-
-
1.466 m
1.008 m
0
2,4
4,8
9,61 km

Visto 1466 volte, scaricato 97 volte

vicino Oliena, Sardegna (Italia)

Partendo da Pradu sono diverse le escursioni ad anello che si possono compiere nell’immenso tavolato carsico che si distende fra il monte Corrasi e le creste settentrionali che da Punta Sos Nidos degradano fino a Lanaitho. I percorsi sono innumerevoli e questa escursione rappresenta un anello di media lunghezza e impegno che permette di toccare alcuni dei punti più panoramici ed interessanti della zona, senza sottoporsi a fatiche immani. Le varianti a questa escursione sono infinite, praticamente, e come completarla ed estenderla dipende dalla voglia di camminare che si ha, il tempo a disposizione ed il periodo dell'anno. Poche settimane fa c'è stato un importante cedimento sulla carrareccia che conduce da Tuones su al piazzale di Pradu, pertanto, salvo che ci sia stato un ripristino della strada (ed in ogni caso per salire serve un fuoristrada), il punto di partenza di questo giro è Tuones, dove si può lasciare la macchina (e lasciatala là comunque la macchina, dai!!). Si sale su per i tornanti fino al piazzale di Pradu. Da qui si segue la direzione sud, su evidente sentiero che in non moltissimo tempo conduce su fino alla cima del monte Corrasi a 1463 metri, da dove si può godere di una vista incredibile in tutte le direzioni, se la visibilità lo consente. Da qui ci sono diversi sentieri che conducono in direzione E/NE verso Sa Mandra. Noi ci siamo incamminati verso Sa Nurre ‘e Alapinna, una voragine enorme, profonda 115 m, interessante e poco conosciuta ai più, usando come riferimento una depressione nel terreno dove crescono diversi alberi. Da questa si prosegue fondamentalmente ancora in direzione NE per intercettare S'Alapinna. (Fate attenzione a non avvicinarvi troppo al bordo sud, molto insidioso). Non lontanto dalla famosa depressione di prima, esiste anche la famosa Nurra di Helle (100 m a est circa dalla depressione e di non facile reperimento). Vista fantastica da s'Alapinna. Si prosegue a naso sul terreno sconnesso fino al Huvile Vadde ‘e Sa Mandra, meraviglioso pinnettu ben conservato e da cui si gode di un panorama fantastico. Ottimo per fermarsi a pranzo. Si lascia Vadde ‘e Sa Mandra seguendo un sentiero che molto intuitivamente porta indietro in direzione di Pradu, sui costoni della località Hostis, che corre parallelamente e più in alto rispetto alla destra orografica del selvaggio canyon di Badde Su Tuo. Belle viste. Spessissimo si vedono i mufloni che risalgono i ripidissimi pendii di su Tuo. In poco tempo si arriva alla zona Hapriles, non lontano dal Huvile Pradu e si è praticamente arrivati di nuovo a Pradu.

Il giro fatto è da 10 km circa A/R ed il tempo di camminata di 5/6 ore circa (tranquilli), il giro originale doveva essere più lungo, con attraversamento di Su Tuo in un punto agevole, risalita fino a Su Huvile de Vilithi Vilithi e passaggio a sa Nurra ‘e Sa Palumbas, prima di tornare a Pradu, ma un piccolo inconveniente ha obbligato ad accorciare il giro. Mediamente faticoso. Dislivelli abbastanza importanti, ma progressivi. Buona parte del percorso si svolge su substrato compatto a parte la discesa verso Sa Mandra. Non ci sono grossi problemi di orientamento. Attenzione però se c'è nebbia o copertura nuvolosa bassa, il che può rendere l'escursione complicata e anche insidiosa e comunque poco piacevole e divertente.

22 commenti

  • skipper51 27-ott-2016

    Guardando la traccia, la depressione di cui si parla è chiamata "Su Serconeddu" dagli olianesi, mentre la voragine dove passa la traccia (voragine di 8-9 mt di diametro e 115 mt di profondità) non è Sa Nurra de Helle bensì è proprio Sa Lapia (i pastori olianesi la chiamano Sa Nurre de S'Alapinna). Sa Nurra de Helle è comunque nelle vicinanze e provo a cercarla Sabato prossimo...è stretta e allungata, poco visibile, di circa 10 mt di profondità e il sole non arriva mai in fondo e, fino a 50 anni fa quando nevicava molto e faceva freddo d'inverno, i pastori prendevano da lì il ghiaccio che portavano a Oliena per la festa di San Lussorio il 20 e 21 Agosto (fonte: Angelino Congiu "Il supramonte di Oliena")

