Tempo  2 ore 26 minuti

Coordinate 678

Caricato 30 agosto 2019

Recorded luglio 2019

-
-
1.278 m
1.169 m
0
1,6
3,2
6,49 km

Visto 62 volte, scaricato 2 volte

vicino Pratorotondo, Piemonte (Italia)

SENTIERI NAPOLEONICI NEL PARCO DEL BEIGUA
(IL SENTIERO GIALLO)

INTRODUZIONE

Come riferisce una bacheca informativa,posta all’inizio dei sentieri napoleonici,nei primi mesi del 18oo ,a 5 anni dall’inizio delle ostilità,la Liguria era l’unico lembo d’Italia ancora occupato dalle truppe francesi di Napoleone dopo la riconquista dell’Italia settentrionale da parte degli imperiali austro-russi.
Napoleone ritornato in Francia dall’Egitto pianificò la seconda campagna d’Italia che culminò con la vittoria di Marengo del Giugno 1800.
I rivoluzionari francesi,comandati dal generale Massena,erano stanziati tra Ventimiglia e Chiavari con 44 mila uomini.
Napoleone aveva loro affidato il duro compito di tenere impegnati gli austriaci(forti di 95000 soldati) per tenerli lontani dal fronte del Piemonte settentrionale dove l’armata di Napoleone avrebbe superato le Alpi per raggiungere la pianura padana.
Duri scontri tra le truppe rivoluzionarie francesi e gli austriaci avvennero sulle sommità del monte Beigua e Ermetta.
I francesi ancora padroni della montagna ma con scarse munizioni e privi di viveri erano allo stremo.
Il generale francese Soult fu testimone di episodi di cannibalismo su cadaveri nemici da parte dei soldati francesi affamati!.
Il Massena resistette a lungo e compì la sua missione di tenere impegnati gli austriaci contribuendo,così,alla vittoria finale della seconda campagna d’Italia da parte di Napoleone.

PERCORSO
SEGNALETICA:
Il percorso ha come segnaletica una linea gialla a forma di cappello napoleonico.
----------------------------------------------------------------------------------------------------
Posteggiata l’auto sul piazzale ,in cima al monte Beigua,nei pressi del rifugio-albergo Beigua,abbiamo imboccato l’A.V.M.L.(Alta via dei monti Liguri) in direzione Ovest.
Percorsi qualche centinaio di metri attraversando area boschiva, si arriva alla grande radura della Sella del Beigua dove si raggiunge l’anello del sentiero giallo napoleonico.
Percorso 1 km. circa,si lascia l’Alta Via e si volta a dex seguendo segnaletica per il monte Ermetta e rosa dei venti,per effettuare deviazione “andata e ritorno” fino al monte Ermetta.
Percorsi 200 metri,prima di raggiungere la sommità del monte Ermetta si svolta a dex seguendo segnaletica per il monte Veciri per effettuare breve deviazione “andata e ritorno” fino al monte Veciri dove c’è il cippo n.3.
Ritornati sul sentiero per il monte Ermetta,si svolta a dex e si raggiunge la sommità del monte Ermetta e il cippo n. 4.
Ritornati,infine ,sull’anello principale si svolta a dex proseguendo sull’Alta Via..
Percorsi 600 metri, ad un primo incrocio si va a six continuando sull’Alta Via.
Percorsi ancora 300 metri, si lascia l’Alta Via e si svolta a six seguendo segnaletica gialla del sentiero napoleonico(cappello giallo).
Percorso 1 km. ,al bivio,si va a six lasciando a dex il sentiero di collegamento con il percorso napoleonico rosso.
Si attraversa una bellissima faggeta risalendo fino a raggiungere la grande croce del Beigua.
Da qui si prosegue fino a ritornare alla grande radura della Sella del Beigua dove eravamo già passati all’andata.
Alla radura si svolta a dex per arrivare ,dopo breve tempo,all’ingresso della grande area attrezzata Pian di Stella,punto di partenza del sentiero napoleonico giallo e rosso.
Da qui si ritorna al piazzale del rifugio del Beigua percorrendo la strada asfaltata.
bivio per m. Ermetta
Monte Veciri
Monte Ermetta
Gruppo foto(uno)
Gruppo foto(due)
Alta Via Monti Liguri
Svolta a six
Gruppo foto(tre)
Gruppo foto(quattro)
Gruppo foto(cinque)
Gruppo foto(sei)
Croce del Beigua

Commenti

    You can or this trail