Tempo  5 ore 30 minuti

Coordinate 5879

Caricato 8 dicembre 2018

Recorded dicembre 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.140 m
222 m
0
3,2
6,5
12,93 km

Visto 1349 volte, scaricato 28 volte

vicino Dongo, Lombardia (Italia)

Gita effettuata l'8 Dicembre 2018.

Visto la bella giornata ventosa e tersa (non c'era neanche nebbia in pianura....) ho scelto di dirigermi sul lago di Como con l'obbiettivo del Sasso di Musso. Uno dei punti panoramici più belli dell'Alto Lario.

Lascio l'auto presso un parcheggio a Dongo e risalgo via Antica Regina e poi Via Castello.
La strada finisce presso le utime case e il percorso continua su mulattiera in salita regalandomi , ogni tanto alcuni bei panorami su Dongo e il lago.


Il percorso è facile e sale con pendenza bassa sino ad arrivare presso la bella e panoramica chiesetta di Sant'Eufemia, dove è possibile ammiarare uno splendido panorama su Musso, il lago di Como e , di fronte il Legnone imbiancato e il Legnoncino proprio sopra la penisole sede dell'Abbazia di Piona.


Proseguo il mio cammino lungo la mulattiera che scende in direzione di Musso sino ad arrivare in via degli Ulivi.
Da qui percorro un pezzo della via e poi imbocco una scalinata ( nessun cartello presente) con una freccia arancione che sale, con pendenza media, lungo una mulattiera che taglia il pendio incrociando 2 volte la strada asfaltata che serve le case sopra Musso.
Il sentiero e sembre ben visibile e segnato da freccie e bolli arancioni e spesso, non corrisponde ai sentieri indicati sullo open map.
Arrivato presso il pianoro della Localita Monte Corna (716mt) trovo uno dei rari cartelli segnalatori che indica il sentiero che sale verso la chiesetta di San Bernardo lungo la antica via dei monti Lariani.


Qui , in realtà trovo due tracce di sentiero entrambe segnate da bolli arancioni.
Una corrisponde al sentiero segnato sulla cartina Opena Map e un'altro no.
Decido di salire seguendo il sentiero che sale diretto , con un paio di tornati, lungo la cresta della montagna con forte pendenza e con qualche facile roccetta.
Finiti gli arbusti, sotto mi appare lo splendido e terso panorama di tutto l'alto Lario e l'inizio della Valtellina e la Val Chiavenna.


Proseguo lungo il sentiero in cresta ed arrivo invine presso la cima del Sasso di Musso dove rimango in conteplazione del bellissimo panorama per circa 3 quarti d'ora.
Alla fine però, a causa di forti raffiche di vento gelido, decido di scendere presso la selletta sede della chiesetta di San Bernardo dove mi fermo per cambiarmi al riparo del vento e per consumare il mio pranzo al sacco davanti ad uno splendido panorama.


Per il ritorno, ho deciso dei scendere lungo la strada sterrata in direzione di Musso, ma , dopo il settimo tornante, imbocco una traccia di sentiero che poco più sotto scompare.
Scendo seguendo quello che sembra un canalino di scarico dell'acqua piovana e raggiungo un sentiero con scoloriti bolli rossi, non segnato sulle cartine open map che taglia la costa della montagna con qualche punto leggermente esposto e che mi riporta presso la località La Corna (era il secondo sentiero con bolli arancioni che avevo visto all'andata...)
Da qui, decido di seguire le indicazioni per Dongo seguendo un sentiero che scende ripido con numerosi tornati sino ad arrivare presso le case della località Monti di Vigero, da dove imbocco la strada sterrata che con alcuni tornati, mi riporta presso la strada asfaltata che da Dongo sale alla chiesetta di San Gottardo.
Percorro in discesa la strada asfaltata e poi , dopo due tornati scendo lungo una mulattiera pedonale che taglia i tornati e mi riporta velocemente presso il vecchio centro di Dongo da dove ritorno presso il parcheggio di partenza.

Difficoltà:
I sentieri e le mulattiere da me percorse sono tutte di tipo E.
Il tragitto fatto all'andata non presenta difficoltà tecniche. Solo qualche facile roccietta nell'ultimo tratto di salita prima della cima.
Il tragitto fatto al ritorno è un pò più difficoltoso, per questo ho segnato questo tragitto come "Medio". In un punto, poco dopo aver lasciato la strada sterrata che scende a Musso, il sentiero scompare e sono sceso lungo un canalino di scolo dell'acqua.
Il sentiero che, dala località La Corna scende a Dongo presenta qualche tratto ripido e friabile su cui fare attenzione soprattutto in discesa.

I miei tempi:
Da Dongo alla chiesetta di Sant'Eufemia: 20 minuti
Da Sant'Eufemia al Sasso di Musso: 1 ora e 50 minuti
Dal Sasso di Musso a Dongo: 2 ore e 20 minuti

Buon divertimento.

7 commenti

  • Foto di tabita85

    tabita85 10-dic-2018

    I have followed this trail  View more

    Foto bellissime.
    Ci andrò sicuramente.

  • Marco Bassi 10-dic-2018

    I have followed this trail  View more

    Cima veramente panoramica.
    Ci sono stato alcuni anni fa salendo direttamente da Musso.
    Bella gita.

  • Foto di Elena Sofia

    Elena Sofia 10-dic-2018

    I have followed this trail  View more

    Giro con splendidi panorami.
    Complimenti per le foto.

  • Il Necchi 10-dic-2018

    I have followed this trail  View more

    Una bella gita che consiglio in autunno in primavera e in inverno, ma senza neve.

  • Foto di Malati di Montagna

    Malati di Montagna 21-dic-2018

    Bravo e belle foto...

  • Foto di alfiere nero

    alfiere nero 21-dic-2018

    Grazie! Ma più che altro è merito del luogo e della splendida e ventosa giornata.
    Ciao

  • Foto di liliwhale®

    liliwhale® 28-dic-2018

    Ciao alfiere nero !
    Che bel percorso hai fatto. Grazie per aver condiviso la tua esperienza in montagna. Che bei paesaggi!
    Saluti, Liliwhale

You can or this trail