Tempo  18 ore 54 minuti

Coordinate 27339

Caricato 6 novembre 2015

Recorded novembre 2013

-
-
2.809 m
1.221 m
0
6,0
12
23,98 km

Visto 3549 volte, scaricato 68 volte

vicino Roccacaramanico, Abruzzo (Italia)

Escursione del 01 novembre 2013 svolta in compagnia del mio amico Filippo. Siamo partiti alle 20:00 da Fonte Fredda a quota 1265 mt. (Passo San Leonardo). In notturna per la direttissima siamo saliti sul Monte Amaro a quota 2793 mt; l’ascesa al monte Amaro si è rilevata di notevole impegno fisico soprattutto nel tratto finale dove la pendenza è del 35%, il buio pesto ci ha creato qualche problema di orientamento all’interno della faggeta che abbiamo superato con l’aiuto del GPS. Arriviamo in vetta alle 23:00 dove ci attendono raffiche di vento di notevole intensità, entriamo al rifugio Mario Pelino per il bivacco notturno e scopriamo che la porta ancora non è stata ripristinata. Alla meglio la chiudiamo con un tavolaccio posizionato su una branda. La temperatura decisamente fredda e lo sferzare continuo del vento contro le pareti del rifugio non ci permettono un riposo continuo. La mattina ci svegliamo alle 07:00 il vento non aveva cessato di smettere ed il rifugio era avvolto da una coltre di nebbia. Il tour programmato è stato rimodulato dal Monte Amaro con il GPS ci dirigiamo sul Monte Pescofalcone mt.2657 nel frattempo un’alternanza di nuvole e sole ci permettono di goderci i paesaggi dell’impervia Majella. Dal Pescofalcone ci dirigiamo sul Monte Rotondo mt. 2658 e successivamente sul Monte S.Angelo mt.2669 dove abbiamo la fortuna di incontrarci a tu per tu con un branco di camosci. Dal Monte S.Angelo ci riportiamo sul Monte Amaro e per la direttissima verso l’auto. L’escursione nonostante il meteo non a nostro favore è stata di grande soddisfazione e si è sviluppata per 29 Km con un dislivello accumulato di 2700 mt. A presto in montagna!
Monte Amaro 2793m
Monte Tre Portoni 2673m
Pescofalcone 2646m

1 comment

  • Foto di PrEsS 1908

    PrEsS 1908 14-ago-2019

    Ho seguito il vostro percorso... sentiero non tracciato e ascesa tutta su ghiaione facilmente cedibile per la pendenza... salita monotona e di grande dislivello, fare solo se si è allenati! se partite da passo san leonardo è piû bello passare dalla valle della femmina morta. Sconsigliato!

You can or this trail