Tempo  10 ore 23 minuti

Coordinate 823

Uploaded 9 maggio 2015

Recorded maggio 2015

-
-
862 m
340 m
0
4,3
8,6
17,21 km

Visto 794 volte, scaricato 9 volte

vicino Molin Nuovo, Toscana (Italia)

Sconsigliato a chi non ama i fuori sentiero. Difficoltoso, in questo periodo, soprattutto per la presenza di numerosi alberi caduti sul fossato.

Lasciata l'auto in un parcheggio sottostante la e78, nei pressi di vecchi casolari abbandonati, a ridosso del sedime della vecchia ferrovia, dopo aver superato il ponticello sul Cerfone, inizia la salita del Borro dell'Acqua Nera, un fossato con una buona portata d'acqua, almeno in questo periodo.
Il fossato è affiancato in alcuni tratti da sentieri più o meno praticabili, anche se la quasi totalità della salita è stata fatta sul fosso stesso, barcamenandosi da un sasso all'altro, intercalato da numerose cascatelle di effetto scenico, grandi massi e alberi caduti di traverso, che in alcuni tratti hanno richiesto una buona esperienza per il superamento.
Il fossato è anche conosciuto per il Ponte Romano situato a circa 4 km di cammino.

Raggiunta quasi la sommità del torrente ci si trova in castagneti da cui dipartono sentieri per il crinale, raggiungendo così il Poggio dei Sassi Bianchi, scendendo dal quale si giunge al paese abbandonato di Bivignano e quindi la via del ritorno.

Una scorciatoia dopo il Poggio dei Sassi Bianchi, (su mappe IGM), ci ha infilato in un sentiero invaso da ginestre, che ci ha costretti ad attraversare una fattoria in cui si allevano cavalli e da li raggiungere Bivignano.

Anche un fondo chiuso a Poggio Palazzaccio ci ha costretto a cambi di programma per raggirare l'ostacolo.
Infine, per non percorrere la strada bianca, si sono intrapresi altri fuori sentiero che hanno richiesto un po' di impegno, ma che ci hanno regalato visione di angoli nascosti e incontri con caprioli.



Nome: Salita del Borro dell'Acqua Nera, Poggio delle Cerchiaie, Poggio dei Sassi Bianchi, Bivignano.


Orario inizio: 05/08/2015 07:27

Orario fine: 05/08/2015 17:51

Distanza: 17,21 km (09:34)

Tempo movimento: 05:21

Media segmento attuale: 1,8 km/h

Media veloc. mov.: 3,2 km/h

Altitudine minima: 340 m

Altitudine massima: 862 m

Velocità di salita: 100,6 m/h

Velocità di discesa: -248,6 m/h

Guadagno di elevazione: 769 m

Perdita di elevazione: -769 m

Tempo di salita: 04:40

Tempo di discesa: 03:06


il primo guado per percorrere la sponda migliore. In realtà i guadi si susseguiranno continuamente, sempre per scegliere la sponda migliore, anche se la maggior parte del percorso si svolge sul fosso stesso.
qui si è abbandonato il ruscello, visto che ormai era un piccolo fossetto. La foto si riferisce ad un affluente incontrato pochi minuti prima...
Causa ginestre invasive, il sentiero era ostruito e si è raggirato l'ostacolo.
la foto si riferisce al bivio più avanti
sentiero poco visibile, più avanti invaso dalle ginestre. Noi scendendo, ci siamo diretti verso sinistra rimanendo incastrati fra i cespugli, è preferibile puntare sul gruppo di case "Ca' Vecchia" evitando così di dover attraversare anche campi dove pascolano cavalli.
questo sentiero porta verso radure dove pascolano cavalli. Si potrebbero evitare dirigendosi verso le case dove sussiste una strada che conduce a Bivignano.
verso Loc. Socena
per non continuare sulla carrozzabile si è scelto di girare a destra per un viottolo. Chi non ama i fuorisentiero è bene continuare sulla carrozzabile.
da qui iniziano una serie di suggestive cascatelle

Commenti

    You can or this trail