Tempo  6 ore 17 minuti

Coordinate 458

Uploaded 9 maggio 2016

Recorded maggio 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.079 m
1.606 m
0
2,4
4,7
9,43 km

Visto 879 volte, scaricato 35 volte

vicino San Giacomo, Trentino - Alto Adige (Italia)

Oggi non ci sono faticacce da affrontare e non conta nulla nemmeno la scala delle difficoltà, perché qua, in questa relazione, si sta parlando di compleanni da festeggiare (con qualche giorno d’anticipo), dove il vero contorno d’obbligo è lo star bene in compagnia mentre ci si strafoga nei piaceri della vita… cioè, dai “primi piatti” ai liquori autoprodotti.

Salire al M. Altissimo partendo dal Rif. Graziani è praticamente un gioco da ragazzi, noi per allungare un po’ il giro ( ad anello) abbiamo puntato verso Malga Campo seguendo una bella carrareccia, poi da lì, abbiamo imboccato il sentiero mai ripido, che prima ci ha portato al Bocca Paltrane, poi, in moderata pendenza siamo giunti al Rifugio D. Chiesa. La vetta del M. Altissimo è praticamente adiacente al rifugio.

Qua ci siamo svaccati per bene, un bel posto ottimamente gestito dalla simpatica “banda” Danny & Co. dove ti senti a casa in tutto e per tutto. Tra piatti strabordanti e bicchieri sempre pieni, il tempo è scorso via veloce, come altrettanto veloce è stato il passaggio di mano in mano degli ottimi liquori “homemade”; vogliamo parlare del merdaio che abbiamo lasciato sul tavolo? Meglio di no…

Essendo un tri-compleanno, ovviamente il momento topico (a parte la bella compagnia) è stato lo scambio dei ragali, un simpatico siparietto che ci ha “impegnato” più della salita, e ragazzi, io mi soffermo su quello che ho ricevuto dalle mani degli amici Alex & Ire: un bellissimo imbrago da ferrata e un comodo cappello/scaldacollo che sicuramente mi verrà utilissimo. Grazie ragazzi, sono commosso… Piero mi aveva portato una bella torta, ma purtroppo per noi, se l’è mangiata cammin facendo.
Che dire, fantastico ragazzi… non mi è mai capitato di festeggiare tra così tanti tori ( e parlo dello Zodiaco, sia chiaro), Piero è Toro ascendente Cinghiale, Alex è Toro ascendente Marmotta, ed io ovviamente, Toro ascendente Vacca!

Dopo aver ingurgitato anche l’ultimo bicchiere di liquore all’uva fragola, la truppa è partita sparata sulla comoda sterrata che scende verso il sottostante rifugio Graziani, un dolce zigzagare dove si incontrano un paio di semplici divagazioni; la prima alla vicina Madonna della Grotta, la seconda verso una piccolissima cimetta segnalata da un “ometto”. Alex vuoi sapere che mi ha detto la Madonna? Molto seraficamente mi ha detto che sono un coglione, ma non in quanto testicolo, ma perché mi accompagno spesso con gente assai fuori di melone! Ancor più serafica, mi ha salutato baciandomi in fronte assolvendomi così da tutti i miei peccati, di meglio oggi non si poteva pretendere…



Nota 1): Semplicissimo giro ad anello su una cima dove la visuale verso il Lago di Garda è spettacolare, ovviamente i sentieri per arrivarci sono molteplici e di tutti i gradi di difficoltà, ma comunque il panorama vale il viaggio sino in questa zona del Trentino. Il Rifugio D. Chiesa merita un elogio a parte. 3h30- 606 mt disl.- Km 9,400

Nota 2): Cose a caso & chi se ne frega.

In Italia sono sempre di più i circoli sado-maso, un intreccio di situazioni difficile da conoscere ma soprattutto difficili da penetrare…

Chi se ne frega: A giugno Luigi Di Maio (M5s) andrà in Israele.

Il “torero” Rodolfo Rodriguez è stato incornato durante una corrida. E CHISSENEFREGAAA!!!



Nota 3): In onore del bel regalo… by Eric



IMBRAGO.

Saliamo belli tranqui guardando il lungolago,

ma dalla parte opposta si punta verso Asiago,

sulla cima vedo gente, io adesso faccio il vago.

Imbrago,

in questo gran rifugio mi mangio un bello spago,

a scegliere il secondo mi fido e non indago,

poi infine faccio il furbo … mi alzo e più non pago.

Imbrago,

stare in compagnia è stato un bello svago,

mi serve l’energia e ancora non m’appago,

le fiamme dal sedere mi rendono un po’ drago.

Se conto fino a cento mi sento un poco mago, e in fondo mi domando: che cazzo è mai l’Imbrago?



A’ la prochaine! Menek, Nadia, Olmo
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Bocca del Creer
  • Foto di Malga Campo

1 comment

  • Foto di Maurizio Santangelo

    Maurizio Santangelo 27-ago-2018

    I have followed this trail  View more

    Percorso "classico", fatto anche in una notturna con luna piena. Infine il panorama dal monte Altissimo sul lago di Garda è sempre emozionante.

You can or this trail