-
-
2.192 m
1.014 m
0
3,0
6,0
12,06 km

Visto 30 volte, scaricato 1 volte

vicino Realdo, Liguria (Italia)

Lasciando il borgo di Realdo (1030m s.l.m.) e superando quello di Verdeggia (1080m s.l.m.), si percorre un ripido sentiero immerso nei fitti boschi di conifere (lariceti e peccete) in direzione Case Vesignana (1500m s.l.m.). Si prosegue per un breve tratto sulla vecchia strada militare sterrata SP67, per raggiungere il Passo di Colle Ardente; la strada si ricongiunge all’Alta Via dei Monti Liguri (AVML) e percorrendola si raggiunge la cima del Monte Saccarello (2200m s.l.m.), la vetta più alta della Liguria. Gradualmente il bosco di conifere lascia il posto alle praterie alpine, famose per le fioriture di rododendro rosso e di meleagride di Moggridge. L’itinerario prosegue lungo il crinale, quindi superando l’anticima orientale del Monte Saccarello su cui poggia la statua bronzea del Cristo Redentore (2164m s.l.m.), passando per Cima della Valletta (2059m s.l.m.), si giunge a Passo Garlenda (2016m s.l.m.). Per il pernotto è possibile ritirare le chiavi del rifugio CAI, non gestito, situato tra sommità del Cimonasso e cima della Valletta presso la sede CAI a Sanremo, il comune di Mendatica o a Realdo. Questa tappa del Sentiero del Parco collega l’Alta Valle Argentina e l’Alta Valle Arroscia, attraversando il Sito di Interesse Comunitario M. Saccarello – M. Frontè e la Zona di Protezione Speciale Saccarello – Garlenda.

Commenti

    You can or this trail