Tempo  3 ore 58 minuti

Coordinate 1482

Caricato 18 gennaio 2020

Recorded gennaio 2020

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
279 m
114 m
0
1,9
3,7
7,42 km

Visto 64 volte, scaricato 2 volte

vicino Savignano sul Panaro, Emilia-Romagna (Italia)

Parcheggiamo la nostra macchina vicino al cimitero in via Roma di Savignano sul Panaro. Nel caso che fosse pieno possiamo anche parcheggiare presso il plesso scolastico Graziosi (bivio Viale Emilia Romagna / Via Lazio) che dista poco.
Ci avviamo e dopo pochi passi raggiungiamo l'antico borgo di Savignano sul Panaro. Una di quelle gemme che spesso passiamo senza renderci conto di quanto sia bella in realtà.

Al Castello si accede da via Crespellani, pavimentata in ciottoli di fiume, via che si snoda attraverso il borgo fino alla Chiesa Parrocchiale.
Nel borgo, le antiche case oggi ristrutturate insistono sulla vecchia cinta muraria difensiva. Il corpo degli edifici termina con la torre detta " Torre del Cappellano", una delle torri a presidio dell'antica cinta muraria.
Proseguendo nel tragitto verso Santa Maria Assunta ci si imbatte in una imponente struttura edilizia, detta " Casa del Capitano" o " Del Vescovo" che presenta tracce di affreschi fra cui uno stemma della famiglia dei Contrari che ebbero la Signoria del paese fra il 1400 e la prima metà del 1500.
La Torre del secondo voltone è una costruzione antichissima come attestano i ciottoli di fiume con cui è stata eretta. Questa torre di accesso alla parte più sicura del Castello aveva anche la funzione di torre di guardia.
Nel punto più elevato del Castello e probabilmente nel luogo che diede origine all'antica corte, sorge la Chiesa Parrocchiale, dedicata a S. Maria Assunta; venne fatta ricostruire negli anni 1746 -1750 al posto dell'antica chiesa, di cui si ha testimonianza in documenti del 1027 e del 1033. Nei primi anni del 1800 il piccolo cimitero che si trovava nell'attuale sagrato venne trasferito nella sede di Borgo S. Giovanni e si iniziarono i lavori di costruzione del nuovo campanile, terminato nel 1813, che fu costruito con il prelievo dei materiali delle vecchie mura e con la sola cuspide in mattoni in cotto.
(Fonte: www.borghiautenticiditalia.it/borgo/savignano-sul-panaro)

Passato la chiesa proseguiamo sulla Via Trentino Alto Adige. Ogni tanto abbiamo delle belle viste sul Valpanaro e vediamo la Rocca di Vignola in basso nella lontananza. Dopo quasi 2 chilometri finisce l'asfalto. Continuiamo sulla strada sterrata verso l'Azienda Agricola Mandria Vecchia. Passiamo un cartello "Attenti al cane / divieto di passaggio" senza preoccuparsi. Ho parlato con la gente di Mandria Vecchia e mi hanno assicurato che i pedoni sono più che benvenuti e possono camminare liberamente sul loro terreno. È un bel posto da visitare. Puoi assaggiare e acquistare vino lì e mi è sembrato possibile anche passare la notte (059 731246).
Dopo aver superato la Mandria Vecchia arriviamo in una zona dove ci sono vigneti e calanchi. Ad un certo punto il nostro percorso passa dritto attraverso un vigneto e poi continua verso la foresta. Potrebbe esserci del fango in questa parte del nostro percorso.
Attraversiamo questo bellissimo pezzo di foresta dove in questa stagione cominciano già a fiorire le primule e l'elleboro (metà gennaio). Arriviamo in un'area aperta vicino a poche case. Qui ci troviamo sulla Piccola Cassia. Non seguiamo la Piccola Cassia ma manteniamo invece la sinistra. Quindi attraversiamo di nuovo un'area boscosa.
Di tanto in tanto camminiamo sul crinale e godiamo di una vista meravigliosa.
Non molto più oltre passiamo il crossodromo (che è un bel po 'più in basso nella valle, ma possiamo vedere (e sentire....) chiaramente come le moto corrono sul percorso).
Poco dopo ci tuffiamo di nuovo nel silenzio e arriviamo ad un stradello asfaltato. Adesso entriamo una zona con dolci colline ricche di vigneti, querce ed alberi da frutto. In questo bellissimo territorio passa la Strada dei Vini "Città Castelli Ciliegi. E infatti nella parte di ritorno a Savignano passiamo diverse cantine.
Poco prima di tornare al nostro parcheggio, abbiamo una bella vista sul vecchio muro e sul castello e vediamo un altro pozzo ottagonale.

Alcuni informazioni:
Il percorso è ideato in senso antiorario.
Tempo impiegato: totale = 3 ore 58 minuti di cui in movimento = 1 ora 48 minuti.
Non ci sono tavoli picnic lungo il percorso.
C'è acqua potabile all' inizio nel antico borgo.
Il percorso è molto facile dal punto di vista tecnico. Potrebbe esserci del fango alla fine del vigneto del podere Mandria Vecchia.
Presenza di segnavia bianco-rosso: assente.

Se pensi che sia una bella passeggiata, lascia un feedback. Se hai avuto problemi, scrivimi un messaggio.
parcheggio

Parcheggio

Castello

Torre del Cappellano

fontana

Acqua potabile

rifugio custodito

B & B Casa della Nonna

Castello

Secondo torrione d'ingresso al Castello

Informazione

Spada Contrada Castello

panoramica

Panorama

panoramica

Panorama

panoramica

Panorama

Intersezione

Andare a destra versa la Mandria Vecchia

fotografia

Fine asfalto

fotografia

Vigneti Mandria Vecchia

Intersezione

Entrare nel bosco

Informazione

Sentiero

Informazione

Zona con tratti scivolosi (A bagnato)

fotografia

Panorama vigneti

Intersezione

Tenere sinistra - non andare sulla Piccola Cassia

fotografia

Panorama

Informazione

Vista Crossodromo

Informazione

Ritorno sul asfalto

rifugio custodito

Agriturismo il Castellazzo

Informazione

Cantina la Riviera

Waypoint

Cantina Torre dei Nanni

Building of interest

Pozzo ottagonale

Waypoint

Cantina Mandria Vecchia

parcheggio

parcheggio presso il plesso scolastico Graziosi (bivio Viale Emilia Romagna / Via Lazio)

2 commenti

  • Mventu75 16-feb-2020

    I have followed this trail  verificato  View more

    Grazie mille Erik,preciso e dettagliato come sempre.. effettivamente ho avuto modo anche io di parlare con il proprietario dell'azienda agricola mandria vecchia e devo confermare che è una persona veramente gentile. A mio avviso unico lato negativo,per me che cammino in compagnia del mio border collie, è la presenza di diversi cani liberi lungo il percorso(soprattutto poco prima dell'azienda agricola)che mi hanno un po' "movimentato" il giro..

  • Foto di Erik De Groot

    Erik De Groot 17-feb-2020

    Grazie per il feedback. È bello sapere che i miei percorsi sono utili.
    Ammetto di non aver ancora testato l'idoneità per i cani .....

You can or this trail