Coordinate 291

Uploaded 3 gennaio 2019

Recorded gennaio 2019

-
-
1.161 m
935 m
0
2,9
5,9
11,78 km

Visto 47 volte, scaricato 3 volte

vicino Razzuolo, Toscana (Italia)

Anello che da Prato all'Albero, passando per il Passo dei Ronchi di Berna, vi portera' fino in cima al Monte Carzolano, la cima che sovrasta il Passo della Sambuca
Il Passo dei Ronchi di Berna e' l'antenato dell'attuale Passo della Sambuca: prima che quest'ultimo venisse aperto era questa la strada che collegava Palazzuolo alla Colla e quindi, di conseguenza, a Firenze e Marradi. Si possono in alcuni punti ancora vedere tratti del vecchio selciato a terra. Nei giorni di vento e' veramente freddo, ma e' un posto adattissimo per fermarsi a terra e mangiare un panino. E' presente anche una madonnina sotto alcune rocce.
Leggendo un'interessantissima intervista riguardante la vita nella Parrocchia di Lozzole agli inizi del '900 (potete reperirla qui: https://bit.ly/2CKadvc) l'intervistato Smeriglio Fabbri elenca un numero impressionante di case allora abitate. Oggi la maggior parte sono ovviamente ruderi, visto lo spopolamento delle montagne avvenuto nel secondo dopoguerra. La serie di cache Le Case di Smeriglio vuole cercare di ritrovarle tutte e, in qualche modo, farle rivivere. Ca' di Vagnella e', ad oggi, uno dei pochi poderi della zona completamente recuperati ed abitato. La cache si trova per ovvi motivi un po' distante dalla casa, ma la strada che ne attraversa il "giardino" puo' tranquillamente essere utilizzata da tutti. La vista che si ha dei boschi aldila' del torrente sottostante e' veramente magnifica, e a nord si puo' vedere anche l'antenna del Monte Carzolano, raggiungibile in salita in circa 40 minuti
Rudere di quello che, probabilmente, era una casa abbastanza grande di cui oggi rimangono solo parte dei muri. Ben esposta e quindi con un bel panorama a disposizione, raggiungerla non e' cosi' semplice: il mio consiglio e' di affidarsi ad un gps e proseguire tra le felci. Il sentiero "ufficiale" devia dall'anello del Frassinello presso il waypoint indicato, ma non sono stato in grado di seguirlo, dato che dopo poco sparisce in mezzo alla vegetazione.
Monte che sovrasta il Passo della Sambuca e quello dei Ronchi di Berna, e' ben riconoscibile dall'antenna visibile dai dintorni, che lo rende un ottimo punto di riferimento! Si arriva molto bene dal Passo dei Ronchi di Berna in meno di 30 minuti oppure facendo la strada piu' lunga (e faticosa) salendo da Ca' di Vagnella. In ogni caso si fa una bella passeggiata in mezzo al bosco.
L' Anello del Frassinello è un percorso di circa 11 km nei pressi del Passo della Sambuca. Il nostro itinerario parte dall'imbocco del sentiero pochi metri sopra alla Croce della Sambuca in direzione Passo dei Ronchi di Berna (prime indicazioni con segnali FreeRide e Soft 16). Il sentiero segue inizialmente la vecchia strada selciata che anticamente portava a Palazzuolo; fino a raggiungere il passo Ronchi di Berna. Lasciandosi sulla destra il sentiero che porta a le Spiagge si prosegue a sinistra sul 505. Si lascia il 505 Soft 16 direzione Lozzole sulla sinistra per voltare a destra sul 505 direzione Frassinello, Prati Piani, La Faggeta. Si percorre il bellissimo crinale del Frassinello godendo la vista mozzafiato dai vari punti panoramici fino all'incrocio col sentiero 531. Lasciamo il sentiero 505 che sulla destra porta verso la Capanna Sicuteri e ci teniamo a sinistra sul 531 attraversando il crinale dove troveremo il bivacco dell'Archetta e dopo una breve e magnifica discesa il Rifugio dei Prati Piani. Da qui torneremo indietro dal sentiero 581 (il Sentiero degli Alpini) trovando sulla nostra strada la capanna dei Nati, i ruderi del podere il Cigno fino a ricollegarsi sul sentiero 505 (proveniente da Lozzole) , prendiamo direzione Sambuca fino a trovare l'indicazione 581A Sentiero degli Alpini. Ci riporterà a poche decine di metri dal punto di partenza. Questo panorama obbliga una sosta praticamente obbligatoria nel cuor del tortello che a mod di bacchetta magica vien preparato dalla mitica Tamara che in ogni occasione e con qualsisi situazione atmosferica è li ad accogliervi! (questa cache viene riesumata e ricollocata per far conoscere e vedere a tutti una vista veramente mozzafiato che non puo' rimanere invisibile a tutti i cacciatori di bussolotti. ) Un ringraziamento speciale a Leo e a Fabio per avermi fatto scoprire questo anello e soprattutto questa vista quasi magica

Si puo' lasciare qui la macchina e ci sono anche diversi tavolini da picnic

Bivacco autogestito dove chiunque puo' fermarsi. Dispone anche di 2 posti letto.
Sorgente di acqua potabile. Da qui il Rio Rovigo prosegue per diversi chilometri a valle.
Rudere di quella che sembrava essere una casa di montagna abbastanza grande (piu' di un piano probabilmente da quel che sembra).
Predecessore del Passo della Sambuca, collegava Palazzuolo, Firenze e Marradi.
Cima che sovrasta il vicino Passo della Sambuca.
Vecchio podere di montagna, oggi completamente ristrutturato ed abitato
L'albero con le macchie rosse spray e' l'indicazione della deviazione a sinistra verso la Capanna del Topo. Il sentiero e' invisibile spesso perche' coperto da felci e vegetazione, meglio affidarsi a un buon GPS e dirigersi direttamente verso la capanna
Ripetitore di proprieta' del Ministero dell'Interno.

Commenti

    You can or this trail