-
-
91 m
44 m
0
14
29
57,33 km

Visualizzato 369 volte, scaricato 11 volte

vicino a San Bonico, Emilia-Romagna (Italia)

PREMESSA: Le stringenti regole causate dalla nefasta Pandemia non consentono, allo stato attuale (Novembre 2020), di fuoriuscire dal proprio Comune di residenza anche durante allenamenti sportivi. Con un piccolo gruppo di amici, di conseguenza, si è studiato un percorso ad anello posto interamente all'interno del Comune di Piacenza avente, per quanto possibile, caratteristiche per MTB (o Gravel). Nella ricerca di sterrati percorribili e nell'evitare di percorrere strade ad alto traffico automobilistico, si è dovuto "forzare" alcuni passaggi all'interno di tratturi privati che in teoria risulterebbero interdetti. Passando per lo più in Aziende Agricole, non ci è stata mossa alcuna obiezione da parte dei Proprietari che, di norma, tollerano le mtb. La premessa risulta comunque doverosa in quanto, ogni bikers, sia conscio del fatto che il percorrimento di tale tratte, avviene sotto propria responsabilità. La tratta interessata, in ogni caso, riguarda unicamente un paio di KM posti subito dopo la zona industriale di Montale; volendo evitarli è possibile raggiungere subito la Via Emilia percorrendo qualche chilometro sulla Statale riallacciandosi in breve all'anello. Nella tratta conclusiva, per puro divertimento, ci siamo "infilati" all'interno di un canale irriguo posto a fianco della ciclabile di Borgo Santa Franca, che risulta interamente pedalabile in mancanza di acqua. Da un punto di vista tecnico il percorso si presenta molto semplice ed adatto a tutti in quanto non sussistono, per ovvi motivi, pendenze significative sia in salita che in discesa. Per i meno allenati, occorre considerare unicamente lo sviluppo chilometrico che comunque comporta circa h3.30 di movimento.

AVVICINAMENTO AUTO: La partenza dell'anello riportata sulla traccia è posta presso il parcheggio dell'Uci cinema (zona sud della Città a fianco della tangenziale) ma, in base al luogo di residenza del biker, si può iniziare anche da qualsiasi altro punto.

PARTENZA: Dal parcheggio si raggiunge la Frazione di San Bonico tramite la pista ciclabile per svoltare successivamente a SX in direzione di Mucinasso che si raggiunge in pochi minuti. Proseguendo verso Montale si svolta a DX su un tratturo prima di addentrarsi nella Zona industriale. Nei pressi di un generatore elettrico, si svolta a DX sulla strada raggiungendo uno Stabilimento alla propria sx. Al termine dello Stabilimento occorre svoltare a SX su una sterrata privata facendo attenzione a non recare disturbo e danni ai Proprietari (noi non abbiamo avuto problemi nel passaggio ma diversamente occorre raggiungere la via Emilia e rimanere per qualche Km sulla Statale). Dopo aver superato un' Azienda Agricola si svolta nuovamente a DX presso una cancellata aperta procedendo su tratta erbosa che in breve tempo costringe ad effettuare un guado su un canale. Oltrepassata un sbarra si svolta a SX ritornando su sterrata Pubblica confluendo per un attimo sulla Via Emilia che occorre attraversare per raggiungere la Frazione di Borghetto. Oltrepassato Borghetto si giunge a Roncaglia che si attraversa interamente sino alla Chiesa ubicata sul lato opposto della Statale (attenzione all'attraversamento). In pochi istanti si raggiunge la ciclovia sull'argine del Fiume PO presso la quale occorre rimanere per diversi chilometri sino all'ingresso dello Stabilimento dell'Enel. Raggiunto il successivo argine del Trebbia, si effettuano una serie di deviazioni su sterrato che, su percorso divertente e panoramico, consentono di confluire direttamente sulla ciclabile del Trebbia subito dopo essere passati sotto al Ponte (comunemente chiamato di San Nicolò). Facendo attenzione alla traccia presso alcuni bivi il percorso raggiunge il Ponte Paladini che si prende a SX in direzione di Piacenza per mantenersi all'interno del Comune. La ciclabile, costeggiando la Tangenziale, a breve incontra un'intersezione dove occorre svoltare a gomito a DX nel sottopasso in direzione di Gossolengo. Raggiunta la Strada, al primo bivio si svolta a SX su Strada Quartazzola oltrepassando la Frazione di Vallera. Giunti al bivio con la Provinciale, la si attraversa seguendo le indicazioni per Pittolo che si raggiunge in pochi minuti. Giunti alle case, la nostra traccia prevede una deviazione sterrata che, in mancanza di tempo, è possibile evitare tirando diritto. Da Pittolo si raggiunge la ciclabile di Borgo Santa Franca anche se, per puro divertimento, noi abbiamo proceduto all'interno del canale irriguo adiacente completamente pedalabile (ovviamente se privo di acqua al suo interno). Raggiunto il delimitare del Parco della Galleana, la traccia prevede un percorso tortuoso atto unicamente a ricercare un pò di "single track" su piccoli divertenti sali-scendi (per chi volesse evitarli basterebbe rimanere sullo stradello principale). Usciti dal Parco su Via Manfredi si procede in direzione della Galleana svoltando a SX in Via Gorra e, successivamente a DX in Corso Europa ritrovandosi al punto di partenza.
Waypoint

Dx

Waypoint

Sx

Waypoint

Dx

Waypoint

Guado

Waypoint

Dx

Waypoint

Dx discesa

Waypoint

Dx

Waypoint

Dx

Waypoint

Dx

Panorama

Foto

Waypoint

Dx sentiero

Panorama

Foto

Waypoint

Sx

Foto

Variante all’interno del canale!

Waypoint

Dx sentiero

Commenti

    Puoi o a questo percorso