-
-
1.684 m
6 m
0
19
38
75,05 km

Visto 1513 volte, scaricato 66 volte

vicino Varzi, Lombardia (Italia)

Percorso da compiersi in tre giorni non difficile ma comunque particolarmente impegnativo. Quello di quest'anno ricalca in gran parte il percorso da me pubblicato nel 2010, le differenze sostanziali sono al temine della seconda giornata e la terza. Ciò è dovuto al fatto che non era più possibile il pernottamento a Torriglia in quanto l'Hotel della Posta è chiuso. Questo non mi ha scoraggiato e dopo varie ricerche ed una piccola modifica al tracciato a percorrerla normalmente. Verso il termine della seconda tappa dopo aver superato l'Antola ci si dirige verso il monte Prela, giunti al suo cospetto anziche svoltare a destra per scendere verso Donetta e Torriglia, si imbocca un sentiero a sinistra "cartello Garaventa e bollino ARANCIONE per l'intero tracciato" e si prosegue a tratti in forte pendenza in discesa fino a superare la Cappella della Madonna di Garaventa e poco dopo ad incrociare la stada asfaltata che conduce a Garaventa. Noterete alla vostra destra una galleria da usare come riferimento. La destinazione di giornata è la localià Porto dove ha sede il B&B Villa Tiffany 'http://www.villatiffany.it/' splendidamente gestito dai Sig, Mauro e Sig.a Francesca due persone veramente squisite che vogliono solamente rendervi il più gradevole possibile il vostro soggiorno. Avrete anche la possibilità di accarezzare gina la tacchina. Se non volete percorrere l'ultimo tratto di percorso sull'asfalto, i Signori Mauro e Francesca sono anche disponibili a venirvi a recuperare nei pressi della galleria. Per la cena ci reca in un agriturismo non molto distante dove potete gustare ottimi piatti genuini.
Il terzo giorno dopo un'abbondante colazione, ci si avvia per la strada in asfalto e dopo circa 700m prima di una curva molto marcata, si incontra un tombino quadrato e guardando proprio di fronte si vede il sentiero che si imbocca, per un tratto in traccia in un campo erboso, poi su sentiero che conduce a Trebiola una frazione di Torriglia il cui nome deriva dalle sorgenti del torrente Trebbia. Oltrepassato l'abitato si prosegue su asfalto fino a transitare davanti alla galleria che arriva da Torriglia, attraversata la strada si prosegue in salita fino a giungere al monte Lavagnola. Il percorso ora segue quello del 2010 fino a Cornua dove imboccato il sentiero dopo la Cappelletta si prosegue fino al bivio per Capreno. Nel 2010 seguii il per corso alto fino a S.Uberto e poi Sori, ora ho optato per la più semplice discesa per Creuse fino a Capreno e poi Sori dove abbiamo potuto goderci un bel bagno ristoratore nelle acque liguri.

1 comment

  • Foto di Giangaetano

    Giangaetano 12-giu-2017

    Percorso fatto in 4 giorni (stop sopra Bargagli) a inizio Giugno.
    Tracking molto preciso e molto utile. La segnaletica Via Del Sale è abbastanza chiara solo da Varzi a Capanne di Cosola. In questo tratto, erroneamente, ci aspettavamo di trovare in qualcuno dei "rifugi" lungo il percorso qualcosa da mangiare. Errore gravissimo. Avevamo da bere, ma per mangiare abbiamo dovuto aspettare Capanne Cosola!
    Abbiamo dormito, un kilometro sotto Capanne di Cosola, alle Capannette di Pey. Buon ristorante e hotel a prezzo corretto.
    Tracking molto preciso e molto utile nel tratto Capanne di Cosola Capanne Correga, segnaletica assente e segnavia sporadici. Migliore nel tratto del Monte Antola.
    Alla partenza da Capanne di Cosola, invece di partire dal sentiero sul versante alessandrino, è più panoramico seguire la strada asfaltata sul versante piacentino (direzione Artana, Bogli) per qualche centinaio di metri; prendere poi il secondo sentiero a destra (cartello Via del Sale) che si ricongiunge con questo tracking.
    Percorrendo l'intera Via del Sale, invece di scendere a Torriglia, si può al bivio del monte Prelà proseguire sul crinale. Per eventuale pernottamento c'è il rifugio Monte Antola. Noi a Torriglia abbiamo pernottato al Centro Equitazione Mulino del Lupo, vicino al centro. Ottimo prezzo e qualità
    Da Torriglia in poi. La segnaletica Via Del Sale è completamente scomparsa e, parzialmente, si segue l'Alta Via dei monti liguri. Di fatto la traccia toglie molti dubbi.
    Noi abbiamo spezzato la tappa dormendo a Sant'Alberto, sopra Bargagli, dove ci sono un paio di B&B (rapporto qualità/prezzo sfavorevole il "Tre Pini") e buon ristorante (Il Girarrosto).

You can or this trail