Tempo in movimento  2 ore 11 minuti

Tempo  3 ore 20 minuti

Coordinate 1196

Caricato 8 aprile 2018

Recorded aprile 2018

-
-
317 m
200 m
0
2,0
4,0
7,94 km

Visto 1140 volte, scaricato 57 volte

vicino Pitigliano, Toscana (Italia)

Ho classificato il percorso “Impegnativo” soltanto perché nel tratto che dal Ponte Romano sale verso il centro storico di Pitigliano, il sentiero è franato in più punti e molti alberi si sono abbattuti sul percorso.
Per questo motivo invito a NON seguire il mio percorso Wikiloc nel tratto sopra citato; eventualmente, per evitare il tratto interessato dalle frane, dal Ponte Romano si può tornare indietro e andare a visitare la Via Cava di Fantibassi, senza transitare per il centro storico di Pitigliano (che, comunque, merita una visita) e senza vedere la Via Cava di Poggio Cani, sicuramente interessante, ma non la più bella.

Tutto il resto del percorso, invece, è manutenuto e perfettamente godibile.

Ma andiamo per ordine.

Parcheggiata l'auto in una piazzola della S.P. Pitigliano-Sovana (Via Cocceria), subito dopo il ponte sul Fosso Lente e di fronte ad un'area attrezzata, abbiamo percorso in tutta la sua lunghezza la Via Cava di San Giuseppe (lunga 1.250 metri); lungo la via cava abbiamo incontrato la Necropoli di San Giuseppe, la caratteristica edicola del Santo e, in fondo, la Fontana dell'Olmo.
Dalla Fontana dell'Olmo abbiamo raggiunto la strada asfaltata Vicinale di San Pietro, che abbiamo percorso per circa un chilometro, per poi imboccare la Via Cava dell'Annunziata dall'alto.
Ridiscesi a fondovalle, siamo andati verso il Ponte Romano. Da qui abbiamo percorso l'accidentato percorso (che invito, nuovamente, a non seguire) che ci ha condotti fino al centro storico di Pitigliano, centro storico che abbiamo percorso per tutta la sua lunghezza.
Scendendo prima una scalinata e poi la Via Cava di Poggio Cani, abbiamo raggiunto nuovamente la “zona delle vie cave”. Da qui abbiamo raggiunto l'imponente via Cava dei Fratenuti, con pareti che arrivano fino a 20 metri di altezza.
Per raggiungere la via Cava dei Fratenuti è necessario guadare il Torrente Meleta, camminando di sasso in sasso.

Commenti

    You can or this trail