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 27-ott-2016

    Caro Skipper51. No sapevo il nome della depressione. Grazie. Siamo passati vicino a Sa Lapia (Scusa...Sa Nurre de S'Alapinna) sicuramente senza individuarlo, ma avevamo un giro lungo da fare e non c'era tempo per cercare. Forse non lo vedi dalla traccia, ma siamo passati anche a Sa Nurre 'e Helle (dove sono stato piu' volte). Helle è nella terza delle foto da me postate. Guarda anche qui:
    http://www.supramonteoliena.com/introduzione-di-domenico-ruiu/
    http://www.supramonteoliena.com/gallery-1/libro_supramonte-9/
    le foto vengono dallo stesso testo che citi o sono di Domenico Ruju.
    le coordinate UTM di Helle sono:
    32T 0537457 4455223 quota 1310 metri circa
    qui non m permette di incollare le foto del percorso, altrimenti ti avrei mostrato dove passare. Comunque è a circa 350 metri a NE di Sa Nurre de S'Alapinna. Se vuoi le foto, fammi sapere qui e te le faccio avere in altro modo.Io sono in zona sabato, domenica (Orgosolo) e lunedi forse. Buona uscita.

  • skipper51 27-ott-2016

    Ciao sbobba67, è proprio qui il punto: le coordinate che tu mi dai coincidono con Nurra Sa Lapia e non con Nurra de Helle che dovrebbe essere molto più piccola (Nurra Sa Lapia è profonda 115 mt e larga 8-9 mt all'imboccatura)
    Guarda qui l'immagine satellitare di Nurra Sa Lapia (riportata anche da wikimapia: guarda le coordinate UTM32 riportate in basso a sinistra):
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUclJIdlBBVm1KaXM
    invece questa è la foto di Nurre de Helle:
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUZ3JFbDdSN3NJWWM
    io Domenica sono a Monte Novo S. Giovanni dove abbiamo la prova di orientamento per i nuovi corsisti...se riesco a capirci qualcosa Sabato ti faccio sapere.

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 27-ott-2016

    Secondo me ce li hai invertiti...sa Lapia sul catasto speleologico sardo se vedi in comune di oliena è altrove e non alle coordinate che ti ho fornito io.. Che è Hellle. Sa Lapia o alapinna o commente si narat, è 350 metri a SO tornando verso Corrasi in quella depressione famosa.
    Guarda quiesto link, metti Oliena nel filtro di ricerca avanzata e cerca sa lapia nella lista poi metta satellite invece di mappa e ingrandisci:
    https://www.catastospeleologicoregionale.sardegna.it/webgis/?n=&c=OLIENA&l=&p=&zc=&qmin=&qmax=&ssmin=&ssmax=&dtmin=&dtmax=&pz=40.100000%2C9.100000z8&form=ra#
    La foto di helle che hai mandato è un refuso, ma mi posso sbagliare. Tu indaga e fammi sapere


  • skipper51 27-ott-2016

    Ho visto...dire che ci sono degli errori nel catasto speleologico sardo vuol dire essere molto, ma molto buoni: in realtà a volte ci sono degli errori enormi (confermatomi da persone del Gruppo Grotte Nuorese). Purtroppo sono rilievi di molto tempo fa e ora non hanno più finanziamenti per correggere le "malefatte". Basterebbe vedere la grandezza di Sa Lapia: ti allego un'immagine di SasPlanet con sovrapposto Layer di Wikimapia, con annessa misurazione del diametro della voragine di quasi 10 mt...nota il nome "Voragine sa Lapia"..Angelino Congiu dice che sa nurra de Helle è stretta e lunga e parzialmente nascosta dalle rocce...coincide con la foto che ti ho mandato..
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUeDFVSVBKcnk3M28
    Comunque indagherò e ti farò sapere, guarda questa discussione in Escursionismo in sardegna:
    https://www.facebook.com/groups/318352108272500/?fref=ts
    scorri e cerca il mio post (Carlo Marini)...Giuseppe Fele, che penso sia di Oliena, mi ha dato indicazioni per trovarla.
    .

