-
-
812 m
196 m
0
3,5
7,1
14,19 km

Visto 797 volte, scaricato 13 volte

vicino Le Fornaci, Toscana (Italia)

Mappa usata:Sentieri della Provincia di Prato scala 1:25.000 a cura del CAI di
Prato Ed. Multigraphic
Luogo di partenza: Pieve di Sofignano
Luogo di arrivo: Villa Edlmann, lungo la SP 325 Val di Bisenzio
Perc. Auto da Firenze: Uscita A11 Prato Ovest, direzione Vaiano. A Vaiano direzione Sofignano
Percorso tipo: E
Dati: Ore 5,30 più la sosta per il pranzo; km 15 circa, Disl. salita m 700
circa, discesa m 900 circa

DESCRIZIONE
Prima di iniziare l'escursione a piedi si lasciano le auto al punto di arrivo presso villa Edlman e con una auto gli autisti tornano al punto di partenza presso la Pieve di Sofignano (410 m.), dove in precedenza erano rimasti gli altri partecipanti alla gita.
Le origini della pieve risalgono almeno all'inizio del secolo XI, anche se l'aspetto attuale è dovuto a dei rifacimenti avvenuti nel sec. XVIII e XIX.
Seguiamo il sentiero 46 fino a poco dopo un guado, quando prendiamo il 46/B. Seguiamo il 46/B per pochi metri, perché mentre questo volta a sinistra in salita, noi continuiamo sulla strada sterrata per rientrare più avanti nel sent. 46 e raggiungere il Passo della Croce. Qui prendiamo in direzione Nord il sentiero n.20, che percorre il crinale della Calvana. Dopo essere passati dalla vetta del monte Aia Padre (808 m.) arriviamo a Montecuccoli. Poco distante si trova la pieve di San
Michele e accanto c'è il ristorante del circolo San Michele (tel. 055-841035; 333-1720072;
320-9063486), dove noi abbiamo pranzato (ottimo!).
Dal Circolo torniamo leggermente indietro fino a oltrepassare di poco la Pieve e prendiamo una sterrata a destra in discesa che si congiunge più avanti col sent. 48.
Sempre in discesa arriviamo alla Rocca Cerbaia.
La Rocca Cerbaia fu costruita all'inizio del sec. XII su uno sperone roccioso per controllare il transito lungo la strada della valle del Bisenzio. La struttura fortificata ha il classico aspetto dei castelli-recinto medievali: due cerchie murarie concentriche circondano un possente mastio di forma pentagonale dotato di una torre centrale un tempo più alta di quanto non lo sia oggi.
Continuiamo a scendere per il solito sentiero e infine attraversando un ponte medievale arriviamo a villa Edlmann.

Commenti

    You can or this trail