Tempo in movimento  2 ore 11 minuti

Tempo  3 ore 59 minuti

Coordinate 2158

Uploaded 18 ottobre 2018

Recorded ottobre 2018

-
-
1.717 m
1.028 m
0
3,4
6,8
13,58 km

Visto 132 volte, scaricato 8 volte

vicino Pian degli Ontani, Toscana (Italia)

Per raggiungere il punto di partenza, bisogna arrivare a Pian degli Ontani e superato il paese, prendere la seconda deviazione a sx (via delle Selvi Vecchie) con indicazione villaggio Cimone. Al bivio successivo tenere la dx (a sx indicazioni Villaggio Cimone che tralasciamo). Arriviamo in località Case d'Elisa che superiamo tenendo la sx e parcheggiamo a fine asfalto in località Fontanelle. La strada prosegue sterrata fino alla località Pianone, dove sono presenti due case e una fonte di acqua. Ci inerpichiamo a sx seguendo le indicazione Prato Bellincioni 55', fino a incrociare la parte bassa del tracciato della pista di fondo di Pian di Novello. Lo attraversiamo per proseguire dritti in salita fino a raggiungere la parte alta del tracciato di fondo. Teniamo la dx per un centinaio di metri per poi abbandonare la carrareccia salendo sulla sx in cima al crinale, dove imbocchiamo il sentiero 100 MPT. Da qui inizia lo spettacolo. Percorrendo il crinale ci affacciamo continuamente sulle valli della Lucchesia e del Sestaione, con panorami e colori eccezionali. L' autunno appena iniziato ha già tinto di mille colori la natura e ci ripaga ampiamente della fatica. Passiamo dal Poggio Sentinella, dal Macerato della Guardia e lambiamo l'Uccelliera, bel picco a metà strada dalla nostra meta. Il percorso è costellato di distese di piante di lamponi che purtroppo, vista la stagione inoltrata, non ci possono offrire più niente. Sigh! Oramai siamo in vista del Pizzo Alpestre 1740 m s.l.m che raggiungiamo con un ultimo slancio. In realtà il Pizzo Alpestre presenta due picchi, uno accanto all'altro. Tanto vale visitarli ambedue. Attenzione, su quello più alto il terreno è sdrucciolevole e pieno di pietre. A questo punto torniamo indietro per il sentiero 100 MPT, fino a raggiungere di nuovo il bivio del Macerato della Guardia, dove prendiamo a sx il sentiero 05, al bivio successivo prendiamo a sx il 04 e arriviamo all'orto di Giovannino dove sono presenti diverse opere d'arte moderna. Noi continuiamo in direzione sud ovest per tornare al nostro punto di partenza che raggiungiamo in breve. Concludendo: percorso impegnativo nella parte iniziale per il dislivello e il terreno un po' accidentato, facile sul ritorno perché si percorrono strade sterrate adatte a tutti. Buona passeggiata...e come sempre vi ricordo: meglio un'ora nella natura, che dieci in palestra!

Commenti

    You can or this trail