Tempo  7 ore 34 minuti

Coordinate 718

Caricato 10 marzo 2020

Registrato febbraio 2020

-
-
566 m
59 m
0
3,7
7,3
14,64 km

Visualizzato 28 volte, scaricato 3 volte

vicino a Armungia, Sardegna (Italia)

Giro Bucolico/minerario nelle montagne di Armungia.
Abbastanza facile, nonostante l’assenza di segnavia. Alcuni tratti poco evidenti.

Percorrere la SS 387 Da San Vito verso Ballao e poi prendere la SP6. Dopo qualche km svoltare a ds con indicazione ENAS Centrale Isca Rena. Dopo il viadotto e il ponte sommergibili svoltare a ds. Percorrere circa 2,6 km e parcheggiare vicino ad uno sterrato in salita, chiuso da un cancello apribile.

La passeggiata parte su un facile sterrato in salita, fino ai resti di un ovile. Da qui inizia il tratto meno evidente del percorso: vari sentierini di capre tra la macchia, portano ad un tratto roccioso più evidente e poi ad un sentiero in cresta. Arrivati ad un colle panoramico il sentiero diventa sempre più evidente. Si arriva ad uno spiazzo erboso e si prosegue in quota, con belle vedute sulla valle del Flumendosa. Dopo poco meno di 4 km di percorrenza si arriva ad Arco su Suergiu, dove, nei pressi di una baracca, parte una sterrata. Si segue quest’ultima fino ad Arcu sa Ruinosa, dove si svolta a sin e si prosegue verso Arcu is Brogus. Qui si lascia la sterrata e si prosegue a sin, in direzione NW, su una mulattiera che presto inizia a scendere con tornanti.
Inizia la parte più spettacolare e suggestiva della passeggiata. La mulattiera scende lungo la bella e selvaggia valle di Gutturu Nieddu, costellata da numerosi ruderi delle attività minerarie che qui si svolsero tra il 1898 ed il 1955.
Poco prima del decimo km la mulattiera ha subito importanti crolli, prestare molta attenzione.
La mulattiera diventa una comoda carrareccia, per arrivare poi ad un bivio in cui bisogna prendere a ds, in discesa, una strada completamente distrutta da una o più alluvioni. Si arriva ad un’area pic-nick con dei bei tavoli in legno e un pinnetto ricostruito. Da qui inizia una comoda sterrata, che in breve ci porta alla strada asfaltata, lungo il rio Ghirrau. La seguiamo per poco più di due km, verso W, per ritornare all’autovettura.
Waypoint

ovile

Waypoint

sentiero tra la macchia

L'unico tratto un poco difficoltoso dell'intero percorso. Numerose piste di capre attraversano la macchia. Bisogna cercare di seguire la più evidente.
Waypoint

tratto roccioso

La macchia si apre su un tratto pietroso, più facile da percorrere.
Waypoint

sentiero in cresta

Waypoint

cresta

Waypoint

spiazzo panoramico

panoramica

vista su Flumendosa

Waypoint

baracca e strada

Intersezione

Arcu da Ruinosa

Intersezione

Arcu is Brogus

Waypoint

mulattiera con tornanti

Waypoint

piazzola

Rovine

ruderi minerari

Grotta

pozzo

Al lato dei ruderi si apre una voragine. Sembra più una cavità naturale, che una galleria di miniera.
Miniera

galleria

Risalendo una serie di discariche minerarie si arriva all'imbocco di una galleria. Semi sommerso da una frana.
Waypoint

mulattiera con tornanti stretti

Waypoint

rudere

Fiume

risorgente

Intersezione

strada sgarruppata

rifugio non gestito

area pik-nik con pinnetto

Waypoint

baracca Forestas

Waypoint

asfalto

2 commenti

  • Foto di clavius

    clavius 13-mar-2020

    Grazie per la traccia. Appena passa questa emergenza lo farò subito, anche se facile; mi sembra bello e alternativo

  • Foto di luca sgualdini

    luca sgualdini 14-mar-2020

    Grazie a te per il commento. fammi sapere.

Puoi o a questo percorso