  • skipper51 27-ott-2016

    Sai sbobba67, mi verrebbe da ridere se, invece, in realtà ci sarebbe da piangere considerando i soldi buttati per fare rilievi quasi tutti errati (forse hanno fatto bene a non dare più finanziamenti!).
    Guarda per esempio quali coordinate dà il Catasto Speleologico sardo a Nurre Sas Palumbas: 40° 15' 30,23" N e 9° 26' 13,51" E...mentre invece le reali coordinate sono: 40° 15' 29,17" N e 9° 26' 11,23" E con un errore di circa 64 mt...e questo è uno degli errori minori del catasto speleologico sardo...ce ne sono anche di centinaia di metri!
    Le mie affermazioni sono verificate da queste immagini :
    Catasto:
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUQ0RaUjNJeno0RUE
    SasPlanet con mia traccia (presa pochi giorni fa) e misurazione dell'errore del catasto (la nurra è ben visibile come puoi notare):
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUSVphbWxrQ2RqYmM
    Comunque quando avrò trovato (spero di farcela) la vera Nurra de Helle condividerò...

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 27-ott-2016

    ok. Grazie. Verifico anch'io con amici di Oliena.

  • skipper51 27-ott-2016

    Giusto per infierire ancora sul Catasto Speleologico Sardo...guarda qui:
    https://drive.google.com/open?id=0B7xjOEW_34LUNHlYOC12LU5GR3M
    Come ci si può fidare di un catasto del genere?

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 27-ott-2016

    si in effetti sas palumbas non è là...

  • skipper51 29-ott-2016

    Oggi abbiamo trovato la Nurre de Helle...è a circa 300 mt dalla voragine di Sa Lapia...appena ho tempo metto le foto e le coordinate.

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 29-ott-2016

    Bravo Carlo. Io sono là domani mattina. 300 metri grosso modo Sud/sud est?

  • skipper51 29-ott-2016

    Ciao, se puoi accedere a facebook, guarda qui:
    https://www.facebook.com/groups/318352108272500/?fref=ts

    c'è tutto, compresa la storia della Nurra de Helle, foto e le coordinate in Lat/Long in WGS84....veramente una bella soddisfazione averla trovata...direzione vera 204° quindi direi Sud-Sud-Ovest dalla voragine sa Lapia...se hai il Gps o uno smartphone con software Twonav o Oruxmaps o simili le coordinate sono:
    40° 14' 39,1" N e 9° 26' 20,2" E

  • skipper51 29-ott-2016

    Se preferisci in UTM32 Datum WGS84: X= 537335 Y= 4454952

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 29-ott-2016

    Ok. Poi ti dico.

  • skipper51 30-ott-2016

    Ci sono degli amici del GEA che vengono lì, magari vi incontrate...

  • Foto di sbobba67

    sbobba67 31-ott-2016

    Trovato. Grazie Carlo.

  • skipper51 31-ott-2016

    Di niente. Sono contento, anche degli amici che erano lì ieri l'hanno trovato.

  • Foto di Giovanni Puggioni

    Giovanni Puggioni 21-feb-2017

    Scusatemi dell'intrusione, ma se possibile vorrei dei chiarimenti, a questo coordinate N40° 14.653' E9° 26.339' se non ho capito male dovrebbe corrispondere Nurra de Helle o sbaglio? Vorrei salvarlo sulla traccia dell'escursione di domenica scorsa ma non vorrei sbagliare. Forse l'indicazione per trovarla ci è stata indicata da uno di voi due. Grazie dell'eventuale chiarimento. Saluti

  • skipper51 21-feb-2017

    Si le coordinate di Nurra de Helle sono quelle. Per la precisione, convertendo le mie di cui nel mio post (in gradi primi e secondi) a coordinate gradi, primi e decimali di primo sarebbero:
    N40° 14.652' E9° 26.337'
    La differenza rispetto a quanto hai messo tu è di 0,001' N e di 0,002' E...in pratica differenze di 2-4 mt che è l'errore minimo del GPS!

  • Foto di Giovanni Puggioni

    Giovanni Puggioni 21-feb-2017

    L'errore può essere causato per il fatto che io non mi avvicini più di tanto ai punti di pericolo. Grazie tante della risposta. P.S. mi figlio mi chiede se sei ancora in possesso del dacia duster?

  • skipper51 22-feb-2017

    Si, e ne sono molto soddisfatto...ma scusami chi è tuo figlio?

  • Foto di Giovanni Puggioni

    Giovanni Puggioni 22-feb-2017

    Mio figlio Cesare è un ex studente IPSIA "Alessandro Volta" Nuoro, adesso lavora con me in officina (povero me, a mala gana sa dominica mi ugo a cussos montes), ha un ottimo ricordo di te.

You can or this trail