-
-
1.374 m
1.008 m
0
2,3
4,5
9,04 km

Visualizzato 161 volte, scaricato 9 volte

vicino a Ca', Lombardia (Italia)

Sentiero ad anello che nella completa estensione viene classificato E.
Descrizione
Il 22 settembre 2018 è stato inaugurato a Campo Tartano il “Ponte nel Cielo”, che, con i suoi 140 metri d’altezza, è il ponte tibetano più alto d’Europa, sospeso sopra la forra terminale della Val Tartano, che ospita la diga Colombera. Il manufatto, lungo 234 metri, è stato da una ditta austriaca ed unisce il nucleo di Campo Tartano, poco sotto la chiesa di S. Agostino, da una quota di 1034,88 metri, alla località Frasnino, sul lato opposto della valle, a 1038,77 metri. È costituito da quattro grandi funi di sostegno ad un impalcato in grigliato metallico, con camminamento largo un metro rivestito nella parte centrale da 700 assi di larice locale.
Percorso effettuarto in compagnia di Silvano, il rambo della Val Tartano.
Dal piazzale del cimitero si scende su una strada che conduce all'imbocco del Ponte nel Cielo. attraversato il quale si giunge a Frasnino. Superato il bivacco Frasnino due cartelli segnalano un bivio (m. 1060): imbocchiamo il sentiero che sale a destra (Sentiero dei Ponti, sentiero 163 per il Pustaresc’ e per il pizzo della Pruna) che seguiremo sino alla chiusura dell'anello con il rientro alla frazione Campo.. Dopo pochi tornanti si giunge ad un bivio segnalato da cartelli e, ignorato il sentiero che scende a sinistra,si rimane sul sentiero 163 che in circa 30 minuti ci conducce all'alpeggio Fopp, contradistinto da un nucleo di baite antiche impreziosite da un tricolore che sventola orgoglioso. Dopo una radura, rientrati nella pineta, si riprende a salire, fino al primo dei ponti del sentiero, un ponticello in legno su una ripida valletta, il Punt d’il Pelandi. Il sentiero passa poi appena sotto alcuni roccioni e dopo breve salita esce alla parte bassa di una fascia di prati. Più in alto si intravedono le baite del Postareccio (Pustarèsc’, m. 1370). Rientrati nel bosco, si attraversa l’aspro vallone della Valle del Bugno (Val dul Bögn), segnalata da un triangolo rosso dell’Alta Via della Val Tartano. Si giunge quindi ad un bivio non segnalato e si continua con il sentiero di destra, che sale raggiungendo una radura. Ad un nuovo bivio si ignora il sentierino che sale a destra e si prosegue sul sentiero principale e meglio marcato che prosegue in piano (segnavia bianco-rosso). Qui siamo ad un bivio al quale il sentiero 163 si biforca. Ignorato il ramo di destra, che sale alla Corte in un’ora ed al pizzo della Pruna in un’ora e mezza, imbocchiamo il sentiero che scende a sinistra, raggiungendo in 45 minuti la Corna, in un’ora il Ponte della Corna ed in un’ora e 15 minuti la strada provinciale (i tempi sono un po’ sovrastimati). Si seguono con attenzione i segnavia bianco-rossi, per evitare sentieri secondari. Per un tratto il sentiero sembra piegare decisamente a sinistra, tornando verso Campo Tartano, poi volge a destra e propone una serie di tornanti nel bosco. Poco oltre si giunge alla località della Corna (Barciòk), dove una bella sorgente viene incanalata in un tronco scavato. Il sentiero si fa più ripido, anche se la sua sede è sempre larga. Rientrati nel bosco si giunge al primo tratto esposto protetto da un corrimano. Si giunge così al Ponte della Corna (m. 1030), in legno, sostenuto da spesse funi in acciaio. Sul lato opposto del ponte il sentiero riparte, salendo però ora con pendenza assai meno ripida in un bosco meno trascurato. Si sale per circa dieci minuti, sempre seguendo le indicazioni del Sentiero dei Ponti, sino a raggiungere, dopo una galleria scavata in naturale, la strada provinciale 11 della Val Tartano. Proseguiamo sulla carrozzabile, che passa a lato di un’azienda agricola per giungere alla località Borca dove il nostro amico Silvano ci mostra la sua bella baita. Proseguendo, prima con una breve salita che riporta al sentiero 163 dei ponti, ritornando così a Campo, chiudendo l'anello. Ripassiamo per un'ultimo sguardo dal ponte nel cielo e concludiamo visitando la bella chiesa di Sant'Agostino dove ci fermiamo per ringraziare Nostro Signore con una preghiera.
Waypoint

Alpe Fopp

Waypoint

Centro ponte

Waypoint

Chies di Sant'Agostino

Waypoint

Destra ortografico torrente Tartano

Waypoint

Foto7

Foto
Waypoint

Galleria

Waypoint

Il ponte al rientro

Waypoint

L'attraversamento di fondovalle

Waypoint

Le gallerie

Commenti

    Puoi o a questo percorso