-
-
20.000 m
53 m
0
13
27
53,42 km

Visto 1131 volte, scaricato 30 volte

vicino Ottavia, Lazio (Italia)

Un simpatico itinerario a nord di Roma che raggiunge e percorre tutto il bosco di Formello. In questa versione, passando dal parco di Vejo per la cascata della Mola, si gira da dietro e percorrendo la carrareccia principale si arriva alla sterrata di Vicolo Formellese (segni bianco-rossi Via Francigena) che si imbocca girando a destra. Dopo qualche centinaio di metri si prende una traccia non molto visibile che passa sul bordo dei campi coltivati. E' necessario scavalcare un cancello. Via via la traccia diventa più evidente e si vede che è stata da poco rimessa a posto, tuttavia in periodi fangosi si possono avere problemi. Il percorso segue il corso del Cremera, che, ad un certo punto, si supera (senza guado e senza ponte!).Si contuna a percorrere il Cremera sul lato opposto, fino ad addentrarsi in un boschetto che si percorre in leggera salita per poco più di un km. Alla fine del bosco si incrocia una carrareccia che si prende a sinistra. Da qui il percorso è comune a uno dei tanti che si fa per andare a Martignano, lo si percorre fino ad oltrepassare i Campi della Lazio per arrivare alla salita della strada di Monte delle Statue. Dopo un pò si gira a destra e dopo qualche centinaio di metri si supera un cancello: sta per iniziare la parte più bella del percorso. La traccia prosegue, ben visibile, in mezzo ai campi e per circa 1 km, al bivio andare dritti (e non a destra) seguendo la traccia che ora è decisamente meno evidente. Si supera una recinzione e ci si trova nel bosco, su di un singol treck in salita ben percorribile. Si percorre quindi tutto il bosco fino ad incrociare il sentiero principale (ritroviamo qui i segni bianco/rosso della Francigena). Subito prima della sbarra che delimita l'ingresso sulla provinciale si gira a sinistra, su di un altro singol trec nel bosco, questa volta la salita e più ripida, e si sale, fino ad arrivare ad una recinzione (segni bianco/rosso francigena) che si supera. Stiamo nuovamente sul sentiero principale che si percorre tutto, girando in senso antiorario, fino ad incrociare l'asfalto della Formellese che si imbocca a sinistra. Con qualche km si arriva rapidamente a Formello dove si gira a sinistra e, sempre in discesa, si arriva sulla strada comunale dai Pantanicci. In fondo alla discesa si gira a destra e con una rampa cementata si arriva a prendere via delle Macere. Si attraversa Santa Cornelia e seguitando ad andare dritti si prende via del prato roseto, si passa sotto al ponticello della Cassia bis e la strada ritorna sterrata. Com poche centinaia di metri incrociamo il punto (ang. via monte dell'ara) da dove siamo passati all'andata. Si percorre a ritroso una parte del percorso fatto all'andata fino all'uscita del boschetto dopo il Cremera, qui si seguita sulla carrareccia principale di Prato della Corte. In corrispondenza di un casale si gira a destra prendendo in discesa una comoda sterrata da poco risistemata che ci porta rapidamente fino al guado del Cremera. Il guado è su sassoni posti in acqua ma che in alcuni periodi dell'anno possono risultare sommersi. Dopo il guado si continua a percorrele la principale di Prato della Corte fino ad uscire su asfalto a Isola Farnese da dove, girando a sinistra, si rientra al punto di partenza.

Commenti

    You can or this trail