-
-
106 m
13 m
0
8,2
16
32,63 km

Visto 426 volte, scaricato 4 volte

vicino Testaccio, Lazio (Italia)

Percorso ad anello (io l’ho iniziato e terminato da Garbatella) che sfrutta al massimo la rete ciclabile disponibile per attraversare il centro di Roma e immergersi nel verde di Villa Pamphilj (o Pamphili), dove e’ possibile anche impegnarsi in single track, salite e sentierini niente male per i boschi del parco. Da Garbatella ci si dirige verso il palazzo della Regione per immettersi nella ciclabile della Cristoforo Colombo. Seguendola verso il centro (sx, N), si interseca la sterrata della C.ne ardeatina, dove ci si puo' collegare ad una delle mie tracce che passano per l’Appia Antica (ad es. http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=8542414 , che descrive il percorso fino a Castel Gandolfo) e si prosegue in leggera salita sulla Colombo. Passati gli archi di Porta Ardeatina si scende fino a Piazzale Numa Pompilio, dove si segue la ciclabile che passa per le Terme di Caracalla ed il Circo Massimo, fino a sbucare sul Ponte Palatino. Poche decine di metri su marciapiede e si scende sulla banchina del Tevere per le scale di accesso. In ambiente molto suggestivo si prosegue lungo il fiume fino a trovare la canalina di salita che esce davanti al Palazzaccio. Costeggiando la Corte Costituzionale si traversa P.zza Cavour e ci si immette sulla ciclabile di Prati che, passando per V. Cicerone e V. delle Milizie, termina a V. Andrea Doria (si puo' utilizzare il largo marciapiede). Oltre Piazzale degli Eroi occorre pedalare sulla strada (V. Cipro e V. Anastasio II) fino all’altezza del Parco di Monte Ciocci e scendere, poco oltre il ponte stradale/ferroviario, le scalette della MA Valle Aurelia per proseguire su V. Baldo degli Ubaldi, in costante salita. Si arriva a C.ne Aurelia e la si attraversa per entrare a fare un giretto alla piccola Villa Carpegna. Riusciti, si prosegue (attenzione !) per la stretta V. del Casale di S. Pio V, dove, per la prima a dx, si scende a V. Aurelia Antica e ci si immette a Villa Pamphilj. La traccia descrive un giro abbastanza completo, senza disdegnare tratti impegnativi con sentierini e dure salite (una per il sentierino nel bosco, l’altra per salire al Cavalcavia), nel contesto di un ambiente autunnale dagli splendidi colori. Si esce dalla villa presso S. Pancrazio e, da li, per velocissima discesa (V. Dandolo, V.le Glorioso), si attraversa V.le Trastevere e si prende V. Induno (attenzione alle rotaie del tram !) scendendo per rampa, presso Porta Portese, alla ciclabile Tiberina. Verso dx (SW), si prosegue pedalando sotto i ponti di Testaccio e Ostiense, fino ad uscire sul Ponte della Scienza, utilizzando la canalina. Si attraversa l’Ostiense ed il Ponte Settimia Spizzichino (MB Garbatella), fino a chiudere l’anello alla Garbatella.

Commenti

    You can or this trail