-
-
760 m
175 m
0
1,7
3,4
6,8 km

Visto 786 volte, scaricato 9 volte

vicino Badalucco, Liguria (Italia)

Itinerario molto bello tra fasce di ulivi e casolari isolati sopra Badalucco, da poco recuperato e segnato (segnavia 117).

1 comment

  • Foto di enrico.car

    enrico.car 31-lug-2018

    I have followed this trail  View more

    Il sentiero “Anello Madonna della Neve” è inserito nella Rete Escursionistica Ligure con il numero 117.
    L’inizio del sentiero è facilmente raggiungibile dal centro del Paese passando attraverso Piazza Duomo, dove è posizionato il cartello descrittivo.
    Con una lunghezza di quasi 6 Km e un dislivello di circa 600m, il sentiero consente di raggiunge il Santuario della Madonna della Neve, situato sulla sommità del Monte Carmo a circa 800 m per poi ricongiungersi al punto di partenza.
    Caratteristica peculiare del sentiero è il susseguirsi di numerose cappellette votive costruite in passato dai paesani. Dal 1700 le confraternite, una volta l'anno, percorrevano il sentiero in processione sino al santuario.
    Passata la chiesa di S. Nicolò, sono gli uliveti sui terrazzamenti (fasce) con i caratteristici muretti in pietra a secco a caratterizzare il paesaggio. Centinaia di terrazzamenti si susseguono e conducono alla sommità tra i più diversi ambienti. Essi rappresentano quella che si potrebbe definire un’opera ciclopica; per secoli i contadini, per poter sfruttare al meglio la difficile morfologia dei ripidi versanti, furono eretti muri a secco su tutti i terreni coltivabili coprendo centinaia di ettari, non solo di ulivi ma anche di vigneti, frutteti e frumento.
    Altro aspetto di notevole interesse, è la ricca varietà floristico-vegetazionale e faunistica.
    Raggiunta una quota di circa 540m incontriamo quello che per secoli ha rappresentato una delle più importanti fonti di cibo per la popolazione locale: il castagno. Proprio accanto al sentiero, esistono ancora i ruderi di un essiccatoio usato un tempo per far essiccare le castagne.
    Oramai incolto, il castagneto è stato colonizzato da molte piante tipiche del piano collinare.
    Raggiunto il costone che conduce direttamente sulla vetta, ci si ritrova dinnanzi ad uno splendido panorama; da una parte il Mar Ligure, dove nelle giornate più terse è possibile avvistare la Corsica, dall'altra le vette delle Alpi Liguri.
    Ormai in vista del santuario, attraversando ancora castagneti, uliveti e vigne, sempre accompagnati da un bel panorama, ci si introduce nella lecceta che circonda il santuario.
    Il Santuario della Madonna della Neve risale al XV secolo e, secondo una leggenda locale, è stato eretto dopo che un cieco miracolato riacquisi la vista.

    MADONNA DELLA NEVE-IL PERCORSO DI RITORNO
    La via del ritorno per tutta la sua lunghezza offre ampi panorami sulla valle Argentina. Dopo aver percorso un tratto del "Camin Grande", ampia mulattiera realizzata ai primi del ‘900 in occasione dei lavori di ampliamento del Santuario, con un tratto di strada carrozzabile si raggiungono un l’agglomerato rurale. Abbandonato quest’ultimo si imbocca il ripido “Camin da Costa” e seguendo continuamente il crinale si attraversano lecceti e tratti di macchia mediterranea fino ad avere un'inaspettata vista aerea su Badalucco. Il sentiero ora affianca una lunga cinta in pietra a secco che delimita gli uliveti. Continuando a discendere il sentiero ripido si ci ritrova alla prima cappella votiva che segna la chiusura dell'anello. Una volta tornati in paese è d'obbligo un meritato aperitivo!

You can or this trail