Tempo  4 ore 35 minuti

Coordinate 427

Uploaded 11 dicembre 2018

Recorded dicembre 2018

-
-
572 m
405 m
0
2,2
4,4
8,77 km

Visto 64 volte, scaricato 5 volte

vicino Carpini, Umbria (Italia)

Orario inizio: 12/10/2018 09:12

Orario fine: 12/10/2018 13:47



Giro nella Valle del Carpina.
Partendo da il Fontanile, si raggiunge attraverso il sentiero CAI 111, la località di Caimoroni, quindi la Pieve de' Saddi, poi prendendo il senteiro 111c si scende alla Fonte del Drago, in seguito con il sentiero CA 114 si giunge a Coloti, col suo Osservatorio e si fa ritorno al punto di partenza.
Giornata di Sole con molta nebbia in Valle, nebbia che si sposta in continuazione cambiando spesso paesaggio.
Presenza di numerosi casolari, in parte restaurati, ma anche diruti, che testimoniano come fosse popolata questa valle, nei tempi passati, quando i contadini la lavoravano, coltivando ogni lembo di terra.
Il percorso si snoda fra vari tipi di boschi, come Carpini, Pinete, Cerri, radure e attraversamenti di alcuni ruscelli.
Al km. 2,4 di questo percorso vi è un guado, su un costone roccioso, un po' esposto, da fare attenzione.
La Pieve de' Saddi è una antica Chiesa di importanza storica per il luogo.
A valle, sul Rio Sansa, presso l'incrocio dei tre Fossi, esiste una fonte di Acqua Sulfurea, della quale la leggenda narra che San Crescenziano, Santo molto venerato localmente, uccise il Drago.
Più avanti si raggiunge il Borgo di Coloti, dove è allestito un Osservatorio Astronomico.
Risalendo ancora si riconquista il crinale e ci si ricongiunge al punto di partenza.
Belli i panorami, presenza di animali selvatici, come Daini e Cinghiali e un sottobosco in data odierna ricco di Funghi.
Spazio per poter parcheggiare
a sinistra guardando il Cancello, vi sono due vie, prendere quella in salita.
in questo punto vi è un bivio, continuare dritti, (non salire a sinistra)
Vecchio Casolare in stato di decadimento
Fare molta attenzione in questi passaggi poiché vi sono dei punti esposti proprio dove il fosso compie dei salti.
vista in lontananza di svariati casolari
Fonte di Acqua Sulfurea. La Leggenda narra che in questa Fonte, San Crescenziano uccise il Drago. E' situata facendo in discesa, una piccola deviazione a destra del percorso principale... dalla fonte è possibile continuare a scendere a fianco del fosso, recuperando il sentiero principale.
il sentiero costeggia il Rio Sansa, ed è un punto visivamente molto bello.
Vecchio Borgo, in cui ha sede un Osservatorio Astronomico.
fare attenzione, al ritorno al bivio a non prendere la carrareccia di sinistra, che finisce ad un cancello, ma salire al centro fra le due vie, dove vi è un sentiero in salita con forte pendenza.

Commenti

    You can or this trail