-
-
890 m
156 m
0
3,7
7,4
14,8 km

Visto 752 volte, scaricato 37 volte

vicino Oliena, Sardegna (Italia)

Bella variante della via classica per raggiungere Su Sielhone da Lanaitho. In fondo una combinazione della variante (1) e della (2). Bella perchè al rientro si scende da Mesattas/Cucuttos, invece di salirvi. Meno faticoso in questo modo e si gode di più la magnifica vista, una volta scollinati in zona Filos D'Ortihe/Su Codulone. Si lascia la macchina all'ingresso nord di Doloverre ai piedi del complesso di Tiscali e si accede alla valle stessa. Il sentiero segue un po il greto e poi salta un po a dx e un po a sx, ma è sempre facile ed è semplice intuire il tracciato, molto battuto. Più avanti il sentiero si alza sulla sx, ben al di sopra del greto. Dopo aver lasciato sulla sx diverse diramazioni che portano verso Sas Traes (Vedere escursione dedicata). Si arriva ad un grande slargo. A sx si va a Surtana, noi andiamo avanti. Si sale. Si ignora la deviazione per Tisacali a dx e si prosegue su per tornanti. Poco prima di scollinare, sulla sx c'è la possibilità di andare a vedere sos Huviles de Su Praicarzu. Per quello di Eranu, più su, occorre molto più tempo (Variante). Scollinati, la vista spazia sulla Badde Doroné ed i verdissimi costoni (punto molto panoramico), su fino ad una punta ben visibile che rappresenta la direzione di destinazione. Si scende giù per tornanti fino al greto, ignorando deviazioni che portano a dx e dopo poco si incontrano segni evidenti che conducono verso una nuova salita. Si sale ripidamente, dapprima nel bosco ed in seguito su roccia viva e sempre su percorso evidente (occhio agli omini), che porta su su fino a Sa Praha de Antonette (fantastica zona picnic e camping, boscosa). Da qui si segue un sentiero in direzione est (su rocce alle spalle del bosco), fino a Hampu Doinanicoro. Ora c'è da sbizzarrirsi, se si vuole, con numerose deviazioni verso ma noi andiamo a Su Sielhone. Passeggiata intuitiva in su Hampu. Deviazione verso dx, non sempre facile da intuire bene dove, ma basta aggirare la collinetta di Nuragheddu sulla sx e la si becca, alla fine. Poi si arriva finalmente là. A su Sielhone....che altro devo dire? Niente. Al ritorno si attraverso nuovamente a Doinanicoro e ci si dirige verso il bellisimo Huvile De Ziu Roffoele, che si vede da lontano già dal campo, secondo la vostra posizione. Pausa ad ammirare il lavoro di recente restauro fatto su questo magnifico pinnettu e si riparte seguendo evidente sentiero con indicazioni anche, verso Mesattas per la lunga e divertente discesa (meno per le ginocchia) verso iscala de Cucuttos e poi Badde Surtana, per il rientro alla macchina, alla fine di Doloverre. IL rientro è praticamente ugauale all'andata della variante (2).

Il giro fatto è da quasi 15 km circa A/R ed il tempo di camminata di 7/8 ore circa (tranquilli). Dislivelli abbastanza importanti, a volte ripidi. In fondo si parte da 150m per arrivare a 850m. Buona parte del percorso si svolge su substrato compatto o su terriccio boscoso. Non ci sono grossissimi problemi di orientamento ma attenzione al ritorno per individuare bene il sentiero verso Mesattas, tenersi alti a verso dx.

1 comment

  • Foto di salvatore.c

    salvatore.c 28-ott-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Giro bellissimo e molto panoramico, dopo Filos De Ortu è molto facile perdere la traccia in quanto non si segue il classico percorso che porta al cuile ma si tira dritto per Untana 'e s'arga, comunque usando il pinneto come punto di riferimento di sicuro non ci si perde.

You can or this trail