-
-
422 m
5 m
0
1,8
3,5
7,06 km

Visto 41 volte, scaricato 1 volte

vicino San Silviano, Lazio (Italia)

Permessa: Si arriva su Monte Leano partendo da San Silviano seguendo una ben visibile strada cementata che, uscendo dall'abitato di Terracina conduce ai ripetitori televisivi; questa parte di percorso si esegue solitamente per raggiungere la Statua della Regina del Lazio ed è descritta in altri percorsi. Inizio: dal ripetitore di Monte Leano si lascia il consueto sentiero che conduce alla Statua della Regina del Lazio (Punta Leano) e si prende un piccolo sentiero che inizia subito dietro le strutture recintate ove sono posti i ripetitori (antenne). All'interno del bosco iniziamo a scendere su di un sentiero ben battuto e fresco, lasciandoci sulla destra un recinto di pietre a secco di circa 8x8 metri (non imbocchiamo il sentiero che sale sulla destra che porta verso Cima Leano). Il sentiero che scende lungo Valle La Forcola è molto suggestivo e ricco di piccoli tornanti, molto frequentati dagli amanti della mountain bike. Nel periodo primaverile possiamo ammirare la stupenda fornitura dei ciclamini selvatici che inondano di colore il pendio boscoso, presenti inoltre pungitopo e felci di varie specie. Dopo una discesa di media difficoltà, sempre su sentiero battuto e nel bosco, si iniziano a scorgere le prime radure ed il bosco si dirada man mano che discendendo Monte Leano si giunge in Valle La Forcola. L'ultima parte del sentiero sterrato bordeggia degli uliveti posti sulla destra e muri ed altre strutture a secco sulla sinistra, proprietà private. La discesa si conclude nel territorio assegnato alla squadra di caccia al cinghiale "I Predatori" , come segnalato da cartelli ben visibili, attenzione nei periodi della battute di caccia. Nella fase finale si percorre una strada bianca che ci conduce sulla strada provinciale 73 che dalle vicinanze di località La Fiora, dirige verso Terracina, ove si deve ritornare presso la Parrocchia di San Silviano per recuperare l'autovettura. Percorrendo la strada provinciale con una certa cautela (bassa percorrenza automobilistica) si costeggia la linea ferroviaria dismessa fino a superare il ristorante-pizzeria Odissea ed imboccare l'Appia Antica. Seguendo le tracce gps del percorso, si prende la via Appia Antica fino al punto in cui si attraversa la linea ferroviaria dismessa e si imbocca per un breve tratto lo Stradone della Valle per poi girare quasi subito (cfr percorso) su Via Caselle, che in salita, con vista dal basso su Monte Leano ci riporta verso la parrocchia di San Silviano. Percorso di media difficoltà fattibile con attrezzatura basica da trekking, non consigliato a bambini viste alcuni tratti su strada asfaltata (interamente percorribile anche in mountain bike). Se consideriamo circa un'ora e trenta minuti per portarsi all'inizio del percorso, ce ne vogliono circa altre 3 per completarlo (a passo sostenuto e senza soste lunghe, eccetto quelle per ammirare lo splendido paesaggio, solo in parte deturpato dagli incendi che hanno colpito alcuni versanti di Monte Leano. Consiglio di effettuare l'escursione nei mesi invernali e primaverili, visto che da maggio in poi le temperature si alzano ed il caldo si fa sentire parecchio, soprattutto nei tratti esposti. Se si lascia l'auto nel Parcheggio della Chiesa di San Silvino e si sale su Monte Leano per iniziare il cammino segnalato si percorreranno circa 10 km.
Si può lasciare l'auto nel parcheggio adiacente la Parrocchia di San Silviano e proseguire a piedi.
Lasciando lo Stradone della Valle, si prende Via Caselle.
Costeggiando campi coltivati si percorre Via Caselle che, con discreto dislivello, ci conduce a San Silviano (Chiesa).
Percorso che si snoda sull'antico percorso della Via Appia. Sulla destra è visibile l'attuale SS7 Via Appia.
In questo tratto del percorso si costeggia la linea ferroviaria dismessa. Presenti reti di recinzione.
Deviare per portarsi su Via Appia Antica che entra dentro l'abitato di Terracina.
Giunti in Valle La Forcola, si deve percorrere un tratto sulla via consolare 73 che costeggia la ferrovia in direzione Terracina.
In questo tratto si percorre una strada bianca abbastanza comoda, tratto scoperto.
Tratto di sentiero nel fitto bosco di Valle La Forcola, molto suggestivo in primavera.
Sentiero che si sviluppa lungo Valle la Forcola.
Inizio discesa per la Valle La Forcola.
Si imbocca il sentiero che discende verso valle.

Commenti

    You can or this trail