Tempo  5 ore 34 minuti

Coordinate 2024

Uploaded 17 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
476 m
190 m
0
4,5
8,9
17,81 km

Visto 164 volte, scaricato 4 volte

vicino Strove, Toscana (Italia)

CHIANTI: VIA FRANCIGENA E MONTAGNOLA SENESE
DA STROVE A MONTERIGGIONI E RITORNO
ATTRAVERSO LA MONTAGNOLA SENESE

Effettuata il: merc. 17-1-18
Mappa usata: Montagnola Senese 1:25.000 Ed. Multigraphic
Part. e arrivo: Strove
Perc. Auto da Firenze: Superstrada FI-SI Uscita Monteriggioni. Alla rotonda a destra
indicazioni per Abbadia Isola e Strove
Percorso tipo: E
Dati GPS rilevati: Ore 5,30 km 18 disl. m 750

DESCRIZIONE

L’escursione si svolgerà dapprima lungo il percorso della Via Francigena ai margini del territorio del Chianti, attraversando prati e campi coltivati; dopo aver raggiunto Monteriggioni continuerà fra gli uliveti e i boschi della Montagnola Senese; questi ultimi sono caratterizzati dalla presenza di lecci, roverelle e aceri, nelle zone più alte è presente anche il castagno. Le rocce che costituiscono il rilievo sono prevalentemente calcaree e hanno determinato la presenza di cave di marmo, grotte carsiche e falde acquifere che assicurano l’approvvigionamento idrico di Siena e dei paesi vicini. Il maggior rilievo è il Montemaggio con i suoi 671 m. Per il contributo al mantenimento della biodiversità della zona la Montagnola è annoverata tra i Siti di Interesse Comunitario.
La nostra escursione inizierà da Strove, piccolo borgo situato su una lieve altura, che conserva ancora la struttura di epoca medievale dalla forma tondeggiante; appena fuori dall’abitato più antico la chiesa romanica dedicata a San Martino di Tours risale al secolo X; seguendo il percorso della Via Francigena arriveremo a Castelpietraio, ricordato già dal sec. XII, il castello, che presenta ancora oggi resti di fabbricati e torri medievali articolati attorno ad una corte, fu trasformato in villa in epoca rinascimentale.
Continuando il nostro cammino arriveremo a Badia a Isola, dove fece tappa nell’anno 994 il vescovo di Canterbury Sigerico durante il suo viaggio di ritorno da Roma verso l’Inghilterra, come racconta egli stesso nel suo diario.
L’abbazia fu fondata nell’anno 1001 dalla contessa Ava vedova di Ildebrando signore di Staggia; sono ancora presenti resti delle antiche fortificazioni mentre la chiesa dei Santi Salvatore e Cirino a tre navate fu edificata alla metà del XII secolo e conserva un fonte battesimale istoriato datato 1419 e sull’altare maggiore un polittico del pittore senese Sano di Pietro (sec.XV). Proseguendo arriveremo a Monteriggioni, che come scrive Dante nella Divina Commedia “ di torri si corona”; il castello fu costruito dai Senesi nel secondo decennio del Duecento per protezione contro eventuali attacchi da parte dei Fiorentini, la chiesa di Santa Maria Assunta dalla sobria facciata presenta caratteri romanico-gotici.
Proseguiremo il percorso seguendo il sentiero n.100 e inizieremo a salire fra i boschi della Montagnola, abbandonando la via Francigena, che piega a Sud-Est verso Siena.
Sulla via del ritorno prenderemo una strada sterrata e arriveremo sul luogo dove ebbe la sua tragica conclusione l’Eccidio di Montemaggio: all’alba del 18 marzo 1944 alcuni partigiani, che si erano rifugiati in una casa di contadini, Casa Giubileo, furono circondati da preponderanti forze della milizia fascista e decisero di arrendersi in cambio della promessa di avere salva la vita, furono però condotti in località La Porcareccia, dove vennero trucidati 19 partigiani, mentre soltanto due riuscirono a fuggire.
012 destra
015 destra asfalto
018 destra segnavia 101

Commenti

    You can or this trail