RS_MTB
163 5 0

Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  3 ore 22 minuti

Coordinate 1521

Uploaded 1 marzo 2014

Recorded luglio 2013

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.071 m
308 m
0
11
21
42,43 km

Visto 1173 volte, scaricato 23 volte

vicino Costigliole Saluzzo, Piemonte (Italia)

Partenza: Costigliole Saluzzo
Sviluppo: 42 km
Dislivello: 1.407 m
Difficoltà: TC/MC
Tempo: 3:30'
Fondo del terreno: Salita su asfalto, discesa su strada bianca
Ciclabilità salità: 100%
Ciclabilità discesa: 100%
Stagione consigliata: marzo - novembre
Percorso ad anello caratterizzato da una salita esclusivamente su asfalto, ma con una lunghissima discesa (oltre 10 km) in un piacevolissimo bosco.

Partendo da Costigliole Saluzzo, via Piasco, si inizia a pedalare sulla SP8 in direzione di Piasco, personalmente sfrutto questi primi kilometri per riscaldamento e non amando il traffico automobilistico, raggiungo Venasca percorrendo la strada meno frequentata alla destra orografica del Varaita. Superato l'abitato (consiglio la focaccia del forno a legna in uscita dal paese), si prosegue fino al successivo bivio a destra per borgata Garola, si svolta e dopo avere attraversato il ponte ci si riporta sulla strada provinciale poco prima del bivio per Isasca, a cui si gira a destra.
Si superano le case di Isasca e a quota 720 m, si gira a destra in direzione delle borgate più alte, nell'ordine si attraversano o ci si passa in prossimità di: Meire, Rinaudo, Cappella di San Marco, Nazari, Perotti, Balou e Trucco.
Si lascia l'ultima casa a destra e si inizia a pedalare sulla strada forestale fino ad un successivo pilone, a cui si abbandona la strada principale per girare a destra ed in breve, raggiungere il colletto Alto di Isasca (punto più alto del percorso). Si può ora proseguire in salita verso la Cappella di San Bernardo oppure andare lungo il mezza costa in leggera discesa che con fondo non sempre impeccabile a causa dei lavori di disboscamento, porta sul versante della Val Bronda. Raggiunto Pralamano (possibilità di rifornimento acqua) si prende la prima a destra e si continua la discesa fino a quota 900 m dove la strada principale continua a scendere verso destra mentre il percorso continua sulla sinistra, passando dall'Infernotto alla Val Bronda. Dopo breve distanza, si raggiunge un tratto in asfalto che occorre lasciare a quota 850 m (20 km) in corrispondenza di una strada sterrata in risalita (casa diroccata). Si sale per breve tratto, dopodiché inizia la lunga discesa che correndo sul crinale tra Val Bronda ed Infernotto, porta dopo essere transitato presso la Cappella di san Eusebio e di San Grato a Castellar. Qui finisce lo sterrato, rapida visita alla chiesetta campestre di San Ponzio e rientro via pista ciclabile e Saluzzo per chiudere l'anello.

1 comment

  • Foto di lever63

    lever63 6-dic-2015

    I have followed this trail  View more

    fatto oggi, il 5/12/2015, con mio cognato; qualche variante sulla parte in asfalto, ed un errore di percorso ma per colpa nostra, ci siamo distratti... Percorso da 5 stelle, salita impegnativa ma ben pedalabile anche da me che non sono uno scalatore. Lo sterrato e stato divertentissimo!!! Lo rifarò sicuramente in primavera.
    Fatto con una trail, ma mio cognato aveva una XC hardtail, un po' più impegnativo ma si è divertito anche lui.

You can or this trail