armandojack
74 2 0
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun
  • Foto di Val Senales- rifugio Similaun

Tempo  un giorno 4 ore 25 minuti

Coordinate 4234

Uploaded 29 novembre 2012

Recorded agosto 2012

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
3.296 m
1.701 m
0
4,3
8,7
17,36 km

Visto 2204 volte, scaricato 26 volte

vicino Villetta, Trentino - Alto Adige (Italia)

Partenza dal lago di Vernago verso le 9,15 prendendo lil sentiero n°2 che porta al Maso Tisa dove si può trovare anche qualche parcheggio risparmiando quindi 120 metri circa di dislivello in salita. Saliamo lentamente per il sentiero dove troviamo cancelli per l'attraversamento di zone da pascolo con le simpatiche mucche che si mettono di traverso e non ci fanno passare per il nostro percorso! In discesa troviamo mountain bikers che scendono in gran picchiata verso il fondo valle. Non so come abbiano fatto a portarsi le bici fino alla cima e tantomeno a scendere visto nella parte sottostante il rifugio sia molto ripida e tortusa. A quota 2320 troviamo il labirinto, un sito archeologico, una struttura in pietra del diametro di circa 4 metri composta da un corridoio a chiocciola che porta ad una piccola stanza interna dotata di una nicchia. Nella conca adiacente, ove è stata ritrovata una selce, si notano i resti di un'altra costruzione circolare in pietra, ormai completamente abbattuta, forse un antico ricovero per i pastori. Risalendo la valle di Tisa in prossimità della forcella che porta al rifugio il sentiero diventa più ripido e tortuso ma senza particolari difficoltà, conferma di questo anche il gran traffico di persone che arrivano al rifugio nonostante i suoi 3019 m di altitudine. Dopo 3 ore e 28 minuti ci troviamo nel rifugio Similaun.
Qui ci riposiamo un pò e dopo aver mangiato un panino andiamo in giro ad esplorare i dintorni per fare qualche foto nonostante il tempo dubbioso e le nuvole che si spostavano velocemente dal forte vento in quota. Pernottamento in rifugio, bello, curato, buona cucina ed ospitali. Purtroppo non fa parte dei rifugi CAI e quindi si paga la quota intera anche se devo dire non esagerata. Dopo una notte insonne (ai rifugi purtroppo non sono mai riuscito a dormire) alle 5 mi alzo e visto la pioggia di ieri pomeriggio e della notte mi auguro che il tempo sia bello e soleggiato.
Dopo colazione partiamo per il Giogo di Tisa, il ritrovamento della mummia Otzi. Il sentiero parte subito ripido in salito e con l'aiuto di code e parti atrezzate si arriva alla cresta dove il panorama è stupendo. Si scende un pò verso i nevai e poi si risale fino al luogo del ritrovamento di Otzi. Sulla destra parte il percorso che sale verso la cresta che porta alla Punta Finale che noi non abbiamo intenzione di fare visto che non ci siamo allenati sufficientemente, però ci portiamo alla cresta a 3290 per ammirare il favoloso paesaggio mozzafiato verso i ghiacciai austraci. Siamo quindi sul Hauslabjoch e qui troviamo anche una targhetta che indica il confine italo-austriaco.
Dopo varie foto ripercorriamo il sentiero già fatto per ritornare al rifugio per una piccola pausa pranzo e pronti per affrontare la lunga discesa. Alla fine dopo neanche 2 ore siamo al lago di Vernago, stanchi ma contenti di questa bellissima escursione assieme agli amici Ivan e Ivo!

1 comment

  • Foto di Pinco83

    Pinco83 5-set-2016

    I have followed this trail  View more

    Ho seguito questo percorso questa estate (Lug 2016). Il sentiero è veramente ben tracciato e lo spettacolo della valle vista dall'alto ripaga ampiamente la fatica.
    Mi sono però fermato al rifugio e sono rientrato in giornata.
    Consigliato!

You can or this trail