gambarussa

Intersezione

Inizio Canale Ladu

Uno dei single che preferisco e che riesco a fare in sella ( in buona parte). Ci sono alcuni passaggi su roccia da capire meglio, ma ci siamo quasi.

6 commenti

  • alberto.busonera 11-mar-2021

    Complimenti per il nuovo "ferro"! Sicuramente in discesa dà più confidenza.
    L' "Acquapark" non credo di averlo mai matto, ne ignoravo l'esistenza. Me lo segno per un prossimo giro in zona.

  • Foto di TheBluesBiker

    TheBluesBiker 12-mar-2021

    Auguri per il tuo nuovo giocattolo!!!
    Il passaggio sarà graduale, ma sicuramente ne trarrai grandi soddisfazioni e se ne gioveranno i tuoi report.

    A presto !!!

  • Foto di stefano.sanna54

    stefano.sanna54 12-mar-2021

    Grazie per il vostro benevolo incoraggiamento.

  • Foto di big john 17

    big john 17 22-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Ciao, mi associo, con un poco di invidia, ai complimenti per la bici nuova.
    Hai scelto un bel percorso per inaugurarla. Vario e divertente incrocia boschi, fiumi (!) e scorci panoramici molto interessanti, oltre a una buona percorribilità (sono pochi i passaggi da fare a piedi, ma ci sono).
    Una positiva sorpresa Canale Ladu veloce e scorrevole, ben più del vicino Gambarussa
    Precisa come sempre la tua descrizione.
    Solo un appunto: il guado sul Gutturu Mannu non era poi così agevole🌊 🛶🌊.
    Forse ho trovato più acqua, anche se è passata solo una settimana... 😜😜
    Alla prossima

  • Foto di Maccuse

    Maccuse 9-mag-2021

    Sara perché in mtb non son un fenomeno ma io l'avrei definito difficile. L'ho percorso solo in parte ma la salita che porta al single acquapark secondo me è tostissima, davvero ripida in tanti tratti e molto sconnessa. In più secondo me acquapark è un percorso da trekking bello e buono che davvero mal si presta ad essere chiamato e considerato single track da percorrere in mtb. Non mi ha davvero convinto. Ripeto può essere che il mio giudizio sia influenzato dalle mie scarse doti perché comunque i tuoi percorsi son sempre una garanzia.

  • Foto di stefano.sanna54

    stefano.sanna54 9-mag-2021

    A Maccuse vorrei rispondere che anche io sono un novellino della MTB e ancora non ho sufficienti doti tecniche per superare molti passaggi, sia in salita che, più spesso, in discesa. Come avevo infatti confessato nel breve commento al percorso, anche io ero stato costretto a fare alcuni tratti in salita a piedi e anche alcuni passaggi tecnici del ST. Però ci provo e mi accorgo che ogni volta che ritorno su un punto difficile c'è spesso un piccolo, a volte impercettibile miglioramento. Per me è una grande motivazione, anche se alle prime fasi gratificazioni e frustrazioni si alternano spesso. Alla mia età considero una grande fortuna avere ancora tanta ingenua passione e voglia di imparare una nuova pratica sportiva.

Puoi o a questo percorso