Tempo  3 ore 53 minuti

Coordinate 658

Caricato 31 luglio 2015

Recorded luglio 2015

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
848 m
372 m
0
1,1
2,2
4,45 km

Visto 2807 volte, scaricato 16 volte

vicino Olcio, Lombardia (Italia)

Accesso. Dalla superstrada 36 per la Valtellina, superato Lecco, uscire ad Abbadia Lariana e arrivare a Mandello del Lario svoltare a destra all'altezza delle indicazioni per Somana, giungere per strada ripida fino a Sonvico ove termina la strada. Qui in diversi punti limitate possibilità di parcheggio. Prima del termine della strada ad una curva classico cartello metallico con l'indicazione e la numerazione dei sentieri.

Superate le ultime case si imbocca il largo sentiero pianeggiante in mezzo al bosco di latifoglie della Val Meria, avanti si incontrano ancora cartelli segnaletici, si segua l'indicazione con il triangolo rosso segnato come 15b e la scritta Era Sentiero del Fiume. Si perviene infine a toccare il torrente Meria. Non lasciarsi ingannare. Il sentiero si fa più impervio comincia a risalire, piegando verso Nord lungo la valle. La quale diventa incassata ed il sentiero passa in continuazione da un versante all'altro attraversando il torrente: Canale dei Merli. Il torrente solca la valle formando marmitte, salti d'acqua e piccole cascate in una zona umida e ricca di vegetazione di esclusiva e naturale bellezza. Inerpicandosi via via si guadagno terreno innalzandosi sui lati aiutati spesso, per superare lastre affioranti, da catene e infissi non difficili ma nemmeno da sottovalutare. Arrivati nei pressi di una caratteristica ultima cascata dalla forma di una coda svolazzante, si supera sulla sinistra della stessa ancora un paio di tratti attrezzati il sentierino ripido e faticoso sbuca sul, comodo, sentiero n. 15, proveniente da Santa Maria subito dopo in pochi minuti si raggiunge il bel prato davanti alla Chiesetta dell'Alpe Era.

Difficoltà: EE facile, i tratti attrezzati sono brevi ma numerosi, tuttavia prestare attenzione spesso le placche sono bagnate, il sentierino nell'ultimo tratto diventa sempre più erto, facendosi sentire la fatica.
Tempo: 2 ore e più se ci si sofferma ad osservare la bellezza dei posti.

Dall'Alpe d'Era si può scendere per il sentiero che porta a Sonvico direttamente. Segnavia n.15, evidente e ben marcato, dal sentiero in alcuni passaggi si può osservare in basso la forra e le cascatelle fatte. Dopo poco meno di un ora si passa dalla Chiesa di Santa Maria, collocata in una splendida posizione panoramica, poi seguendo l'ampio acciottolato che funge anche da via crucis, si scende a Sonvico e poco prima si passa dall'Azienda Agrituristica.
Dall'Alpe Era è anche possibile proseguire, per gambe buone, fino al Rif. Bietti, oppure prendere per altre direzioni.
raggiungendo le case dell'Alpe d'Era, 832 m. come molti posti di montagna, abitazioni e casette utilizzate solo per la villeggiatura estiva. Prima di inoltrarsi nel bosco si passa dalla Chiesetta eretta nel 1938.
664 m. Antichissimo ospizio dei Benedettini, domina la Val Meira e Mandella. Il sentiero n. 15 va dalla Frazione di Somana alla chiesetta di Santa Maria prima di arrivare si passa dalla bella (restaurata) Cappella di Preda con tutto le stazioni della Via Crucis

1 comment

  • angeloni.alfredo57 6-set-2019

    Ottimo anello che sale sul sentiero del fiume con diversi attraversamento del fiume e bellissime cascate .
    Ultimo pezzo. e' abbastanza ripido , tutto nel bosco fino all'arrivo.
    Si puo' scendere da un altra via che ci porta ad un santuario dedicata alla madonna con scalinata con cappelle x la via crucis fino al paese.
    Ottima camminata .

You can or this trail