-
-
3.525 m
2.187 m
0
2,8
5,6
11,27 km

Visto 437 volte, scaricato 12 volte

vicino Santa Barbara, Lombardia (Italia)

Si parcheggia l'automezzo a Ponte del Guat;si attraversa quindi il torrente Remulo seguendo la strada sterrata, e si prosegue lungo la mulattiera, in mezzo a vegetazione arborea anche di alto fusto;da malga Frino termina anche la mulattiera
si prosegue lungo uno stretto sentiero, abbastanza agevole e visibile, il sentiero abbandona sulla sinistra il torrente e si inerpica sul pendio alla nostra destra sale d'apprima abbastanza ripido, quindi, dopo alcuni tornanti, si sposta a sinistra con un tratto pianeggiante, e quando ricomincia a salire si raccorda finalmente con il vecchio tracciato.i riprende quindi a salire decisamente sul tracciato definito"le scale del Miller", attraverso ripidi e ripetuti tornanti nel sentiero tutto a gradoni, incastonato tra lo sperone che delimita
il torrente e la ripida roccia sulla nostra destra.Il sentiero prosegue in questo modo fino a che si raggiunge la sommità del gradone glaciale, a quota quasi 2000 m s.l.m.:
si sbuca improvvisamente nella parte meno ripida della valle del Miller.
Il sentiero prosegue al limite del gradone, dove in basso scorre il torrente, mantenendosi su dossi e rocce montonate; Proseguendo, il sentiero scende per un breve tratto ed attraversa il torrente, spostandosi ulteriormente sulla nostra sinistra,
raggiunge e supera le baite della malga Miller; adesso sale con pendenze modeste, praticamente in centro alla valle,si raggiunge il rifugio Serafino Gnutti.
Il giorno dopo si parte per l Adamello attendo che il tempo sia clemente,ha piovuto tutta la notte e dopo la colazione alle 4.30 circa
attendiamo che la pioggia si calmi, alle 5.30 sembra si voglia aprire, si parte ma dopo un po riinizia a piovere,fortunatamente non troppo forte,
Poncho Gusci eccc. e si riparte verso la ferrata Terzulli
Si Risale tutta la conca fino a giungere alla morena rocciosa.Da qui per sentiero ciotoloso e franoso continuare a salire fino all´attacco del sentiero attrezzato Terzulli che conducono fino al passo Adamello.
Si giunge al passo Adamello. Davanti si apre uno di quelli spettacoli unici che solo la montagna sa regalare, Il pian di neve ed intanto dietro di noi la Val Miller con a destra il corno Miller. da qui risalire gli ultimi trecento metri di dislivello che separano dalla vetta. Il sentiero si snoda in alcuni punti sulla cresta ovest,
si consiglia la massima cautela data l´enorme esposizione. Pur sembrando di non arrivare mai la vetta è li che ci aspetta.

Commenti

    You can or this trail