Tempo in movimento  un'ora 45 minuti

Tempo  3 ore 3 minuti

Coordinate 1698

Caricato 15 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
1.383 m
773 m
0
2,5
5,1
10,11 km

Visto 181 volte, scaricato 3 volte

vicino Vizzero, Emilia-Romagna (Italia)

Percorso un po' fuori dai classici sentieri della montagna pistoiese. Inizialmente l'intenzione era di partire dalla località Setteponti, appena dopo Pracchia sul confine con l'Emilia, direzione Ponte della Venturina. Purtroppo il sentiero non è accessibile perché i rovi lo hanno infestato completamente (almeno nel tratto iniziale). Ripresa la macchina prendiamo la strada per Orsigna, superato il ponte sul torrente omonimo, al primo bivio prendiamo la dx, fino ad arrivare in piazza Sabatini alla chiesa di Vizzero (m. 770 slm) dove parcheggiamo. Il percorso (CAI 143, M.G.) inizialmente si snoda sulla strada asfaltata che dalla chiesa arriva al bivio con indicazione Iacchino accanto alla quale possiamo notare un notevole lavatoio coperto con fontana. Teniamo la sx e poi prendiamo a dx la strada che si inerpica nel borgo di Iacchino. Superate le case attraversiamo un boschetto di castagni seguendo le indicazioni Cai fino ad arrivare in località Mengaia caratterizzata da un unico casolare isolato. Da qui inizia il sentiero vero e proprio e la pendenza si fa notevole. Seguiamo sempre il crinale, e incontriamo abetaie da rimboschimenti con molti alberi abbattuti dal vento. NEi presii dell'abetaia di Poggio Mengone m. 1106 slm fate attenzione perchè il sentiero effettua un cambiamento repentino di direzione (a dx) e torna a salire più ripidamente. La segnaletica non sempre è ben visibile. In ogni modo ricordarsi di seguire sempre il crinale, non vi sbaglierete. Superato Poggio Mengone, le pendenze vanno a ridursi e possiamo goderci i paesaggi che spaziano sulla vallata del Randaragna e i monti circostanti. Continuando passiamo accanto ad una grossa lastra di arenaria che rimarrà sulla ns dx. Con alcuni tornanti arriviamo a 1330 m, poco sotto la cima del Monte Cocomero. A questo punto il sentiero gira un po' a dx, in discesa e aggira il Monte Cocomero. Poco più avanti troviamo un bivio, dove teniamo la sx in direzione passo del Termine. Sulla dx il sentiero (Mulattiera Granaglione) si dirige sulla cima del Monte Lucci. Costeggiamo il versante nord del Monte Cocomero. Superiamo un passaggio attrezzato con delle corde ancora in buono stato. Siamo quasi arrivati al Passo del Termine. A questo punto sono costretto a prendere la via del ritorno perché il fondo si presenta molto insidioso. Oltre alla neve caduta di recente, è presente una soletta ghiacciata al di sotto. Purtroppo non avendo previsto tutto ciò, ero sprovvisto di ramponi. Perciò l'ho presa con filosofia e mi sono goduto la discesa vorticosa (1 h per il ritorno).
E come sempre, ricordatevi: meglio un ora nella natura che dieci in palestra. Buon divertimento.
Iacchino, lavatoio

Commenti

    You can or this trail