-
-
1.640 m
503 m
0
9,3
19
37,38 km

Visto 390 volte, scaricato 3 volte

vicino Forno d'Ono, Lombardia (Italia)

La partenza della prima Gran Fondo Delle Pertiche avverrà alle ore 09,30 appena fuori dall'abitato di Forno D'ono + 511mt.

Sarà una partenza scortati dalla safety car dell'organizzazione per circa 1 km , dove dopo aver passato il ponte a dx ed iniziato la salita sulla provinciale per Avenone, la safety car si toglierà dal percorso dando inizio alla vera gara.

La prima parte della salita è su strada asfaltata per circa 4 km con una pendenza media di circa il 6%, indicata per fare una selezione naturale tra gli atleti , fino a raggiungere l'abitato di Avenone con suggestivo passaggio nei vicoli del piccolo borgo ci si immette su una stretta strada per il primo km ripida e asfaltata, proseguendo, attraversando la valle di Sar e la località Valsorda, fino a giungere in località Las al primo ristoro. (Km 10 circa +1200mt).

Appena lasciato il ristoro, si scende per un breve tratto fino alla loc. Ronchi qui si prende a dx e si affronta una salita impegnativa su fondo a tratti cementato a tratti sterrato raggiungendo dopo circa 2,5 km la malga Pian del Bene dove lo spirito e la vista spaziano in campo aperto in un oceano di luce, poi percorrendo un breve tratto pianeggiante, oltrepassata la malga Campo di Nasso, si imbocca un ripido single track molto impegnativo che passando sul versante Est del monte Ario in breve ci porta al GPM in prossimità del Dosso Falcone (km.16,5 circa +1700 mt.)

Da qui si può ammirare uno splendido panorama trovandoci sul sentiero 3V e sullo spartiacque tra la Valsabbia e la Valtrompia, alcune tra le cime più belle a vista d'occhio sono il monte Tigaldine, la Corna Blacca, il Dosso Alto, il Dasdana, il Crestoso, il Muffetto.....

Dopo aver scollinato al GPM oltrepassando la stazione sciistica in località Pezzeda su traccia di strada e poi su percorso sterrato raggiungiamo il secondo ristoro al Passo Pezzeda Mattina km 18 + 1620.

Inizia ora la discesa che in 8 km circa ma rapidamente ci riporterà a media valle in direzione del paese di Ono Degno, passando per l'alpeggio Baret e la cascina Lega.
La discesa è su strada forestale con fondo sconnesso, largo ma abbastanza nervoso a causa della massicciata sdrucciolevole, che invita ad andare a tutta, dove è necessario porre attenzione in caso di fondo bagnato alle canalette di scolo dell'acqua che tagliano il nastro stradale, e sui tornanti, con il rischio di arrivare lunghi e quindi rischiare di uscire.
Sopraggiunti al bivio, dopo la sbarra, svoltare secco a destra verso direzione Cogne, da qui a sinistra inizia un single track molto tecnico che si sviluppa tra prato e bosco.
Si prosegue ora su strada con fondo ben assestato fino al Bivio Loc. Guna (km 26, 2 + 840mt ) dove troviamo l'assistenza sanitaria e meccanica, ma anche il cancello.
Agli atleti che passeranno dopo le ore 13,00 sarà data la possibilità di continuare il percorso fuori-gara previa consegna del numero agli addetti, oppure di far rientro alla partenza su strada sterrata opportunamente segnalata.

Curvando secco a sinistra si affronta uno degli strappi più duri della gara circa 1,5 km con pendenze che sfiorano il 20%, su fondo asfaltato, per poi proseguire su strada sterrata, dopo aver lasciato il rifugio Amici Miei sulla destra, si affronterà la salita verso Passo Croce e la località Forche ( km, 29,5 + 1245 mt ) dove sarà allestito il terzo ristoro.
Qui si percorre l'ennesimo single track, molto bello e nervoso sotto le chiome del bosco per poi immettersi sulla strada intercomunale Ono Degno- Presegno a fondo asfaltato, in località Negrì.

Dopo poche centinaia di metri in salita si scollina in località Zenofer, qui inizia una veloce discesa di 3 km su strada sempre asfaltata che permette velocità elevate, la bike si staccherà letteralmente da terra, ma attenzione al tracciato stretto e ai tornanti secchi. Occhi e testa spalancati sempre!

Guinti in località Cole, svolta a sx e discesa a zig-zag veloce su strada sterrata per poi iniziare a fondo discesa un bellissimo single track, senza strappi significativi. Dopo il Dos si è giunti nell'abitato di Ono Degno, frazione Beata Vergine, sotto il campo sportivo si prende per la mulattiera, tecnica e degna di attenzione particolare, che conduce a fondo valle nei pressi della pizzeria La Bussola, curva a dx insidiosa e viscida, dopo pochi metri avrete tagliato il traguardo.

Gran percorso, dalle mille sfaccettature, che non da tregua un secondo ma tanta adrenalina che darà grande soddisfazione all'arrivo.

Commenti

    You can or this trail