Tempo  8 ore 29 minuti

Coordinate 4242

Caricato 8 maggio 2014

Recorded maggio 2014

-
-
861 m
481 m
0
6,3
13
25,34 km

Visto 2032 volte, scaricato 15 volte

vicino Misciano, Toscana (Italia)

Percorso di tipo esplorativo con qualche fuori sentiero.

Lasciando l'auto lungo la Marecchiese, si sale su dolci colline di campi coltivati, aprendosi alla vista della suggestiva Valtiberina.
Al 5° chilometro di questo percorso, dopo un bivio, un largo sentiero, fangoso per le piogge, sale lentamente accompagnato dal fragore del Torrente Stianta, terminando in riva al fiume, da dove un ponticello da inizio ad un inaspettato sentierino natura che si snoda a pochi passi dal torrente. Peccato che una considerevole frana al k. 7.7 ha richiesto particolare impegno per il superamento.
Al km. 8.2 circa, si giunge alla confluenza di due fossati. Il luogo è animato da un paio di Cinghiali che scavando nel terreno, sembra non siano molto propensi ad allontanarsi, nonostante abbiano notato la presenza umana. I grugniti di disappunto non mancano ed incutono un certo timore ed è solo all'atto di fotografarli che decidono di fuggire. Un ripido crinale fuori sentiero si ricongiunge dopo 200 metri alla carrareccia.
La strada sterrata, a bassa costa dell'Alpe della Luna, fa quindi il giro arrivando a Pra della Volpe, la Madonna dell'Aiola e da li, anzichè proseguire per il sentiero Cai, si è preferito optare per la salita sul crinale di Col di Lavacchio.
Infine, scendendo in direzione Aboca, volendo evitare l'asfaltata, ci si rende conto che bisogna fare attenzione nello scegliere i sentieri giusti, poichè è facile andare a finire nei poderi privati o nei pascoli recintati.
I vecchi sentieri delle Mappe IGM sono spesso interrotti da fondi chiusi, e capita di dover tornare indietro come appunto è successo al km. 18.9 di questo percorso, dove non si era vista bene una deviazione Cai. Causa piogge tale sentiero Cai, era particolarmente fangoso e sporco, ma è valsa la pena percorrerlo poichè conduce ad un suggestivo ponticello sullo Stianta, dal quale poi ci si ricollega al tragitto di andata.
In conclusione, un trekking all'insegna dell'esplosione primaverile dei colori verdi, caratteristica della prima quindicina di Maggio. L'ambiente varia di continuo, come è visibile dalle foto, un percorso veramente appagante.






Nome: (Sansepolcro) Poggio della Ciocca, Pra della Volpe, Madonna dell'Aiola, Col di Lavacchio, Aboca


Orario inizio: 05/08/2014 08:11

Orario fine: 05/08/2014 16:40

Distanza: 25.3 km (07:58)

Tempo movimento: 05:46

Media segmento attuale: 3,3 km/h

Media veloc. mov.: 4,6 km/h

Altitudine minima: 481 m

Altitudine massima: 861 m

Velocità di salita: 303,8 m/h

Velocità di discesa: -353,6 m/h

Tempo di salita: 04:08

Tempo di discesa: 03:34



Nome: Segment 1


Orario inizio: 05/08/2014 07:11

Orario fine: 05/08/2014 11:48

Distanza: 13,6 km (04:36)

Tempo movimento: 02:32

Media segmento attuale: 2,9 km/h

Media veloc. mov.: 5,3 km/h

Max. Velocità: 257,1 km/h

Altitudine minima: 480 m

Altitudine massima: 817 m

Velocità di salita: 192,3 m/h

Velocità di discesa: -119,5 m/h

Guadagno di elevazione: 476 m

Perdita di elevazione: -157 m

Tempo di salita: 02:28

Tempo di discesa: 01:19


Nome: Segment 2


Orario inizio: 05/08/2014 12:18

Orario fine: 05/08/2014 15:40

Distanza: 13,1 km (03:21)

Tempo movimento: 02:42

Media segmento attuale: 3,9 km/h

Media veloc. mov.: 4,9 km/h

Max. Velocità: 55 km/h

Altitudine minima: 499 m

Altitudine massima: 868 m

Velocità di salita: 201,2 m/h

Velocità di discesa: -274,8 m/h

Guadagno di elevazione: 235 m

Perdita di elevazione: -529 m

Tempo di salita: 01:10

Tempo di discesa: 01:55

Commenti

    You can or this trail