Tempo in movimento  5 ore 58 minuti

Tempo  6 ore 49 minuti

Coordinate 5378

Uploaded 28 febbraio 2019

Recorded febbraio 2019

-
-
313 m
71 m
0
7,8
16
31,06 km

Visto 59 volte, scaricato 0 volte

vicino Savignano sul Panaro, Emilia-Romagna (Italia)

Partendo dal centro di Savignano sul Panaro in direzione est si sale a Montebudello. Da lì la strada segue la dorsale della collina verso nord fino a scendere sulla provinciale che si prende a destra per poche centinaia di metri. Quando si trova un ponticello si scende dal lato opposto della strada per seguire il corso d’acqua sempre verso nord. Arrivati a Bazzano il sentiero che da una traccia si è fatto più evidente ci conduce ad un campo sportivo dove nella sua prossimità c’è anche un ponte ciclabile pedonale che ci fa attraversare il torrente. Dall’altra parte del ponte c’è un centro abitato che attraversiamo portandoci sulla strada principale, la seguiamo per qualche centinaio di metri prima di attraversala in prossimità di un distributore, dove poco prima seguendo il parcheggio di un capannone arriviamo all’estremità interna da dove parte una carrareccia. Sulla destra presto troviamo un maneggio, proseguiamo fino ad incrociare una strada asfaltata che prendiamo alla nostra destra. Giunti ad una grossa arteria di comunicazione dove un ponte fa fluire il traffico, giriamo a sinistra su di una traccia di sentiero per portarci sotto al ponte, che attraversiamo a destra, dall’altra parte costeggiamo sulla nostra sinistra un ampio parcheggio ed un parco giochi, noi proseguiva sempre diritto fino ad attraversare di nuovo la provinciale Bazzanese su di una pista ciclabile pedonale, che dopo averla costeggiata per un po’ arrivati davanti ad una casa, la pista la aggira e si allontana in aperta campagna. Lasciamo la pista ciclabile per una stradina secondaria che troviamo davanti a noi. Proseguiamo fino a dove la strada gira a sinistra davanti ad una casa che rimane alla nostra destra, in quel punto abbandoniamo la strada per una carrareccia sterrata che sale sulla collina davanti a noi e ci porta nel cortile di una casa che si trova sulla sommità della collina. Aggiriamo la casa e siamo sulla strada che ci conduce a Monteveglio. La strada è scarsamente trafficata quindi a bordo strada risaliamo dolcente le colline che si susseguono verso sud. Giunti al centro abitato giriamo a desta sulla strada che scende ripidamente a Stione. Anche qui a bordo strada risaliamo la via periferica al paese da un lato e le colline alla nostra sinistra, fino ad arrivare ad un incrocio dove noi attraversando prendendo la pista ciclabile che costeggia il torrente Stione per qualche km. Arrivati all’incrocio giriamo a sinistra sul ponte dove sottostante si uniscono Stione e Samoggia. Siamo sotto alla strada che sale alla’abbazia di Monteveglio, ma noi prendiamo quella che invece sale a Monte Gennaro, la collina di fronte. La salita e importante anche perché i diciotto km già percorsi cominciano a farsi sentire. Monte Gennaro è una collina incontaminata dove solo qualche casolare non disturba lo sguardo tutto intorno. Ad est vediamo l’abazzia di Monteveglio e solo quando scendiamo con discesa importante sulla provinciale per Valsamoggia che in lontananza la sua immagine svanisce. Siamo in un tratto già percorso in senso opposto all’andata, lo ripercorriamo come per risalire a Montebudello ma all’incrocio con la strada per Bazzano svoltiamo a destra. Percorriamo circa due km prima di arrivare ad una piccola rotonda dove alla nostra sinistra inizia una stradina molto piccola dov’è al suo margine c’è una edicola con immagine sacra. Risaliamo la collina, arrivati alla casa che conduce la strada, prendiamo la carrareccia sterrata di fronte a noi che ridiscende il versante opposto. Questa ci porta ad una casa colonica dove la strada d’accesso della stessa è quella che ci serve per arrivare prima ad attraversare due ruderi e poi ad immetterci su una strada asfaltata che prendiamo a sinistra. Dopo una curva a destra la strada incrocia Via Monticelli che prendiamo, risale ancora la collina che ci mostra sulla nostra destra un discreto panorama sulla vallata sottostante. A vista lasciamo Mulino fino a veder avvicinare sempre di più Savignano, è giunto il momento di scendere a valle e quindi giriamo alla nostra sinistra. Attraversiamo un centro abitato di recente costruzione fino ad arrivare sulla provinciale di valle: via Claudia. Prima un marciapiede poi una ciclabile ci porta fino al paese di Savignano dove poi raggiungiamo il punto di partenza.

Commenti

    You can or this trail