Tempo  6 ore 5 minuti

Coordinate 2589

Caricato 9 marzo 2020

Registrato settembre 2019

-
-
778 m
14 m
0
4,9
9,8
19,52 km

Visualizzato 25 volte, scaricato 0 volte

vicino a Airole, Liguria (Italia)

La Variante Alta Imperiese è l'alternativa più impegnativa alle ultime tre tappe del Sentiero Liguria, ovvero Lingueglietta - Sanremo (per quanto riguarda il tratto Taggia - Sanremo), Sanremo - Seborga e Seborga - Grimladi.
Parte da Taggia ed arriva a Grimaldi.
La definiamo più impegnativa perchè, a fronte di un chilometraggio pressoché identico, la Variante Alta ha circa 1000 metri in più di dislivello positivo rispetto alla via normale.

Noi l'abbiamo divisa in tre frazioni:
a) Taggia - Perinaldo
b) Perinaldo - Airole
c) Airole - Grimaldi

Il 29 Settembre 2019 ripartiamo da Airole e, con la chiesa alle spalle, percorriamo via Cavour in direzione della piccola stazione ferroviaria. Scendiamo all'altezza della Strada Provinciale Collabassa per trovare quindi sulla destra il “Sentiero Balcone”, con indicazione per Collabassa e Torri.
Il lastricato sale ripido con una serie di tornanti e poi a mezza costa (breve tratto esposto attrezzato con cavo), regalandoci un ottimo panorama sulla conca naturale che ospita il comune di Airole e le montagne alle sue spalle (monte Abellio, 1016 metri).
A Passo Pagliurà svoltiamo a sinistra (paline) e dopo un tratto in falsopiano prima in paesaggio aspro e poi tra gli ulivi arriviamo a Collabassa.
Percorriamo salendo via Colla e si attraversa la parte all'alta dell'abitato, prendendo via Giamboi.
Il percorso si riallaccia alla mulattiera (a tratti molto erosa e disagevole) lungo la quale si aprono interessanti scorci panoramici dalla quale si gode di un notevole scenario che si può ammirare all'altezza della cisterna per l'acqua.
Proseguiamo sul sentiero fino ad arrivare al centro abitato di Torri dove si trovano un ristorante, bar ed alimentari ed una fermata del servizio di autobus di linea che portano a Ventimiglia.
Percorriamo via Rivaira e, appena prima del ponte sul torrente Bevera, svoltiamo a destra su via Case Lupi, che ci porta su uno stretto sentiero (a tratti infrascato e poco battuto) che segue la sponda destra del Bevera.
In breve arriviamo a San Pancrazio, da dove saliamo tra le case e poi lungo l’asfalto per raggiungere Serro Inferiore e, poco dopo, Serro Superiore.
Qua riprendere il sentiero che passa a fianco di un ex mulino, ora abitazione privata.
Dopo alcuni tornanti la salita quasi spiana fino a raggiungere una grande serra, che aggiriamo sulla sinistra prima di arrivare sulla strada asfaltata per Villatella.
Andiamo a sinistra per circa 120 metri e poi abbandoniamo l’asfalto per prendere un sentiero sulla desta che in salita sale direttamente a Villatella (fontana).
Girato a sinistra, proseguiamo su asfalto in leggera discesa per circa 200 metri, poi teniamo la destre e ricominciamo a salire in direzione Passo della Colla, giunti al quale si riprendiamo la mulattiera che ci porta in località Cimone dove, ad un serbatoio che fa da bivio, teniamo la sinistra.
Continuiamo a salire discretamente decisi (pendenza media 15%) passando alcuni tratti invasi da ginestre e rovi, ai limiti della percorribilità.
Qua e là, borsoni e vestiti usati giacciono a terra: un amico del posto ci spiegherà, poi, che questi sentieri di confine sono utilizzati dai migranti che cercano di entrare in Francia eludendo la sorveglianza. Ma anche dalla gendarmeria francese sconfina per pattugliare i sentieri, e durante i fuggi-fuggi è facile che i migranti abbandonino i loro miseri bagagli.
Una volta arrivati al Monte Fuga la salita è finita.
Cominciamo a scendere dalla cresta, con splendide viste sul mare, fino ad una casa isolata.
Qua comincia una carrozzabile in terra battuta che ci porta ad un piccolo gruppo di case.
Altezza di un rudere, di fronte al quale un pannello commemorativo ci ricorda che questi percorsi furono utilizzati durante il secondo conflitto mondiale da cittadini ebrei in fuga dalle leggi razziali italiane, teniamo la destra e poi subito ancora la destra su sentierino in ripida discesa che ci porta al suggestivo borgo abbandonato di Ciotti (anche qua vestiti e tracce di occupazione dei ruderi), poi si aggiriamo la collina e si passiamo sopra il viadotto dell'autostrada, godendo di scorci molto piacevoli sulla costa francese (Menton, Cap Martin, Monaco).
Giunti all'abitato di Grimaldi Superiore attraversiamo Via Woronoff e tagliamo tra le case e le serre su caratteristici creuse a gradini e stradelle incementate.
Attraversiamo Corso Mentone e continuiamo a scendere su caruggi, passiamo ancora delle serre e poi superiamo una precaria passerella metallica che ci porta sul ponte che scavalca la ferrovia.
Qua la variante alta si ricongiunge con la normale del Sentiero Liguria.
Non ci resta che passare la spiaggia dei Balzi Rossi e proseguire dritto sul lungomare, fino al confine francese, dove il Sentiero Liguria finisce.

Tappa varia ed interessante, panorami stupendi sulla discesa dal Monte Fuga a Grimaldi.
Alcuni tratti "spinosi" meriterebbero miglior manutenzione.
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Brevissimo tratto attrezzato prima del Passo Pagliurà

Brevissimo tratto attrezzato prima del Passo Pagliurà
fotografia

Vista su Airole

Vista su Airole
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Collabassa

Collabassa
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Arrivo a Torri

Arrivo a Torri
fotografia

Torri

Torri
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Tratto infrascato prima di San Pancrazio

Tratto infrascato prima di San Pancrazio
fotografia

San Pancrazio

San Pancrazio
fotografia

San Pancrazio

San Pancrazio
fotografia

Serro Inferiore

Serro Inferiore
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Ex mulino a Serro Superiore

Ex mulino a Serro Superiore
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Villatella

Villatella
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Bivio località Cimone

Bivio località Cimone
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Vista

Vista
fotografia

Tratto infrascato verso il Monte Fuga

Tratto infrascato verso il Monte Fuga
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Case Ciotti

Case Ciotti
fotografia

Vista

Vista
fotografia

Arrivo a Mortola Superiore

Arrivo a Mortola Superiore
fotografia

Vista

Vista
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

La precaria passerella

La precaria passerella
fotografia

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
fotografia

Spiaggia dei Balzi Rossi

Spiaggia dei Balzi Rossi
fotografia

Ultimi metri prima del confine di Stato

Ultimi metri prima del confine di Stato

Commenti

    Puoi o a questo percorso