Tempo in movimento  3 ore 2 minuti

Tempo  3 ore 37 minuti

Coordinate 2037

Caricato 23 agosto 2018

Registrato agosto 2018

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
209 m
165 m
0
2,9
5,8
11,54 km

Visualizzato 1070 volte, scaricato 46 volte

vicino a San Lorenzo II, Lazio (Italia)

Passeggiata ad anello sulla via Amerina.

Ritorno volentieri nei luoghi che mi hanno colpito particolarmente e la Via Amerina è uno di questi

La Via Amerina era un'importante arteria. Utilizzata a partire dal 240 a.C., collegava Veio (a nord di Roma) con Ameria (l'attuale Amelia in Umbria) attraversando tutto il territorio falisco e toccando i centri di Nepet (Nepi), Falerii (Civita Castellana), Fescennium (Corchiano), Gallese, Vasanello e Hortae (Orte).

Per raggiungere l'inizio dell'escursione, bisogna percorrere la Strada Statale 311 Nepesina e giunti in Località San Lorenzo II, comune di Castel S.Elisa (a pochi chilometri da Nepi) si trova un cartello con scritto "Via Amerina".
Si lascia la S.S. 311 e si imbocca una strada sterrata che termina dopo circa 200 metri di fronte ad un'abitazione privata.
Qui si parcheggia la macchina e inizia la camminata.

Ho effettuato un percorso ad anello, con una deviazione "a triangolo" per andare a vedere la via Cava Buia di Fantibassi e, questa volta, ho raggiunto anche Faleri Novi.

Iniziata la passeggiata, dopo pochi passi, si incontra il primo ponte romano.
Superato il ponte romano si notano delle cavità, a destra e sinistra delle strada, alcune evidenti, altre nascoste dalla vegetazione.
Si prosegue tra resti e tombe, fino a raggiungere il Rio Maggiore.

Percorsa tutta la Via Amerina si giunge al centro abitato di Parco Falisco - Fabbrica di Roma
Attraversato il centro abitato abbiamo e superata la Porta di Giove, siamo entrati nelle mura di Falerii Novi, dove abbiamo visto (dall'esterno) la chiesa S.Maria in Falleri.

Vista la chiesa siamo tornati sui nostri passi ed abbiamo effettuato una deviazione per andare a vedere la Via Cava Buia di Fantibassi.

La Via Cava Buia di Fantibassi è molto suggestiva con le sue pareti alte fino a 14-15 metri e con un grande masso che, staccatosi dalle pareti, ha creato una breve galleria.
A metà, circa, della Via Cava è possibile leggere una frase incisa nel tufo, che, secondo alcuni studiosi starebbe a significare: furc(ulam)-p(rotacios)-c(ensor)-ef(fodi)-i(ussit)v- ovvero: “il censore Titos Protacios ordinò di scavare la gola per i carri"

Per raggiungere la Via Cava Buia di Fantibassi bisogna attraversare un torrente, guardandolo oppure passando su un tronco che fa da ponte.

Visitata la Via Cava Buia di Fantibassi, seguendo un sentiero CAI proveniente da Civita Castellana, abbiamo nuovamente raggiunto la Via Amerina
Una breve passeggiata nella campagna falisca ci ha riportato riporta fino al punto di partenza.
Foto

Ponte Romano

Foto

Necropoli

Foto

Ponte romano sul Fosso Maggiore

Foto

Tomba della Regina

Foto

Foto

Foto

Cavo degli Zucchi

Foto

Foto

Foto

Foto

Foto

Porta di Giove di Falerii Novi

Foto

Chiesa di S. Maria in Falleri

Foto

Foto

Foto

Foto

Foto

Via cava buia di Fantibassi

Foto

Foto

Foto

Foto

5 commenti

  • Foto di dandy81

    dandy81 15-gen-2019

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Ho seguito il percorso...traccia perfetta...mi e'stato utilissimo

  • pabor 18-mar-2019

    Anche io ho seguito il percorso sulla via Amerina, che già conoscevo, dall'inizio sino a Faleri Novii. Al ritorno abbiamo fatto la deviazione suggerita per visitare la Cava Buia di Fantibassi. C'è da attraversare il torrentello con un passaggio un poco avventuroso su un tronco d'albero, ma che è facilitato con una corda tesa da qualcuno. In estate penso che sia più facile guadarlo togliendosi le scarpe e passando nell'acqua...... ma la Via Cava Buia ne è valsa la pena! Molto bello anche il percorso lungo il Rio Maggiore.
    Grazie per la traccia che abbiamo seguito con facilità.

  • edferoci 24-mar-2019

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Molto bello. L'anello al rientro presenta un passaggio su un ponte di legno che avrebbe bisogno di manutenzione

  • Foto di silvio55

    silvio55 27-nov-2019

    Bellissimo percorso, ottima traccia.
    Si attraversano ponti romani, necropoli, resti falisci, torrenti, strade romane, prati, boschi e vie cave.
    Avventuroso in alcuni tratti è un percorso completo ed emozionante.
    Fatto in novembre in una giornata di sole dopo forti piogge siamo comunque riusciti ad attraversare i guadi che abbiamo trovato nel percorso.
    Grazie

  • Foto di alessandra.cipiaceviaggiare

    alessandra.cipiaceviaggiare 4-lug-2020

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Percorso archeo-naturalistico molto bello e interessante, facile da seguire

Puoi o a questo percorso