-
-
682 m
315 m
0
1,9
3,7
7,48 km

Visualizzato 511 volte, scaricato 10 volte

vicino a Tiriolo, Calabria (Italia)

Nel corso del ‘600, una nuova famiglia si affacciò nel panorama feudale calabrese: i
Cigala-Doria, mercanti d’origine genovese, ma trapiantati da molti anni in Sicilia.
Sotto il dominio dei nuovi feudatari il paese crebbe e si sviluppò: contava otto chiese, due
conventi, il castello e alcuni palazzi signorili dalle pregevoli finiture.
I nuovi mercanti-baroni diedero impulso all’economia fungendo da intermediari tra la
Calabria e Messina per il commercio della seta; acquistarono nuovi terreni concedendoli alle
famiglie di contadini che intendevano stabilirsi nel loro feudo; costruirono sulle rive del
Corace e dell’Amato nuovi mulini per la macina del grano e trappeti per la lavorazione delle
olive e la produzione di un olio pregiato che veniva esportato fino a Napoli.
Waypoint

- Piazza Italia Tiriolo -

Raduno partecipanti - arrivo.
Rovine

Mulino grande Tiriolo

Nome del Sito: Mulino grande Tiriolo Tipo d’Interesse: storico antropologico Coordinate (UTM ED50F33N): Longitudine: 629140,3 Latitudine: 4312899,1 Descrizione: Il sito Mulino grande Tiriolo si colloca a circa 2km O rispetto al centro abitato di Tiriolo. Il sito indica i resti piuttosto ben conservati di un antico mulino ad acqua con caratteristiche comuni a molti altri presenti in altre zone della Calabria. Lo schema planimetrico, legato al numero di macine presenti, è a pianta rettangolare. Come suggerito dalle schede seguenti si tratta di testimonianze di un’attività piuttosto diffusa lungo i principali corsi d’acqua che interessano il territorio indagato.
Rovine

Resti del mulino 'a machina'

Resti del mulino "a machina"
Fiume

Fiume Amato

Religinė architektūra

Chiesetta

Fiume

attraversamento fiume

panoramica

punto panoramico

Commenti

    Puoi o a questo percorso