Tempo  2 ore 41 minuti

Coordinate 789

Caricato 8 giugno 2019

Recorded giugno 2019

-
-
627 m
357 m
0
2,6
5,1
10,2 km

Visto 48 volte, scaricato 1 volte

vicino Cravanzana, Piemonte (Italia)

CRAVANZANA(pais dra nisora);
SENTIERO DELLA NOCCIOLA(giugno 2019).

INTRODUZIONE

TOPONIMO.
Nello stemma di Cravanzana compare la figura di una capra sulla cima di un monte.
Secondo lo storico Giordano Berti,il nome “Cravanzana” deriverebbe da “crava”(che in dialetto significa capra).
Il territorio di Cravanzana sarebbe stato un luogo dove numerose erano le capre che vivevano allo stato brado.
Una leggenda popolare tramanda che un grave contagio causò la morte di tutte le greggi ad eccezione di una che restò “sana”(crava sana = capra sana =Cravanzana!!?).
COLTIVAZIONE DELLA NOCCIOLA:
Fino alla fine del 1800,anche in Alta Langa,era molto presente la coltivazione della vite.
L’arrivo ,a inizio Novecento,della filossera e della peronospera decimò i vigneti italiani ivi compresi quelli di questo territorio.
Fu allora che gli agronomi,in particolare il prof. Emanuele Ferraris,dimostrarono come il nocciolo avesse una maggior produttività e una maggior resistenza ai parassiti rispetto alla vite.
Iniziò così la coltivazione della nocciola in Piemonte
I primi impiantamenti sarebbero sorti proprio nei territori di Cravanzana e Feisoglio.
La coltivazione della nocciola si è.poi, diffusa via via in tutto il territorio piemontese dalle zone collinari più alte alle zone di pianura.
Il successo della coltivazione della nocciola andò di pari passo con il successo del suo utilizzo nell’industria dolciaria con la scoperta del “gianduja”(miscela di cacao e pasta di nocciole).
A Cravanzana l’economia basata sulla nocciola è divenuta così importante che,sul piazzale del Municipio, è stato eretto addirittura un monumento alla nocciola!.

PERCORSO
SEGNALETICA:
Il percorso ha la segnaletica del sentiero della Nocciola e la segnaletica bianco-rossa del sentiero regionale n. 105
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Da piazza del Municipio si imbocca via Lacera che diviene una sterrata che si snoda tra noccioleti sotto l’abitato di Cravanzana.
Al primo bivio si svolta a six, al secondo si svolta ancora a six.
Si arriva alla grande rotonda ad Est del paese(la crociera di Cravanzana)..
Si sale alla six della chiesetta della Madonna del Rosario su strada Tomalino(passa sotto e a dex del bric Tomalino) sino a raggiungere l’incrocio con la strada sterrata Grella.
Qui si svolta a dex su sterrata che compie un ampio semicerchio intorno al bric Grella(che sta a six).
Si arriva sopra le cascine Grella e si prosegue diritti nel castagneto.
A un bivio si lascia a dex il sentiero n.105 e si va a six(sentiero della nocciola).
I due sentieri si riuniranno ad un incrocio successivo.
Si inizia a scendere sino a raggiungere un grande noccioleto che si apre nel bosco.
Si costeggia il noccioleto restando alla dex dello stesso.
Si raggiunge una vecchia 500 Fiat.
Oltrepassata la 500 e percorsi 100 metri, si svolta, quasi ad angolo acuto, a dex su sterrata che rientra in un bel castagneto ,compiendo ,poi, un lungo “traverso” a mezzacosta sino a raggiungere un bivio posto sul filo di cresta di un contrafforte collinare che dalla Alta Langa si abbassa verso il fondovalle della valle Bormida.
A questo bivio ritroviamo,proveniente da dex,il sentiero n. 105
Al bivio si svolta a six sul sentiero che tiene il filo di cresta.
Si scende tra pini silvestri e roverelle fino a raggiungere una chiesetta campestre(ormai in vista di Torre Bormida).
Si gira intorno alla chiesetta svoltando a dex su sterrata affiancata a monte da un imponente muro a secco.
Si arriva alla borgata Fossata Alta e,poi, Fossata Bassa dove si svolta a dex sul tornante di una stradina asfaltata che va ad attraversare su ponte il rio Lacciacode per ,poi,risalire e raggiungere la Sp n. 31.
Si attraversa e si prosegue seguendo segnaletica per Villaretti.
Percorso un centinaio di metri si svolta a dex a salire su stradina asfaltata che arriva a costeggiare due casolari ben ristrutturati per,poi, addentrarsi nella fitta boscaglia e arrivare fino al pilone votivo posto nei pressi dell’ingresso della cascina Ferrera.
Qui si svolta a six e in una decina di minuti si ritorna a Cravanzana
chiesa Madonna del Rosario
strada grella
cascina Grella
500 Fiat
bric Buffione
incrocio con sent. 105
gruppo foto(uno)
Quadrivio
chiesetta campestre
cascina Collina
borgata Fossata
Cascinale ristrutturato
Pilone votivo Ferrera
Castello

Commenti

    You can or this trail