-
-
814 m
207 m
0
7,3
15
29,26 km

Visto 419 volte, scaricato 29 volte

vicino San Piero a Sieve, Toscana (Italia)

Questa tappa, che avevamo pensato di spezzare col timore di non riuscire a completarla, alla fine è stata si impegnativa per la lunghezza, ma tutto sommato fattibile per un fondo sufficientemente facile da percorrere cosi l’abbiamo completata in una unica tirata.

Partiti da San Piero a Sieve, siamo saliti verso Trebbio su sterrata. Qui abbiamo trovato un bel pozzo con acqua. Poi, proseguendo, ne abbiamo incontrati altri 3 nel giro di poco. Continuando per sterrata abbiamo poi preso il sentiero che in salita ci ha portato alla Badia del Buonsollazzo e poi a Monte Senario dove c’è un antico Monastero. Qui ci siamo fermati per il pranzo con un temporale che ci stava minacciando da tempo senza però scaricarsi su di noi. A Monte Senario abbiamo la possibilità di rifornirci di acqua e, quando lo si trova aperto, servirci di un Bar.

Per chi volesse spezzare questa tappa a 10 minuti dopo Monte Senario c’è una famiglia che ospita a casa propria. Si chiamano Ospitalieri Via Degli Dei e li si può contattare su f.b sono gentilissimi e molto disponibili.

Siamo scesi dal Monastero per un bel sentiero a volte alternato da pietraie che ci ha portato su una cavedagna percorrendo la quale si iniziava già a vedere sullo sfondo Fiesole e Firenze. Di fronte a noi si innalzava la collina del Pratone sulla quale siamo saliti non senza fatica. Dal Pratone ci siamo solo potuti immaginare quanto bello potrebbe essere il panorama verso Fiesole e Firenze in condizioni meteo migliori, ma nuvole minacciose e tuoni in lontananza che si avvicinavano facevano presagire il peggio. Il Pratone è sicuramente un altro posto da prediligere per passare la notte in bivacco (con bel tempo) in quanto si può immaginare il panorama al tramonto o in notturna su Fiesole e Firenze.

Scesi dal Pratone siamo giunti a Fiesole dove abbiamo fatto una breve sosta. La tentazione di prendere il bus 7 è stata forte, ma abbiamo resistito. Rimesso lo zaino in spalla abbiamo preso la Via Fiesole Vecchia che in breve ci ha portato alla periferia di Firenze lungo una strettissima stradina.

A questo punto abbiamo deciso di prendere il bus 7 in quanto, sia per ragioni logistiche: il treno per Bologna lo avevamo nel giro di un’ora; sia per ragioni di opportunità: percorrere a piedi qualche chilometro di periferia urbana non avrebbe aggiunto nulla alla nostra impresa; così giunti in centro ci siamo portati a Piazza Duomo per la foto di rito e poi in stazione per tornare a casa.

View more external

Commenti

    You can or this trail