-
-
84 m
40 m
0
1,5
3,0
5,98 km

Visualizzato 151 volte, scaricato 4 volte

vicino a Aurelio, Lazio (Italia)

Situata nel versante W di Roma, tra Val Cannuta, Montespaccato, Boccea e Aurelio, la Riserva Naturale dell’Acquafredda fa parte del complesso di tutela del verde e delle aree agricole romane di RomaNatura ed è un polmone verde di circa 250 ettari, in parte fruibile a piedi o in MTB. Si può solo visitare la parte E della riserva, tagliata in due da Via dell’Acquafredda-Via Nazareth, e l’ingresso da me utilizzato in questa escursione cittadina è quello di Via Roberto Ago/Via di Valcannuta, presso il capolinea del 546. E’ stata fatta una piccola traversata, quindi si può entrare da qui e uscire a Via dell’Acquafredda, proprio in corrispondenza della fermata del 906.
Qui si può trovare una mappa dell’area protetta: http://old.romanatura.roma.it/wp2/wp-content/uploads/2012/11/A2acquafredda_cellulosa.jpg
Entrando da Via Ago, presso una tabella informativa si scende per un largo sentiero fino ad arrivare al ponticello in ferro che scavalca il Fosso di Acquafredda, per trovarci nella grande vallata, ricca di campi coltivati con belle piante di molte varietà di verdure. Si prende a sx (S) sul sentiero e, costeggiando il fosso, si può deviare a dx per fare un anello di un grande campo ricco di “zucche & affini”. Alla fine dell’anello, si prosegue sempre verso S dove, verso sx, si può “dare la caccia” ad un ponte romano totalmente nascosto dalla ricca vegetazione di canneti per poi, eventualmente, sbucare alla ciclabile di Via Gregorio XI. Ritornando indietro sul sentiero, si continua a camminare fino a giungere presso un grosso campo coltivato dove (contadini permettendo..) si può percorrere un anello. In caso di problemi di accesso, prima del campo una stradina in salita a dx (dalla quale si ritornerebbe dall’anello) permette di arrivare nei pressi di Via dell’Acquafredda, attraversando una bella zona agricola. Ritornati indietro sullo stesso sentiero, alla deviazione per il ponte romano si prosegue a sx su bei prati verdi fino a poco prima del primo anello del campo coltivato. Si prende a sx e, in salita, si giunge alla storica torre. Si rientra sul sentiero e si oltrepassa la deviazione col ponticello di ferro, proseguendo su lungo tracciato passando tra veri e propri tunnel di canne, fino a sbucare presso un allevamento di asinelli, molto docili e dalla coccola facile. Si può proseguire costeggiando l’allevamento e, tra macchie di profumatissimi rosmarini, si arriva ad un campo coltivato a verdure dove non è possibile procedere oltre. Si ritorna indietro deviando a dx (N) per una pista in salita che giunge, in breve, a Via dei Casali di Acquafredda dove, oltre una sbarra, si prosegue sulla strada. Si esce a Via Acquafredda, dove si troverà la fermata del 906.
Waypoint

Anello campo coltivato

Waypoint

Area recintata con asinelli

Fermata dell'autobus

Fermata ATAC 906

Fermata dell'autobus

Ingresso riserva e capolinea ATAC 546

Waypoint

Per ciclabile Gregorio XI

Ponte

Ponte romano nascosto dalla vegetazione

Ponte

Ponticello di ferro

Punto informativo

Sbarra aggirabile o scavalcabile

Waypoint

Torre Acquafredda

Commenti

    Puoi o a questo percorso