-
-
2.808 m
1.166 m
0
5,1
10
20,27 km

Visto 667 volte, scaricato 1 volte

vicino Forame, Lombardia (Italia)

08/11/2015. Si parte dallo spiazzo esistente immediatamente prima del campo sportivo, si attraversa il torrente Poia sul ponte carrabile quindi si gira subito a sinistra per Passo di Campo con il sentiero 20. Si sale con ampi zig-zag attraverso il bosco fitto di abeti; si transita presso la malga Campellio Più avanti si incontra il bivio che sale dal lago d'Arno e poco dopo l'Ex Caserma Campellio del primo conflitto bellico. Questo sentiero, che ha andamento completamente pianeggiante, un tempo veniva denominato "la vià de Stuchi" in quanto è stato costruito durante l'esecuzione dei lavori idroelettrici per la galleria che da Adamé porta l'acqua al lago d'Arno, ed inizialmente i lavori erano svolti dalla ditta Stucchi-Prinetti. Lungo il sentiero si incontra una pietra che fa parte del selciato con inciso la scritta "GIOAN ANDREA BOLDINI RSTUAVAT STRADA ANO 1792" vale a dire Giovanni Andrea Boldini restaurò (la strada) nell'anno 1792 a testimonianza dell'importanza che ancora a quei tempi assumeva questa via di comunicazione verso il trentino.Più avanti si abbandona il sentiero n° 20 per salire alla nostra sinistra lungo la linea di massima pendenza; ci dirigiamo verso la conca compresa tra il monte Campellio e il corno della Vecchia finché si raggiunge un piccolo laghetto (goia). Dal laghetto ci dirigiamo alla nostra sinistra, in diagonale, in direzione della vetta del monte Campellio; arriviamo così circa alla base laterale (lato Est), dello sperone che si protende più in basso. Superata la morena basale pieghiamo decisamente a sinistra, seguendo il costone inerbito saliamo sullo sperone sopra citato, giriamo quindi sulla nostra destra per mantenerci sul crinale del monte. Si segue sempre questo spigolo fino alla vetta, su pendio inerbito, su roccette o su grossa morena, non ci sono difficoltà particolari se non il discreto dislivello (1650mt circa) Il panorama dalla vetta è spettacolare, dal corno Baitone, all'Adamello, al Caré Alto sembra un anfiteatro che corona le circostanti valli.

Commenti

    You can or this trail