Tempo in movimento  4 ore 38 minuti

Tempo  6 ore 53 minuti

Coordinate 3273

Caricato 10 settembre 2019

Registrato settembre 2019

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
537 m
55 m
0
5,0
9,9
19,81 km

Visualizzato 1060 volte, scaricato 31 volte

vicino a Riva del Garda, Trentino-Alto Adige (Italia)

Partendo dal centro di Riva del Garda davanti alla piazza del Municipio ci incamminiamo verso la centrale idroelettrica, da li in poche centinaia di metri sul marciapiede della statale Gardesana Occidentale e sulla nostra sinistra inizia il sentiero della Ponale.
Appena guadagnato un po' di dislivello si comincia ad ammirare il panorama verso Est, sul Lago di Garda e sull'Altissimo della catena del Monte Baldo.

La strada del Ponale è una vecchia strada che risale la valle del torrente Ponale, collegando il lago di Ledro con Riva del Garda.

Costruita a metà del XIX secolo, è stata utilizzata per il traffico fino al 1995, anno della definitiva chiusura in seguito all'apertura della nuova galleria di collegamento con Riva del Garda. Dal 2004 è divenuta pista ciclabile e sentiero apprezzato da moltissimi escursionisti.

La costruzione di quest'opera iniziò il 1º febbraio del 1848 per terminare il 3 gennaio 1851. L'ideatore della strada fu un agiato commerciante di Bezzecca, Giacomo Cis. Questi dedicò molta della sua vita a sostenere, sollecitare e ideare l'opera, che avrebbe tolto la valle di Ledro da un secolare isolamento dovuto alla mancanza di strade carrabili, problema molto sentito da Cis per la sua attività di commerciante.

La lunghezza totale della strada è di 33 chilometri, di cui i primi furono i più difficili da realizzare in quanto scavati nelle pareti rocciose del monte Oro. Cis realizzò anche tre gallerie per poter affrontare questo tratto.

Nel 1891 la strada fu percorsa per la prima volta da automobili private, mentre nel 1911 transitavano corse regolari di automessaggerie postali.

Durante la prima guerra mondiale la strada venne controllata dal genio militare, che apportò dei cambiamenti, tra cui la costruzione di ulteriori gallerie, e altre ne vennero aggiunte nel corso degli anni successivi per facilitare lo scorrimento del traffico.

Per molti anni la strada fu ampiamente sufficiente alle esigenze del traffico, nonostante fosse molto stretta e con molte curve. Nel 1981 si iniziò a progettare una strada alternativa in gran parte in galleria. Quest'ultima entrò in funzione nel 1992.

Dopo la costruzione della nuova galleria, la strada del Ponale, andò in disuso e venne chiusa al traffico. Dopo anni di incuria e abbandono, il 14 luglio del 2004, la strada inizia una seconda vita venendo trasformata in un sentiero di montagna aperto a biciclette e pedoni.

Il sentiero che si alterna a tratti della vecchia strada ne usa ancora le gallerie che in breve ci conducono prima al rifugio/ristoro di recente costruzione e poi al bivio. Da qui si può scegliere di salire a sinistra per Pregasina ed eventualmente ancora più su a malga Palaer, o a destra direttamente fuori dalla lunga galleria della strada che porta in val di Ledro. Il nostro itinerario svolterà a sinistra. A Pregasina appena fuori dal piccolo ma delizioso paese ci aspetta l'albergo ristorante a self service per un menù turistico veramente conveniente. La strada del ritorno é la stessa della andata a ritroso. Una piacevole camminata da farsi magari fuori stagione per evitare i grossi flussi dei vacanzieri.
Foto

Torre della Ponale

Foto

Sentiero

Foto

Panorama

Foto

Pregasina..

Foto

Paese di Pregasina

Foto

Foto

Chiesa Pregasina
Foto

Indicazioni..

Foto

Piazza Riva

1 commento

  • Foto di luca berni

    luca berni 10-set-2019

    Bellissimo percorso panoramico!

Puoi o a questo percorso