-
-
810 m
115 m
0
3,6
7,3
14,54 km

Visualizzato 375 volte, scaricato 8 volte

vicino a Canneto, Toscana (Italia)

Splendido trekking sui Monti della Calvana, poco sopra la città di Prato, con partenza dalla Località Canneto, alla quale si giunge con una strettissima strada (poca possibilità di parcheggio).
Da fare nel senso di percorrenza qui riportato ( il Rio Buti in discesa è molto pericoloso, specie con fondo bagnato).
Si seguono i segnavia del CAI40A per il Rio Buti e giunti ad un ponticello medievale, li abbandoniamo per un attimo e prendiamo il sentiero a sinistra che risale la destra idrografica del Rio, giungendo in breve alla spettacolare cascata chiamata "Pozzo della Morte", a causa dei numerosi incidenti mortali accaduti qui negli ultimi 200 anni.
Tornati sui nostri passi attraversiamo il ponticello ed iniziamo a risalire il Rio Buti dalla sinistra idrografica: la salita è piuttosto ripida e scivolosa, ed ogni tanto sono state posizionate delle catene a mò di corrimano che ci vengono in aiuto. Di tanto in tanto alcune tracce scendono al torrente e ci permettono di ammirare alcuni angoli davvero suggestivi.
Terminata la risalita ci innestiamo sul sentiero proveniente da San Leonardo, che prendiamo a destra fino a giungere all'innesto sul sentiero 40 per Valibona, dove invece noi prendiamo il 24A per Casa Bastone.
La mulattiera che risale in questo punto è molto panoramica e ci offre ampi scorci su Prato e Firenze e giunti finalmente alla Casa (struttura privata), la vista è magnifica.
Da Casa Bastone prendiamo il sentiero 28 fino alla Pozza della Retaia, dove lo abbandoniamo e prendiamo il sentiero 20, che in circa 30 minuti, con una pendenza accentuata, ma mitigata dal panorama, ci conduce alla croce della Retaia.
A questo punto buona parte della salita è conclusa e manteniamo il crinale per circa 4km, tra splendide praterie e cavalli allo stato brado, fino a raggiungere la croce del monte Cantagrilli, dalla quale si gode uno spettacolare panorama sul monte Morello e altre cime appenniniche, fino al Corno alle Scale.
Dal Cantagrilli proseguiamo in discesa verso il Crocicchio, prestando attenzione, poichè nei prati sottostanti sono presenti capre al pascolo con alcuni pastori maremmani (segnalati da appositi cartelli). Durante il nostro passaggio abbiamo incontrato il pastore, che ci ha raccontato della dura vita che si fa tra quei monti e non abbiamo avuto nessun problema.
Dal bivio del Crocicchio possiamo decidere se in 5 minuti arrivare alle Case Valibona, se proseguire un'altra ora per il Monte Maggiore oppure, come abbiamo fatto noi girare a sinistra sul sentiero 40, indicazioni per Fonte Buia.
Dopo un lungo tratto nel bosco, prendiamo il sentiero 24 a dx ( segnale su un albero, non molto visibile) che scende alla Fonte Buia e guadiamo il Rio Buti risalendo sull'altro versante.
Raggiunto poi il bel complesso ristrutturato di San Leonardo in Collina, ignorando le altre deviazioni seguiamo la strada che curva bruscamente a sx, sentiero 42 ed in breve giungiamo nuovamente sul ponte medievale sul Rio Buti attraversato al mattino per visitare il Pozzo della Morte e di li voltando a destra siamo in breve alle auto.

Dislivello registrato con Garmin Etrex 35
858mt
Tempo di percorrenza soste escluse 5 ore

Vedi altro external

1 commento

  • Foto di Marcy...

    Marcy... 27-gen-2020

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    Terreno molto scivoloso a tratti impenativo

Puoi o a questo percorso