Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  5 ore 37 minuti

Coordinate 2625

Uploaded 25 novembre 2015

Recorded novembre 2015

-
-
362 m
74 m
0
13
25
50,66 km

Visto 755 volte, scaricato 27 volte

vicino La Storta, Lazio (Italia)

Bel giro che da La Storta punta su Isola Farnese, entra ne Parco di Vejo e dopo aver oltrepassato la cascatella percorre la Francigena fino all'incrocio con la carrareccia principale dove si gira a destra. Dopo poche centinaia di metri si oltrepassa un cancello e si prende la nuova Francigena che, costeggiando i campi con una serie di sali e scendi costeggia il Cremera per un pò, poi, dopo una radura erbosa ci si addentra in un boschetto e dopo un km circa si gira a sinistra sulla carrareccia principale. La si percorre fino a Via Monte dell'Ara dove si gira a destra e si passa il bosco della "Selvotta", quindi si passa per i campi della Lazio e all'incrocio con V. S. Cornelia si gira a destra, quindi, subito dopo a dopo a sinistra. Si prosegue percorrendo la "classica" per Martignano per diversi km, quando incrociamo l'asfalto giriamo a destra , poi, al curvone in cima alla salita si gira a sinistra e si riprende lo sterrato. DFopo qualche centinaio di metri si gira a destra e, sempre su sterrato, si percorre la carrareccia principale fino ad un cancello che si supera. Subito dopo si gira a destra e si segue il sentiero che risale la collina, attraversa una radura erbosa ed infine, dopo aver tralasciato una deviazione a destra, punta dritto su di una recinzione. Si oltreppassa anche questa: da qui comincia il bosco di Formello bello e suggestivo. Il primo tratto è su singol track "a vista" in salita, quando ci si congiunge al sentiero principale si gira a destra. Si percorre tutto il bosco e, subito prima della sbarra di accesso alla provinciale, si piega a sinistra, sempre nel bosco e si sale per qualche centinaio di metri dove ci si riattacca con il sentiero proveniente da Sacrofano. Si seguita sul sentiero principale fino ad una recinzione che si supera, e proseguendo sempre su sentiero ben visibile si percorre tutto il bosco fino a ridiscendere sulla Formellese che si imbocca a sinistra fino ad entrare proprio a Formello. Si supera formello e si prende la strada che porta al Sorbo. In fondo al discesone si gira a sinistra superando la sbarra e dopo alcune centinaia di metri si prende il prato a destra fino a scendere alla riva del Cremera che si guada. Da qui, in leggera salita, si arriva fino ad incrociare la Cassia bis che si supera per prendere la Valle del Baccano. Al primo incrocio si gira a sinistra, su sterrato e si arriva fino a Cesano, si arriva quasi alla stazione e si prende a sinistra. In fondo alla strada si oltrepassa un cancello e la strada inizia a costeggiare la ferrovia. La si percorre tutta ad incrociare la Braccianese; si gira a sinistra per ritornare rapidamente al punto di partenza.

9 commenti

  • Foto di maxbyone

    maxbyone 27-nov-2015

    Il passaggio nella valle del Sorbo dopo il guado del Cremera presenta impedimenti da cancelli o recinzioni? Te lo chiedo perchè avevo letto che il passaggio dopo la salita successiva al guado era chiuso da una recinzione messa di recente.
    Grazie

  • Foto di Conte70

    Conte70 27-nov-2015

    Se segui la traccia non ci sono cancelli, si passa tranquillamente. L'impedimento cui ti riferisci, in realtà c'è da qualche mese, e consiste in due cancelli installati a protezione di un comprensorio da poco recintato. Fino a prima dell'estate ci si passava tranquillamente. Quel tratto rimane un pò più a sud e dopo la salita si va ad allacciare a Via Torraccia del bosco.

  • Foto di maxbyone

    maxbyone 27-nov-2015

    Infatti mi riferivo a quello. Mi confermi purtroppo anche tu che non si passa più da la come avveniva prima dell'estate. Però l'alternativa per raggiungere la valle del Baccano mi sembra ugualmente valida. Grazie 1000

  • Foto di Conte70

    Conte70 27-nov-2015

    Si si, è molto valida. E comunque se il livello del torrente non permette il guado, puoi seguitare lungo la strada principale sterrata del Sorbo fino a raggiungere il santuario per poi girare a sinistra . Da là vai sempre dritto su di una stradina con molti sali e scendi ed arrivi fino all'incrocio con la Campagnese, a Poggio dell'Ellera. giri a sinistra e con 1 km arrivi a passare sotto la cassia bis per prendere la valle del baccano.

  • Foto di maxbyone

    maxbyone 28-nov-2015

    Gran bel giro. Fatto oggi partendo dalla stazione La Storta fino alla Stazione di Cesano. Ottima la novità della nuova variante della francigena, così si evita il guado del cremera con le pietre grandi. Il cancello per accedervi subito dopo le rovine di veio e' il primo che si incontra, prima dell' indicazione proprietà privata. Ho perso la traccia solo al km 17 quando anziché girare sulla sx per il campo ho proseguito dritto su strada fino al capannone abbandonato 200m più avanti. Ho dovuto così scavalcare un cancello poco più a N del capannone per ricollegarmi alla traccia. Il cancello e' facilmente scavalcabile ma alto quindi bisogna essere almeno in due per le bici. Fate attenzione quindi alla deviazione. Non distraetevi come ho fatto io.
    Tanti stradoni sterrati ma pochissimo asfalto. Non credevo.
    Da ripetere. Grazie per la condivisione.

  • yayayaya 1-dic-2015

    confermo che le recinzioni sono più a sud, in via torraccia del bosco.

  • Foto di faber1963

    faber1963 29-dic-2015

    Bel giro fatto da solo il 29/12/2015, Un solo problema non ho trovato il sentiero appena prima della sbarra che da sulla provinciale x Sacrofano. Quindi ho percorso il tratto Sacrofano Formello su asfalto. Riprovero' in primavera.

  • Foto di Conte70

    Conte70 5-gen-2016

    Ciao Faber, il sentiero rimane sulla sinistra, una cinquantina di metri prima della sbarra. In realtà non è che si veda molto bene, ultimamente hanno ripristinato i pali della recinzione che vanno scavalcati e che lo rendono molto nascosto. Devi guardare dentro il bosco e vedi il segno a terra.

  • Foto di faber1963

    faber1963 8-gen-2016

    Ciao Conte. Grazie per l'indicazione. Appena trovo qualcuno che vuole farlo lo cerchero' meglio e ti faro' sapere.

You can or this trail