Tempo in movimento  3 ore 37 minuti

Tempo  6 ore 39 minuti

Coordinate 2286

Caricato 4 luglio 2019

Recorded luglio 2019

-
-
2.578 m
1.937 m
0
4,9
9,9
19,74 km

Visto 201 volte, scaricato 12 volte

vicino Vigo di Fassa, Trentino-Alto Adige (Italia)

|
Mostra l'originale
Un percorso di alta montagna che incanta i sensi ma molto impegnativo.
Incorniciato nelle Dolomiti, questo spettacolare percorso del gruppo Catinaccio (Rosengarten in tedesco) ne fa parte. Attraversa la Val di Fassa nel parco naturale dello Sciliar.
Prendiamo la funicolare a Vigo di Fassa (in estate apre alle 7.15 del mattino fino alle 19.00); per evitare la folla siamo saliti nel primo trasporto per scalare il Rifugio del Ciampedie. Prendiamo il sentiero che non indica il Vajolet (45 minuti) e subito dopo abbiamo passato il rifugio Negritella. Questa sezione del percorso è semplice e attraversa una foresta, senza grandi pendenze. Abbiamo raggiunto i rifugi di Catinaccio e Gardeccia. È da questo punto che il sentiero inizia a guadagnare altezza e sebbene il sentiero sia ampio è impegnativo a causa della pendenza positiva. Possiamo vedere da qui l'imponente vista del Catinaccio d'Antermoia e in lontananza, come nel precipizio il rifugio di Preuss e dietro il rifugio Vajolet. La salita è facile ma dura a causa dell'inclinazione.
Lasciamo il Vajolet e qui inizia la sezione più difficile (sentiero 542) che non ci darà una seconda pausa. All'inizio di questa sezione un cartello avverte che è un tratto per esperti (e non manca la ragione). La salita consiste nel salire le rocce (sì, ben segnalate), spesso aiutando con le mani e in tre sezioni possiamo prendere la corda. Sebbene non sia una ferrata, è simile. Questa sezione ci porta in 1:15 minuti. Certo, l'immagine per raggiungere il rifugio Alberto I è stupenda e tutta la fatica scompare.
Ora siamo di nuovo sulla stessa strada, ci avviciniamo con grande concentrazione e prudenza. È difficile arrivare a Vajolet.
La segnaletica come in tutto il Tirolo è impeccabile.
Merita lo sforzo
A casi 2000 m. Al que llegamos en un funicular desde Vigo di Fassa
Vistas desde Ciampedie
Mentre superiamo Prà Martín, proseguiamo lungo un sentiero chiamato Troi de Le Feide che attraversa le ultime vestigia della foresta
Un sentiero ben segnalato ma con una significativa pendenza positiva
Situado en una posición privilegiada por la panorámica que abarca
Señalización de que estamos llegando al refugio Alberto Primo

Commenti

    You can or this trail