Frè

Tempo in movimento  2 ore 52 minuti

Tempo  6 ore 18 minuti

Coordinate 1194

Caricato 1 luglio 2019

Recorded giugno 2019

-
-
2.410 m
2.015 m
0
1,6
3,3
6,59 km

Visto 74 volte, scaricato 4 volte

vicino Serre Uberto, Piemonte (Italia)

Un anello facile e suggestivo in valle Po adatto a tutti. L'unica difficoltà è rappresentata dalla cascata da attraversare la cui portata dipende dallo scioglimento della neve e dalla pioggia.

Si lascia la macchina al Pian del Re o, se è attiva la navetta estiva, a Crissolo salendo al Pian del re col pulmino. Quest'ultima possibilità e una bella scelta di turismo sostenibile Dopo aver fatto scorta d'acqua alla sorgente di Pian Del Re e preso un caffè al rifugio si incomincia a salire sul sentiero di destra (con alle spalle Crissolo) in direzione del Giacoletti e del colle delle Traversette e del Buco di Viso.

Il sentiero sale deciso, si ignora il primo bivio e al secondo si svolta a sinistra guadando il piccolo ruscello. Proseguendo dritti andremmo al Buco di Viso e al Colle delle Traversette. E' tutto un altro giro.

Proseguendo a sinistra il sentiero continua ad abbracciare la conca del Pian del Re panorami che spaziano in lontananza su Pian della Regina e Crissolo. Ad un certo punto annunciata dal fragore delle acque ecco lo scoglio più impegnativo della passeggiata: la cascata!

E' soltanto una grossa doccia. Basta tenersi alle corde e passare in fretta ma con attenzione a dove si poggiano i piedi. Magari portatevi un cambio se non volete asciugarvi al sole, perlomeno un cambio di calzini lo suggerisco. Da qui in poi sarà tutto molto molto semplice.

Proseguendo poco oltre, mentre attraverserete distese di coloratissimi rododendri verrete ripagati da una vista eccezionale sul lago Fiorenza. Al ritorno l'anello si chiude passando lungo le sue sponde.

Ancora pochi metri ed ecco il lago superiore. Proseguendo oltre altri due laghi semi occlusi dai detriti si possono scorgere sotto il circo glaciale attraverso il quale corre il sentiero del postino che congiunge il rifugio Giacoletti al rifugio Quintino Sella.

Proseguendo in direzione del rifugio Sella finalmente si arriva al lago Chiaretto. Acque turchesi meravigliose e una forma a cuore. E' il mio lago preferito qui sul Monviso. Spettacolare e suggestivo sotto la luce del sole

A questo punto inizia la discesa al Pian del Re e la chiusura dell'anello. In poco tempo si raggiunge il Fiorenza e con un altro piccolo sforzo eccoci al traguardo.

Nonostante la cascata l'ho classificato come facile per la lunghezza assai modesta. E' un buon modo per conoscere questa zona poichè questo giro è una sorta di circonvallazione che unisce tutti i sentieri che poi salgono in quota verso i rifugi e i colli. E' anche il primo sentiero percorribile quando i nevai sono ancora estesi e raggiungere i rifugi è ancora difficoltoso
Prendete il sentiero sulla destra in direzione del Giacoletti
Proseguite dritto
Proseguendo dritti si andrebbe al Giacoletti o al Buco di Viso o al Colle delle Traversette, percorso bellissimo e pieno di storia. Per questa passeggiata gireremo a sinistra e guadando il fiume ci terremo a mezza costa con la vista del Pian del Re
Preparatevi ad una doccia fredda. Io questa cascata gonfia d'acqua come in questa foto non l'avevo mai vista.
Si attraversa sotto la cascata tenendosi alle corde
Da questo punto si ha una bellissima vista dall'alto del lago Fiorenza. Purtroppo a causa del meteo ho potuto solamente fotografare fiori
Fidatevi, qui c'è un bellissimo lago.
Praticamente una tabella autostradale disegnata sulla roccia. Direzione Chiaretto.
Qui potremmo salire al Giacoletti oppure iniziare a percorrere il sentiero del postino che congiunge il Giacoletti al Quintino Sella. Scegliamo la seconda opzione per raggiungere il Chiaretto
Fidatevi qui ci sarebbero dei laghi.
Se avete fortuna potrete incontrare questo rarissimo animale che vive solo su questa montagna. E' una specie endemica, goffa e piuttosto indifesa. Abbiatene rispetto. Il Monviso è riserva della biosfera UNESCO.
E' il mio lago preferito in questa località. Ha acque turchesi e la forma di cuore
Il lago più affollato dai turisti.
Questo è il punto dove per convenzione inizia il fiume più lungo d'italia.

Commenti

    You can or this trail