Scarica

Distanza

16,66 km

Dislivello positivo

1 m

Difficoltà tecnica

Difficile

Dislivello negativo

1 m

Altitudine massima

-418 m

Trailrank

21

Altitudine minima

-418 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo

3 ore 57 minuti

Coordinate

1425

Caricato

27 marzo 2017

Registrato

marzo 2017
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
-418 m
-418 m
16,66 km

Visualizzato 252 volte, scaricato 3 volte

vicino a Serradica, Marche (Italia)

Parcheggiamo la macchina nell'ampio parcheggio della Valsorda, e iniziamo la nostra escursione dirigendoci tramite la strada incatramata che più avanti diventerà bianca, Sent. N 209. Il tracciato si inoltra in una bellissima faggeta per arrivare dopo circa un chilometro e mezzo ad un curvone verso Dx e sulla Sx lo strapiombo chiamato Passo Cattivo, vale la pena fermarsi per godere del panorama Umbro Marchigiano. proseguiamo la carrareccia fino ad arrivare in prossimità di una pratarella dove lasciamo la carrareccia per una piccola deviazione per rompere la monotonia, e ci inoltriamo alla nostra Sx nel bosco. Non ci sono cartelli ma è evidente non si può sbagliare anche perchè poco più avanti alzando lo sguardo possiamo notare cartelli segnaletici.Questa deviazione ci porta all'interno delle pratarelle circondate da faggeti, per poi più avanti inoltrarci all'interno del bosco e risalire un po fino a raggiungere un abbeveratoi,. Qui prima giriamo a Sx e proseguendo il sentiero all'uscita del bosco cominciamo a risalire il cocuzzolo che va sotto il nome "Orneto". Ridiscendiamo per riprendere la carrareccia fino a raggiungere il Pian delle Vescole e costeggiando la faggeta risaliamo il M. Purello e raggiungiamo la Cima di Monte Mero. Il panorama è bellissimo vale la pena soffermarci un po. Ridiscendiamo dalla parte opposta e dopo aver attraversato la Valle del Pero, ci spostiamo sulla Sx lasciando una specie di carrareccia, e prendiamo il Sentiero Italia e proseguiamo 800/900 metri per poi risalire il prato che ci riporta a riprendere il sentiero che ci porta alla Cima del Monte Penna. Dopo una sosta ripartiamo costeggiando più in alto il Sent. N 210 stiamo camminando su prato, e tratti di carrareccia, fino a raggiungere nuovamente la Valle del Pero prendendo a Sx il Sentiero Italia proseguiamo fino al Pian delle Vescole. Da qui risaliamo per una evidente carrareccia che ci porta fino alle vicinanze dell'Uomo di Sasso, il tracciato evidentissimo gira alla nostra Sx, in lontananza vediamo L'Eremo del Serrasanta, vale la pena fare una deviazione, purtroppo per mancanza di tempo siamo costretti arrivati allo slargo a girare a Dx e proseguire su prato per poi scendere velocemente per 600 M. circa buttandoci decisamente a Dx nel bosco fate attenzione perchè non c'è segnaletica ma basta fare un poco d'attenzione si nota il sentiero. Proseguiamo all'interno del bosco a scendere velocemente fino a raggiungere l'intersezione con il Sent. N 207 che scendendo ancora ci fa raggiungere la Valsorda e il parcheggio dove abbiamo lasciato la macchina concludendo cosi il nostro giro ad anello.

NB: Al tempo di traccia bisogna sicuramente aggiungere un ora e mezza in più e fate soste più lunghe.

Commenti

    Puoi o a questo percorso