puffaccia
645 8 66

Difficoltà tecnica   Medio

Coordinate 484

Uploaded 30 maggio 2016

Recorded maggio 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
658 m
309 m
0
2,5
5,1
10,12 km

Visto 1778 volte, scaricato 99 volte

vicino Domusnovas, Sardegna (Italia)

Bellissimo percorso che permette di ammirare i paesaggi della valle del rio Oridda e la cascata di Piscina Irgas. Particolarmente consigliato in primavera, quando l'abbondanza d'acqua rende più spettacolari le piscine naturali e la cascata di Piscina Irgas e la fioritura della macchia mediterranea riempie l'atmosfera di colori brillanti e profumi; da evitare però col maltempo o dopo piogge particolarmente abbondanti, che potrebbero rendere difficoltosi i guadi sul Riu d'Oridda e troppo scivolose le rocce nella parte alta del percorso.
Per raggiungere il punto di partenza, poco prima dell'abitato di Villacidro seguire le indicazioni per l'area forestale di "Monti Mannu" e proseguire, su sterrata, fino alla località "Cantina Ferraris" nei pressi della quale si può parcheggiare l'auto.
Dopo aver guadato il Riu Cannisoni a valle di un vecchio ponte pedonale dismesso, si segue un antico sentiero dei carbonai che risale il corso inferiore del Riu d'Oridda, in mezzo a un lussureggiante bosco di lecci. Giunti al waypoint "GuaORI" si guada il Riu d'Oridda proseguendo verso sinistra (mentre il sentiero che prosegue verso destra, segnato con omini, porta alla gola d'Oridda). Il sentiero prosegue, in salita e lungo il letto asciutto di un torrente, attraverso la valle di Gutturu is Abis e poi nuovamente attraverso il bosco, per poi confluire in una carrozzabile (waypoint PISTA1), che si dovrà percorrere verso destra (a sinistra questa stradina riporta verso la zona del vivaio forestale di Monti Mannu). Dopo un tratto in salita e una decisa svolta a destra, il percorso si dirige verso una sella: a destra, il panorama è dominato dal maestoso e brullo massiccio di Punta Magusu. Superata la sella si scende verso una strada forestale, da percorrere verso destra (waypoint STFOR), che conduce all'ampia piana di Oridda. Al waypoint ORID1 si svolta verso destra, lungo un sentiero che costeggia il fiume e, inizialmente, una recinzione. Al termine di quest'ultima, il sentiero continua a seguire il corso del fiume con diversi guadi, l'ultimo dei quali porta definitivamente sulla sponda sinistra dove si nota uno spiazzo segni di bivacco (waypoint CAMP). Superato lo spiazzo, dopo poche decine di metri il sentiero esce dal bosco e si affaccia su una nuda gola di granito, entro la quale prosegue il corso del fiume. Il sentiero sale invece ripido lungo il pendio, a tratti poco visibile sulle rocce ma segnato ad un certo punto anche da omini in pietra e segni bianco-azzurri. La vista si apre man mano e diventa sempre più spettacolare, a sinistra sulla valle superiore del Riu d'Oridda con i suoi prati e i suoi dolci pendii rimboschiti con pinete, a destra sulle spettacolari, selvagge e tortuose gole granitiche. Al termine della salita il sentiero prosegue verso destra costeggiando la gola; con una breve deviazione è anche possibile raggiungere la Punta Piscina Irgas (waypoint PTIRG). Proseguendo, il percorso scende verso un belvedere (BELV) da cui si ammira dall'alto la cascata di Piscina Irgas. Poco più avanti si incontra un bivio (D-IRG): verso destra, il sentiero scende con ripidi tornanti e gradini in pietra fino al fondo della gola, costellata di piscine naturali d'acqua cristallina. Verso destra si giunge in breve alla cascata di Piscina Irgas, che si getta con un salto di 45 metri in una profonda pozza d'acqua limpida e smeraldina. Una volta risaliti per la stessa via al waypoint D-IRG, si prosegue sul sentiero principale che piega a sinistra e scende con numerosi tornanti verso la valle del Riu Cannisoni. Giunti alla sponda, si segue il corso del fiume verso destra per poi attraversarlo su un solido ponte pedonale d'acciaio. Si continua a costeggiare il Riu Cannisoni verso valle, oltrepassando il bivio per il sentiero 113 (BIV113) e un impianto di depurazione dell'acqua (ACQUED), e si torna infine nei pressi della Cantina Ferraris, dove si era lasciata l'auto.

Bibliografia utile: Guida Rother Sardegna: Le più belle escursioni per coste e monti. 63 escursioni (Iwersen - van de Wetering):
  • Foto di PONTE
Feldweg rechts
  • Foto di STFOR
Strada forestale
  • Foto di ORID2
ORID2
  • Foto di CAMP
  • Foto di BELV
  • Foto di BELV
BELV
  • Foto di D-IRG
  • Foto di D-IRG
  • Foto di D-IRG
D-IRG
Riu Cannisoni
21-MAG-16 12:05:07PM

1 comment

  • Foto di Pwallwin

    Pwallwin 30-apr-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Excellent trail, we really enjoyed it. Make sure you have good treads on your shoes if going in the dry season as the ground is often like powder and it's easy to slip going downhill.

    There are a lot of louse flies on the first half of the walk which are very attracted to either Irish blood or sun cream, I'm not sure which and unwilling to carry out a test. Cover up.

    The whole trail is dog friendly and there are plenty of streams for them to drink from and cool off.

You can or this trail