Tempo  7 ore 6 minuti

Coordinate 7287

Caricato 18 giugno 2017

Recorded giugno 2017

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.302 m
750 m
0
3,9
7,7
15,48 km

Visto 2999 volte, scaricato 66 volte

vicino Fiumenero, Lombardia (Italia)

Gita effettuata il 17 giugno 2017.

Il secondo più alto ed impervio rifugio delle prealpi orobiche.Ecco come raggiungerlo:

Si parcheggia l'auto presso uno dei 4 parcheggi gratuiti di Fiumenero subito a ridosso della strada provinciale e si imbocca il sentiero Cai 227 accessibile da diversi punti del paese che poi convergono sulla larga strada sterrata che sale alla sinistra del Fiume Nero che da il nome alla valle e al paese.

La prima parte della salita è in leggera pendenza nel bosco sino alla località Campiol. Da qui in poi la visuale si apre sulla valle facendo intravedere in fondo, il Medasc e il Brunone.
Il percorso si trasforma in un vero sentiero che sale leggermente per prati e rocce sino al ponte che scavalca il Fiume Nero.
Da questo punto il sentiero si fa più impervio e, superato un primo tratto nel bosco, incomincia a salire con più pendenza su roccia e con qualche tratto esposto.
Si attraversano 2 punti attrezzati con catene fisse (e un pò arrugginite....) a causa della presenza di cascatelle d'acqua che bagnano le rocce circostanti che rendendo il passaggio difficoltoso e a rischio scivolo.
Sulla sinistra si può vedere il pianoro formato dal fiume e sopra di esso si vedono le cime ancora un pò innevate del Pizzo Poris del Diavolino e il Pizzo del Diavolo di Tenda.

Il sentiero continua con qualche tratto di roccette ed infine arriva presso i Piani dell'Aser, un piccolo pianoro con un ponte che passa sul torrente Secreti, dove faccia anche il primo incontro con un giovane stambecco che si era fermato a bere.
Attraverso il ponte, e da qui il percorso continua in forte pendenza con parecchi tornanti sino ad arrivare al bivio col sentiero 225 che arriva dal Rifugio Calvi.
A questo punto si può vedere il rifugio sopra di noi con il Pizzo di Redorta come sfondo.
Il sentiero prosegue verso est in leggera pendenza sino all'arrivo presso il piazzale del rifugio Baroni al Brunone.
La giornata è splendida e tersa, e il panorama magnifico.

Si vede chiaramente in fondo alla valle il paese di Gandellino, il Timognio e il Benfit con sotto le piste da sci.

A destra i 2900 del Pizzo del Diavolo di Tenda


e a sinistra il 3000 del Pizzo di Redorta.


C'è anche una bella fontana dove è possibile riempire la mia esausta borraccia. Mi fermo presso la pista di atterraggio degli elicotteri e dopo l pranzo e un pò di riposo, mi raggiunge un piccolo branco di giovani stambecchi che si ferma poco lontano a leccare le rocce e a scavare in cerca di non so che cosa da mangiare.
Faccio molte foto e qualche filmato e poi torno a riposare al sole prima di intraprendere il percorso di ritorno lungo lo stesso sentiero dell'andata.

I miei tempi:
3h e 10 minuti per la salita al rifugio e 2h e 35 minuti per la discesa, comunque, il cartello all'inizio del sentiero, da 4h per il rifugio.

Difficoltà:
La prima parte del sentiero non presenta difficoltà tecniche.La seconda parte presenta qualche tratto leggermente esposto, ma attrezzato pertanto facilmente superabile. Percorso di tipo E. Il tragitto è comunque lungo e con un grosso dislivello. Consigliato ad escursionisti ben allenati.

Buon divertimento

7 commenti

  • Foto di chicco90

    chicco90 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Gita lunga e faticosa. Belle foto. Complimenti.

  • Foto di tabita85

    tabita85 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Bellisimo il filmato degli Stambecchi.
    Quando sono andata io al rifugio Baroni, non ne ho visti :(

  • Foto di capasanta

    capasanta 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Rifugio splendido, e splendido anche il punto panoramico in cui è posto.

  • Marco Bassi 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Percorso che richiede un buon allenamento.
    Magnifica e impervia la valle del Fiume nero.

  • Foto di Elena Sofia

    Elena Sofia 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Trail dal notevole dislivello. Magnifici panorami.

  • Foto di Stefanom75

    Stefanom75 19-giu-2017

    I have followed this trail  View more

    Spiegazione esauriente e ben descritta. Gita che vale la pena di fare.

  • Foto di nikinaki

    nikinaki 24-ago-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Percorso lungo e impegnativo in uno scenario incredibile e bellissimo.. la grande fatica è stata ripagata dai panorami immensi

You can or this trail